ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 17 Aprile 2020 05:53

800 mascherine chirurgiche donate all’area sanitaria del carcere di Poggioreale

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Napoli - Con il garante regionale dei detenuti Samuele Ciambriello c'era il responsabile sanitario delle carceri cittadine il dott. Lorenzo Acampora e Tueff, il rapper napoletano impegnato nel sociale e dalla parte degli ultimi, che si è mobilitato per la donazione.

Materialmente a produrre le mascherine è stata l'azienda tessile 'Corsair Srl' dei fratelli Giovanni e Rosario Coppola che – visto la drammaticità del momento - non ha fatto mancare il proprio contributo. Pochi sanno che nei penitenziari è presente l'area sanitaria, un'eccellenza con dirigenti, medici e infermieri che devono far fronte quotidianamente alle tante problematicità sanitarie e di assistenza per gli ospiti dei penitenziari. Lo sa bene Tueff, nome vero Federico Flugi che da anni presta servizio a contatto proprio con i detenuti. Lavoro impegnativo e di responsabilità che spesso è sinonimo di precarietà. Un esempio emblematico è la vicenda dei 50 tea infermieri professionisti, tecnici e operatori socio assistenziali suddivisi tra i penitenziari di Poggioreale e Secondigliano che aspettano da anni una stabilizzazione, come tra l'altro prevede la legge Madia al comma 2, e continuano ad operare con prestazioni da liberi professionisti a partita iva e senza alcuna tutela personale. La donazione delle mascherine costituisce un segnale importante in un momento di forti tensioni nel mondo carcerario e in particolare a seguito dell'epidemia da Covid 19 che ripropone con tragicità la condizione dei detenuti reclusi. per il garante Ciambriello:"piccole cose dal valore non quantificabile, perché la solidarieta non è solo donare,ma lottare contro le diseguagluanze 

Con il garante regionale dei detenuti

Biografia Tueff

Federico Flugi, in arte Tueff, nasce nel quartiere San Giovanni e Paolo, “Sangiuvanniell”, lo stesso che vide crescere Enrico Caruso. Il rapper/beatmaker della sua passione per la musica dice «la cultura hip hop è parte di me, non ricordo quando è entrata nella mia vita, è come la mia radicata napoletanità». Nel suo percorso artistico vanta molte esperienze teatrali che vanno dalla classica napoletana (Scarpetta/De Maio) a quella greca (Aristofane).

Scrive My underground life e Nzieme nel 2011 che raccolgono una buona critica, ma già in passato risulta essere elemento interessante della musica campana con collaborazioni e contemporaneamente come speaker radiofonico, prima a “RadioNuovaVomero” e poi a “RadioSca” con il programma Napoli On Air, condotto insieme al collega DopeOne. Condivide obiettivi con il collettivo U.S.N, Underground Science Naples dal 2012, con cui incide un disco nel 2013, “Scienze Sotterranee” ,collaborando con Franco Del Prete ed Enzo Gragnaniello per il singolo, nel quale lo vede anche nelle vesti di beatmaker, che ha dato il Titolo al disco ma nell’accezione in dialetto “’A scienza da saittella” con un video della regia di Frank Castiglione, edito da Suoni dal Sud e FullHeads, distribuito da Audioglobe. Si esibisce in diversi ed importanti eventi del territorio campano e nazionale, come il Premio Musella, l’Ischia Global Music Fest, Rock In Mostra, ed ha l’opportunità di dividere il palco con numerosi esponenti del Neapolitan Power come: James Senese, Ciccio Merolla, Rino Zurzolo, Osanna, Enzo Gragnaniello, Tony Esposito, Valerio Jovine e Franco del Prete.

Partecipa come ospite a “Radio Bomboclat” la celebre trasmissione radiofonica condotta dai Cor Veleno.

Nel 2015 esce il suo primo disco da solista “My Raplosophy” ,anticipato dal singolo “Fratelli d’itaglia”, e dalla critica non solo musicale gli viene data l’investitura di “rapper brigante” e socialmente impegnato, con la musica di dj Jad (ex articolo 31) e con il video dello stesso singolo a cui hanno preso parte lo scrittore Pino Aprile e una rappresentanza della squadra di footbal americano “Briganti Napoli”, edito da Suoni del Sud, distribuito da Audioglobe. Lo stesso disco, è finalista per le Targhe “Tenco” 2015 come “miglior album in dialetto” . Vincitore del premio “Masaniello” 2015 per “l’impegno sociale a difesa delle proprie radici e tradizioni”. E’ invitato al premio “Giancarlo Siani” di Tueff infatti ha fatto notizia su diversi quotidiani che ha tatuato la targa dell’auto del cronista de “Il Mattino” ucciso a soli 26 anni. Del disco “My Raplosophy” al Discodays 2015 sarà presentata una limited edition numerata di 300 copie della versione in vinile con un 33giri. Dopo un lungo tour estivo con prestigiose location suona a Napoli per il concerto di capodanno 2016 #NapoliGrandeSpettacolo. Partecipa al video di “Quando sono lontano” il nuovo singolo di Clementino per il Festival di Sanremo 2016. Ha preso parte al nuovo film dei Manetti Bros “Ammore e Malavita” . Il 23 settembre 2016 esce il video di “Ogni Vota” feat Marco Zurzolo canzone tributo per Giancarlo Siani, cronista del mattino assassinato in un agguato sotto casa, dove alcune riprese del video sono state girate con l’auto del cronista napoletano, la sua Mehari verde diventato simbolo di libertà e legalità. A fine settembre 2016 gli viene conferito il premio internazionale “Ambasciatore del Sorriso”. La sua canzone "Ogni Vota" diventa un racconto su come è nata nell'antologia "Napoli Nelle Canzoni in Cento Parole" della scrittrice Napoletana Vincenza Alfano. E’ attualmente al lavoro per tre nuovi progetti in due lo vedranno più nelle vesti di beatmaker ,con il rapper Nolano Millelire e con Jegg membro della USN, quello prossimo in uscita è il nuovo disco USN “Scienza e Coscienza”. Da marzo 2017 prende parte al progetto “Terroni Uniti” con il singolo “Gente Do Sud” con, solo per citarne alcuni, James Senese, Enzo Gragnaniello, 99Posse, Eugenio Bennato, Valentina Stella, Ciccio Merolla, Daniele Sepe, Rom, Gnut, Dario Sansone(Foja), Roberto Colella (La Maschera), Speaker Cenzou, Dopeone, Ntò, Pepp-oh. Sostiene il progetto #cuoredinapoli movimento artistico che coinvolge artisti, abitanti ed il territorio tutto. Il 28 aprile 2017 esce il suo nuovo progetto come USN (Underground Science Naples) “Scienza & Coscienza”, con recensione del singolo omonimo sulle pagine de “L’Espresso” web, e presentazione il 9 maggio 2017 al Palazzo delle Arti Napoli (PAN). Il 29 aprile suona nella suggestiva location della “Reggia di Portici”. Prende parte al “Primo Maggio” di Piazza Dante – Napoli con i suoi brani da solista e con i “Terroni Uniti”. Sempre a maggio partecipa alla rassegna “Un Mare di Opportunità” con un live sul pontile di Bagnoli. Prende parte con i Terroni Uniti al capodanno 2018 in una delle piazze più importanti e conosciute al mondo, Piazza del Plebiscito di Napoli, e per l’occasione tutto il collettivo presenta il nuovo singolo “Non è che l’inizio”. Nel Mese di aprile 2018 riceve il premio “Non Tacerò Social Fest” per aver dato testimonianza vera con coraggio. Il 26 giugno 2018 gli vieni conferita la cittadinanza onoraria del comune di Terzigno, riconoscimento conferitogli per essere stato in prima linea nel combattere gli incendi al parco nazionale del Vesuvio nell’estate 2017, e presenta il nuovo singolo/video della canzone “Brigante Pe Ammore”, che da il nome al nuovo progetto del rapper partenopeo con le musiche curate da Gianni Mantice, girato da Frank Castiglione tra Gaeta e il Vesuvio, video arricchito da un cameo dello scrittore e storico Antonio Ciano. Finalista con Brigante Pe’ Ammore, con un versione inedita riarrangiata con i Forasona utilizzando strumenti della terra, al Festival di Napoli 2018 con la direzione artistica di Massimo Abbate. Il 15 dicembre 2018 a Faenza vincitore del premio nazionale del MEI, Materiale Resistente 2.0, con in gara oltre 150 brani su tutto il territorio nazionale. A maggio 2019 esce il nuovo singolo “Autonomia” sempre facente parte del progetto Brigante Pe’ Ammore e viene premiato al Discodays 2019 per meriti artistici dagli stati generali della Musica Emergente. Il 25 luglio 2019 finalista ad Anacapri per il Premio nazionale “Bruno Lauzi” con il brano “L’ultimo Bisonte” e ricevendo una menzione speciale per l’innovazione nella rivisitazione musicale della canzone “Il Vecchiccio” del cantautore genovese. Attualmente in studio per la lavorazione di tre nuovi dischi “Brigante Pe’ Ammore”, “Uomo Vero” ,con le musiche di Dj Uma, di cui “L’ultimo Bisonte” ne farà parte e l’intero album avrà come concept l’impatto dell’uomo sull’ambiente, il viaggio di un “uomo vero”, superstite che ritrova i suoi simili riavvicinandosi alla natura, ed infine un disco strumentale “Tuephony”.

Read 294 times

Utenti Online

Abbiamo 1076 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine