ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 19 Gennaio 2020 04:11

All'Italia due medaglie e terzo posto ai Mondiali femminili di volo a vela

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Elena Fergnani ha vinto la medaglia d'oro nella classe Club, Margot Acquaderni si è piazzata al decimo posto in classe 18 metri

 Due italiane sul tetto del mondo del volo a vela. Ai Mondiali femminili in svolgimento in questi giorni a Lake Keepit, località 400 km a nord di Sydney, in Australia, mondiale che è stato a rischio fino all'ultimo a causa degli incendi che da settimane stanno devastando il Paese, Elena Fergnani ha vinto la medaglia d'oro nella classe Club, mentre Margot Acquaderni si è piazzata al decimo posto in classe 18 metri.

Piazzamento che permetterà alla nazionale italiana guidata da Riky Brigliadori (secondo agli ultimi Europei e miglior pilota italiano nel circuito) di conquistare il bronzo a squadre. Tra le donne non era mai successo. L'Italia è arrivata davanti a squadroni come la Germania, la stessa Australia e la Polonia, che vantano in queste specialita' un invidiabile palmares (e dietro a Francia e Gran Bretagna, prima e seconda).

Trentuno anni di Ferrara, Elena Fergnani difende i colori dell'Aero Club di Ferrara e nella vita è designer di prodotti per l'arrampicata. "La passione per il volo a vela è qualcosa che apparentemente scorre nel sangue di famiglia, come anche mio padre, mio fratello e mia zia ne sono appassionati", dice. "È stata una impresa storica", spiega Marco Scarafoni, presidente della sezione tecnica di specialità dall'Aeroclub d'Italia. "Una vittoria che accredita il nostro movimento tra i più competitivi nel mondo, davvero non pensavamo di poter arrivare così in alto qui in Australia. Questo e' un risultato che ci consente di programmare il futuro con una nuova ambizione", aggiunge.

Read 194 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 953 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa