ANNO XIII  Luglio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 15 Maggio 2019 01:34

Bari - “Ecco come ha svenduto l’Italia il Governo Amato e la DC” libro di Angelo Polimeno Bottai, tg1 RAI

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Angelo Polimeno Bottai, vice direttore del tg1, racconta i misteri della politicaDiscuteranno con l’autore Pino Pisicchio, Vincenzo Magistà e Angelo Deiana

BARI - Il vicedirettore del TG1 Angelo Polimeno Bottai, giornalista parlamentare e opinionista politico, pubblica il suo ultimo libro “Alto Tradimento. Privatizzazioni, Dc, euro: misteri e nuove verità sulla svendita dell’Italia”. Protagonisti del volume: la stagione delle privatizzazioni individuata come l’origine del declino italiano e il ministro dell’industria e delle Partecipazioni Statali del Governo Amato, Giuseppe Guarino che apre il suo sconfinato archivio e fa rivelazioni inedite. Discuteranno con l’autore Pino Pisicchio, analista politico e Angelo Deiana, esperto di economia e finanza. Vivacizzerà il dibatto Vincenzo Magistà, direttore di Telenorba. L’evento si terrà sabato 18 maggio, ore 20.00, al circolo Barion. Domenica, invece, ore 11 Polimeno sarà a Bitetto nella suggestiva Cappella della chiesa del Monte di Pietà. Discuterà con l’autore Tommaso Forte, giornalista. L’iniziativa è promossa da Terra del Mediterraneo e dal Vaso di Pandora.

“Questo libro, come nessuno altro finora, getta nuova luce - spiega Angelo Polimeno Bottai - sulle vere origini del declino dell’Italia. Attraverso un percorso storico basato su documenti e testimonianze del tutto inediti e messi a disposizione da chi ha avuto responsabilità di governo importanti e dirette, ricostruisce vicende cruciali della nostra storia recente. Tra queste: le privatizzazioni, la gigantesca dismissione dell’apparato industriale dello Stato contrassegnata da feroci scontri politico-economici e avvenuta con procedure e condizioni di aspra lettura; il Patto di Piazza Borghese, una trattativa segreta per far rinascere un grande partito dei moderati erede della Dc che ha coinvolto le massime autorità istituzionali, della politica ed ecclesiastiche, che interessi estranei a quelli comuni hanno fatto fallire e che viene rivelata su queste pagine per la prima volta”. E ancora. “Il via libera dell’Italia allo stravolgimento dei Trattati europei con spericolati quanto illegittimi artifizi giuridici. Tutte operazioni che recano il segno di un ristretto gruppo dirigente. Sempre lo stesso”. Conclude. “Guarino è stata una personalità singolare, un uomo di assoluta indipendenza, un grande avvocato, forse il più grande nel diritto amministrativo. Un giurista di rango, due volte ministro, con trascorsi in Banca d’Italia accanto a Guido Carli. Guarino, di fatto, ha insegnato a Napolitano e Draghi e anche per carattere è sempre stato una sorta di scheggia fuori dal controllo del sistema anche per il fatto di avere una sua autonomia finanziaria al di là della politica”.

Read 442 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1082 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa