ANNO XIV Dicembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 10 Dicembre 2019 03:10

Intelligenza artificiale: confronto sul codice della strada

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ordine degli avvocati - a Bari l'on Roberto Traversi, Sottosegretario ai trasporti Venerdì, 3 dicembre, ore 17, presso la sede dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Piazza Enrico de Nicola, 1

BARI - Codice della strada e uso dell’intelligenza artificiale. Venerdì, 13 dicembre, ore 17.00, l’On Roberto Traversi, Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e Trasporti, terrà un incontro presso la sede dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Piazza Enrico de Nicola, 1, per discutere della bozza dell’attuale quadro normativo europeo sull’intelligenza artificiale. Al dibattito parteciperanno Giovanni Stefanì, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari; Claudio Caldarola, Presidente dell’associazione GP4AI Global Professionals for Artificial Intelligence, associazione tra professionisti internazionali, e Nicola Gargano, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Bari, nonché referente della commissione informatica. Nell’ambito dell’evento, il Sottosegretario Traversi, incontrerà il Prof. Fabrizio Pompilio, docente di diritto assicurativo all’Università Popolare degli Studi di Milano, autore della “scatola nera”, brevettata dal Ministero dello Sviluppo Economico, per consentire, in modo automatico, di fornire informazioni in caso di incidente stradale, al conducente in difficoltà e a chi deve operare nella gestione dell’emergenza.

“La Commissione Europea - spiega Stefanì - tra le varie proposte, sta portando avanti la “Relazione su una politica industriale europea globale in materia di robotica e intelligenza artificiale”, evidenziando da un lato il ruolo centrale dell’intelligenza artificiale per l’economia della zona UE, e, dall’altro lato, delineando quali scenari e profili etici e giuridici si prefigurano nell’uso delle nuove tecnologie, anche nel settore dei trasporti. E’ necessario, dunque, aprire il confine e guardare l’affascinante mondo dell’innovazione tecnico scientifica e creare uno spazio di riflessione con i giuristi di Terra di Bari”.

Innovazione tecnologica. “Secondo i parametri europei - aggiunge Caldarola - indicati per i livelli di automazione della guida, i veicoli a guida assistita (livelli 1 e 2 d’automazione) sono già in commercio in Europa, le auto a guida autonoma (livelli 3 e 4) sono al momento in fase di collaudo e verifica per fare il loro ingresso nel mercato tra il 2020 e il 2030, invece i veicoli a guida interamente autonoma (livello 5) dovrebbero essere pronti per il 2030. L’augurio è quello di avviare un serio confronto nel pieno rispetto delle libertà democratiche garantite dalla nostra Costituzione, dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, dal vigente Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali e della Privacy e, non da ultimo, delle “nuove” regole in tema di sicurezza stradale”

Read 1304 times

Utenti Online

Abbiamo 899 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine