ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 29 Novembre 2021 16:21

Il caso della cronista sportiva molestata in diretta (e del collega che ha minimizzato)

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Greta Beccaglia di Toscana Tv viene palpeggiata da un tifoso della Fiorentina e il conduttore in studio la invita a "non prendersela". Insorge la politica, a pochi giorni dalla giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Le immagini rimbalzano sui social e non lasciano margine a dubbi: un tifoso viola uscito dallo stadio in cui la Fiorentina è stata sconfitta fuori casa dall'Empoli palpeggia la cronista sportiva di Toscana Tv Greta Beccaglia. La giornalista lo riprende dicendogli che "Non puoi fare questo, mi dispiace" e per tutta risposta il collega in studio le dice di "non prendersela".

Il video, diventato virale appena 24 ore dopo che in tutto il mondo si è celebrata la giornata contro la violenza sulle donne, ha sollevato un'ondata di indignazione, di cui si sono fatte portavoce anche molte parlamentari italiane. E sui social c'è chi chiede che la società calcistica, la tifoseria, ma anche il giornalista in studio e soprattutto il palpeggiatore siano chiamati a rispondere dell'accaduto.

Beccaglia ha voluto raccontare la versione dei fatti su Instagram; “Abbiamo da poco terminato la diretta. Nel post-partita sono uscita dallo stadio per aspettare i tifosi. Purtroppo hanno iniziato a urlarmi cose non carine mentre io ero a lavoro, mentre io ero in diretta e uno si è anche permesso di tirarmi uno schiaffo sul culo. Questa è una cosa inaccettabile, soprattutto nel 2021, quando una ragazza come me si fa un mazzo così per diventare giornalista, per raggiungere il suo obiettivo e queste persone non esistono”. AGI

Read 468 times

Utenti Online

Abbiamo 1182 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine