ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 07 Dicembre 2019 19:57

La Prima della Scala, il pubblico riserva un'ovazione a Mattarella

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Un applauso lungo quattro minuti accoglie il capo dello Stato, poi tutti in piedi per l'Inno di Mameli Applausi per Liliana Segre al suo arrivo

Il pubblico della Prima della Scala, così come avvenne lo scorso anno, ha tributato una ovazione al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, al suo ingresso, con la figlia Laura, nel palco d'onore. Alla fine dell'applauso durato circa quattro minuti, come di consueto, con la sala del Piermarini illuminata e il sipario chiuso, l'orchestra diretta dal maestro Riccardo Chailly ha intonato l'inno di Mameli.

La senatrice a vita Liliana Segre è arrivata alla Prima della Scala di Milano, accolta dal sindaco Giuseppe Sala e dagli applausi di alcuni cittadini all'esterno del teatro. La senatrice è entrata senza rilasciare dichiarazioni e sorridendo.

"Ogni sette dicembre gli occhi di tutto il mondo sono puntati sulla Scala, su Milano e dobbiamo essere orgogliosi di quello che l'Italia è nel mondo". Lo ha detto il ministro del Beni culturali Dario Franceschini, arrivando alla prima della Tosca alla Scala di Milano.
"Il mondo è pieno di milioni di persone che vogliono vestire e mangiare italiano e guardare cinema italiano e ascoltare musica italiana - ha aggiunto -. Proviamo ad essere un po' più orgogliosi di noi stessi". E sull'ultima prima del sovrintendente Pereira, Franceschini ha risposto: "Ci sarà una grande continuità", riferendosi al successore Meyer.

Per la prima volta, con Tosca, titolo fra i più amati dal pubblico. Non stupisce quindi il soldout di tutti i biglietti e la lunga coda dei loggionisti per accaparrarsi i posti che come da tradizione sono messi in vendita il mattino di San'Ambrogio.

Le transenne sono state sistemate intorno alla piazza, dove andrà in scena la protesta dei lavoratori di Auchan Conad per la difesa dell'occupazione, quella della Cub e degli antagonisti che hanno in programma un flash mob per sensibilizzare sulla situazione del popolo curdo.

All'interno del teatro il sovrintendente Alexander Pereira - che dal 16 dicembre andrà a guidare il Maggio fiorentino - accoglierà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, il viceministro dell'Economia Antonio Misiani. E' già arrivato al Piermarini questa mattina Dominique Meyer, che da marzo sostituirà Pereira, e sono attesi anche Patti Smith, i senatori a vita Liliana Segre e Mario Monti, i cantanti Marracash e Elodie, Carla Fracci.
Ha invece scelto di assistere alla prima da San Vittore il viceministro dell'Interno Matteo Mauri, in uno dei tanti appuntamenti organizzati in città per assistere alla prima.

La serata sarà trasmessa in diretta da Rai Cultura su Rai1, con l'aspettativa di battere gli ascolti degli ultimi anni di molto grazie a questa Tosca diretta da Riccardo Chailly, con la Diva Anna Netrebko (la D maiuscola è d'obbligo), con la regia cinematografica di Davide Livermore. Per capire la grandiosità delle scene basta scorrere l'elenco dei materiali usati: 80 blocchi di polistirolo 2 metri x 1, 300 ruote, 4900 scatole in ferro, 50 metri di velcro e 18 kg di polvere d'oro, per citarne solo alcuni.

Read 224 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1066 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa