ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 08 Agosto 2020 15:47

Juventus, Sarri esonerato. Champions, si spezza il sogno Juve: bianconeri eliminati

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'annuncio ufficiale all'indomani dell'eliminazione agli ottavi di Champions contro il Lione. Il club: "Grazie per aver scritto una nuova pagina di storia con la vittoria del nono scudetto consecutivo". I tifosi ora sognano Zidane, in lizza anche Pochettino e Simone Inzaghi.

Maurizio Sarri non è più l'allenatore della Juventus. Il club bianconero ha annunciato l'esonero del tecnico con un comunicato ufficiale all'indomani dell'eliminazione agli ottavi di Champions per mano del Lione. "Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano", si legge nella nota.

La Juventus torna quindi a sondare il mercato alla ricerca di un nuovo tecnico. Tra i nomi circolati nelle ultime ore vi è quello di Mauricio Pochettino, ex tecnico del Tottenham. Al momento però il nome che scalda di più i cuori dei tifosi bianconeri è quello di Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid eliminato come la Juve agli ottavi di Champions.

In lizza ci sarebbero anche il portoghese Paulo Sousa, ex giocatore bianconero che ha già allenato in Italia la Fiorentina, e Simone Inzaghi, oggi sulla panchina della Lazio.

Champions, si spezza il sogno Juve: bianconeri eliminati

Si infrange agli ottavi di finale il sogno Champions della Juventus che allo Stadium non riesce nell’impresa di ribaltare l’1-0 dell’andata in favore dei francesi, i bianconeri si impongono 2-1 ma lo 0-1 dell’andata dello scorso 26 febbraio condanna la squadra di Sarri. Al gol su rigore di Depay al 12’ replica, sempre dal dischetto, Ronaldo al 43’. Nella ripresa, minuto 59, il 2-1 dei bianconeri sempre con CR7. Sarà dunque la squadra di Rudi Garcia a volare in Portogallo per giocare le Final Eight. 

Minuti iniziali di studio con i bianconeri aggressivi e i francesi attenti a chiudere gli spazi. Tocco di Higuain per Ronaldo, CR7 calcia fuori misura ma il guardalinee alza la bandierina del fuorigioco. All’8’ ripartenza dei transalpini con Aouar che lascia partire un tiro al volo dal limite toccato da Szczesny in angolo. Al 10’ rigore per la squadra di Garcia per un fallo di Bernardeschi, l’arbitro Zwayer dopo aver consultato il Var indica gli 11 metri. Dal dischetto Depay spiazza il portiere bianconero con un tocco sotto.

Strada in salita per la Juve che ora deve segnare 3 gol per superare il turno. Passaggio in profondità per Ronaldo che incrocia con palla fuori di poco ma il portoghese è in offside. Al 19’ grande giocata di Bernardeschi che sulla destra supera due difensori, entra in area sulla linea di fondo e dribbla anche il portiere ma al momento del tiro viene murato da Marcelo. Poco dopo colpo di spalla di CR7, palla alta di poco. Alla mezz’ora spinge Rabiot sulla sinistra, il cross per Ronaldo viene intercettato da Marcelo.

Cross di Cuadrado per l’incornata di Higuain, Lopes blocca a terra. Contropiede con Depay, al limite dell’area Alex Sandro ferma la trama offensiva. Al 38’ punizione dal limite per fallo su Bentancur, Ronaldo a giro impegna severamente Lopes che in tuffo a mano aperta si salva. Altra chance su calcio da fermo per la Juve al 43’, la palla viene toccata da Depay in barriera e l’arbitro ravvisa gli estremi del rigore. Ronaldo dal dischetto non sbaglia e spiazza il portiere.

A inizio ripresa, minuto 51’ punizione tagliata di Pjanic, Lopes di pugni anticipa De Ligt. La Juventus gioca stabilmente nella metà campo avversaria coi francesi pronti a colpire in contropiede. Al 57’, dopo una azione prolungata, Lione al tiro con Bruno Guimaraes alto sopra la traversa. Al 59’ Ronaldo inventa il gol del 2-1, il portoghese porta palla e dai 20 metri lascia partire un tiro potente sul primo palo con Lopes che tocca ma non riesce deviare. Nel Lione fuori Denayer, dentro Andersen. Cross di Alex Sandro per Higuain anticipato da Andersen in angolo. Sul corner colpo di testa di Bonucci fuori di poco.

Altri 2 cambi nel Lione, dentro Dembelé ed Reine Adelaide per Depay ed Ekambi. Ronaldo affonda sulla sinistra e crossa teso per Higuain ma il ‘Pipita’ non riesce nella deviazione vincente. Nella Juve Danilo per Cuadrado e Bernardeschi per Dybala. Occasionissima per Ronaldo al 75’, colpo di testa di CR7 su cross da calcio d’angolo con palla che sorvola la traversa. Nonostante i 5 mesi di inattività, la Ligue1 si è fermata a marzo per l’emergenza Covid, la squadra di Garcia ha energie da vendere. Al 78’ proteste dei francesi per un presunto fallo di mano di Bonucci in area, l’arbitro non ravvisa gli estremi del rigore. Palla a Dembelé in area, l’attaccante si gira ma De Ligt contiene il tiro.

All’83’ finisce dopo una manciata di minuti la partita di Dybala che chiede il cambio, al suo posto Olivieri. Passano i minuti con la Juve sempre a caccia del gol qualificazione. Su azione d'attacco del Lione contropiede della Juve con Danilo che viene fermato in maniera fallosa da Marcal ammonito. Sono 6 i minuti di recupero. Al 92’ punizione dal limite invitante per la Juve, ci prova Ronaldo ma colpisce la barriera. Dalla bandierina va Bentancur, la difesa francese spazza. Non succede più nulla, il Lione si qualifica per i quarti di finale di Champions League.

Read 203 times

Utenti Online

Abbiamo 1289 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine