ANNO XIV Dicembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 23 Ottobre 2020 09:15

Europa League: vincono Milan e Roma, ko il Napoli.

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I rossoneri passano a Glasgow 1-3 con il Celtic. I giallorossi di rimonta 1-2 a Berna contro lo Young Boys. Partenopei sconfitti  0-1 dall'Az Alkmaan al San Paolo.

Roma e Milan protagoniste in Europa League con due convincenti, soprattutto per i rossoneri, vittorie all'estero. Meno il Napoli battuto in casa.

Il Milan ha battuto 3-1 il Celtic in una partita del gruppo H di Europa League giocata a Glasgow. Bella prova di carattere della formazione di Pioli che ha tenuto in pungno la partita fin dal primo tempo concluso in vantaggio di due reti grazie alle marcature di Krunic e Brahim Diaz. Nell'ultimo quarto d'ora della ripresa i rossoneri calano un po' l'attenzione e subiscono il gol di Elyounoussi, ma nel recupero Hauge mette al sicuro la vittoria in trasferta.

Celtic- Milan 1:3

Prosegue anche in Europa League il momento magico del Milan. I rossoneri si impongono 3-1 in trasferta sul Celtic Glasgow nel match inaugurale del gruppo H. A decidere la sfida del Celtic Park le reti di Krunic, Diaz e Hauge, di Elyounoussi il gol della bandiera per gli scozzesi. La partita si sblocca dopo 14': traversone dalla destra di Castillejo, il centrocampista bosniaco si inserisce in mezzo all'area e di testa batte Barkas. Al 42' il raddoppio dopo una bella azione iniziata da Ibrahimovic, lo svedese lancia Hernandez sulla sinistra, cross per Diaz in area: stop e tiro incrociato che non lascia scampo al portiere.

Nella ripresa il Celtic prova a reagire prendendo in mano la partita e stazionando stabilmente nella metà campo rossonera pur senza creare pericoli a Donnarumma, almeno fino al 31' quando Elyounoussi accorcia le distanze con un preciso colpo di testa su calcio d'angolo. Le velleità di rimonta dei padroni di casa si spengono al secondo minuto di recupero quando Hauge trova il suo primo gol in maglia rossonera: verticalizzazione di Saelemaekers per il norvegese che davanti a Barkas non sbaglia e fissa il punteggio sul 3-1 finale.

Napoli  Az Alkmaar 0-1

Comincia in salita il percorso del Napoli in Europa League. Nel primo incontro gli uomini di Gattuso sono sconfitti in casa dagli olandesi dell'Az Alkmaar, giunti a Napoli a ranghi decimati dal Covid. Rete vincente di de Wit in contropiede al 57'; nel primo tempo annullato per fuorigioco un gol a Osimhen.

Esordio con beffa per il Napoli nel primo match del gruppo F contro gli olandesi dell'AZ Alkmaar. Al San Paolo gli azzurri attaccano per tutto l'incontro ma perdono 1-0 sull'unica occasione costruita dagli avversari. Prova sfortunata per i padroni di casa comunque lontani parenti di quelli travolgenti di sabato scorso contro l'Atalanta.

Nonostante le numerose assenze per le positività al Covid registrate nei giorni scorsi la squadra olandese si presenta al cospetto dei partenopei decisa a non recitare la parte della vittima sacrificale non concedendo spazio di manovra ai ragazzi di Gattuso che non si rendono mai pericolosi nella prima mezz'ora. Al 35' però gli azzurri vanno vicinissimi al vantaggio: Osimhen trova Mertens in area, stop e destro che finisce a lato di un soffio.

In avvio di ripresa Lozano premia una bella accelerazione in area di Osimhen ma il nigeriano sull'uscita del portiere Bizot conclude male. Al 12' arriva la doccia fredda per i padroni di casa con l'AZ che alla prima vera occasione passa in vantaggio. Svensson dal fondo mette in mezzo un cross teso e basso, De Wit va incontro e con una bella sponda, completamente libero, infila Meret sul lato opposto. La mezz'ora finale si trasforma in un assedio napoletano ma con i limiti di una manovra lenta e prevedibile e poco pericolosa. L'unica palla gol degna di nota arriva sull'asse Mario Rui Petagna con l'ex atalantino che di testa in tuffo manda di poco alto.

Young Boys Roma 1-2

La Roma sorride, all'esordio in Europa League. Inizia con il piede giusto il cammino dei giallorossi, che si impongono per 2-1 in trasferta sul campo degli svizzeri dello Young Boys nel primo match del gruppo A.

Una partita dai due volti per i giallorossi, che dopo un primo tempo decisamente sotto tono e chiuso in svantaggio ribaltano la partita nella ripresa grazie all'ingresso di Dzeko, Mkhitaryan e Veretout. Sin dall'avvio della prima frazione la squadra di Fonseca fatica a fare gioco e dopo 14 minuti passa in svantaggio su calcio di rigore concesso per un fallo di Cristante su Rieder. Nemmeno lo svantaggio sveglia i capitolini che non riescono ad imbastire un'azione pericolosa fino al 41' quando Perez si inventa un'azione personale. L'esterno d'attacco spagnolo va via a due uomini al limite si presenta davanti al portiere ma poi, complice un tocco di Lustenberger, calcia male mandando il pallone un paio di metri a lato alla sinistra di Von Ballmoos.

Cambia la musica nella ripresa con la Roma che scende in campo con un piglio diverso. Al 24' arriva il pari: Dzeko lancia in verticale Peres che supera in velocità Zesiger e con un tocco rasoterra infila il portiere in uscita. Passano 4 minuti e Kumbulla completa la rimonta. Sugli sviluppi dell'angolo, la palla arriva sulla destra a Mkhitaryan che pennella un cross in mezzo sul secondo palo per l'ex Verona che insacca di testa. Al 41' brividi per i capitolini: lancio al limite dell'area per Elia che controlla e calcia di destro di controbalzo, tiro forte ma centrale che Lopez di riflesso alza in angolo. La difesa giallorossa non corre più pericoli e difende senza altri patemi un successo prezioso nell'economia del girone.

La Roma ha battuto 2-1 gli svizzeri dello Young Boys in una partita della fase a gironi di Europa League, giocata a Berna.

Young Boys-Roma 1-2 (1-0).

Young Boys (4-3-3): Von Ballmoos; Burgy, Lustenberger, Zesiger; Hefti, Rieder (24' st Aebischer), Sierro (34' st Gaudino), Maceiras; Fassnacht (20' st Elia), Nsame (34' st 17 Siebatcheu), Ngamaleu (20' st Mambimbi) (43 Neuenschwander, 91 Faivre, 4 Camara, 10 Sulejmani, 22 Maier, 25 Lefort, 27 Seydoux). All.: Seoane.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Fazio, Juan Jesus (25' st L.Pellegrini); Karsdorp (1' st Spinazzola), Cristante, Villar (Veretout, Bruno Peres; Carles Perez, Pedro (14' st Mkhitaryan); Borja Mayoral (14' st Dzeko) (63 Boer, 83 Mirante, 3 Ibanez, 18 Santon).

Arbitro: Del Cierro Grande (Spagna).

Reti: nel pt 14' Same (rig.), nel st 24' Bruno Peres, 29' Kumbulla.

Angoli: 5 a 4 per lo Young Boys.

Recupero: 0' e 4'.

Ammoniti: Karsdorp, Juan Jesus, Vilar, gaudino Mambimbi per gioco falloso, Fazio, Zesiger e Bruno Peres per comportamento non regolamentare 

TUTTE LE SFIDE girone per girone

Girone A: Cska Sofia-Cluj 0-2 Young Boys-ROMA 1-2

Girone B: Rapid Vienna-Arsenal 1-2 Dundalk-Moelde 1-2

Girone C: Hapoel Beer Sheva-Slavia Praga 3-1 Bayer Leverkusen-Nizza 6-2

Girone D: Lech Poznan-Benfica 2-4 Standard Liegi-Rangers 0-2

Girone E: Paok Salonicco-Omonia Nicosia 1-1 Psv Eindhoven-Granada 1-2

Girone F: Rijeka-Real Sociedad 0-1 NAPOLI-Az Alkmaar 0-1 

Girone G: Leicester City-Zorya Lugansk 3-0 Sporting Braga-Ark Atene 3-0

Girone H: Celtic-MILAN 1-3 Sparta Praga-Lilla 1-4

Girone I: Villarreal-Sivasspor 5-3 Maccabi Tel Aviv-Qarabag 1-0

Girone J: Ludogorets Razgrad-Royal Antwerp 1-2 Tottenham Hotspur-Lask Linz 3-0

Girone K: Wolfsberger-Cska Mosca 1-1 Dinamo Zagabria-Feyenoord Rotterdam 0-0

Girone L: Slovan Liberec-Gent 1-0 Hoffenheim-Stella Rossa Belgrado 2-0

Read 250 times

Utenti Online

Abbiamo 1029 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine