ANNO XVI Luglio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 10 Marzo 2022 20:46

Il Santone boom su RaiPlay, 1,4 milioni di views in 2 settimane

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Oltre 370 mila ore di fruizione per la serie con Neri Marcorè

I numeri parlano chiaro: la serie 'Il Santone' ha ottenuto, secondo i dati Auditel online, più di 1,4 di visualizzazioni nelle prime due settimane, con oltre 370 mila ore di tempo speso nella fruizione.

Lanciato lo scorso 25 febbraio, Il Santone #lepiùbellefrasidiOscio si è subito inserito al primo posto della classifica degli Original ed i risultati ne fanno uno dei titoli del genere di RaiPlay più visti di sempre.

Al primo marzo gli utenti registrati sulla piattaforma del servizio pubblico hanno superato i 22 milioni, con un picco di 820 mila nuove iscrizioni solo nel mese di febbraio e con un 50% di platea al di sotto dei 45 anni. "Il Santone è piaciuto al pubblico, che ne ha apprezzato la storia e l'ironia", commenta Elena Capparelli, direttrice di RaiPlay e Digital: "Siamo davvero felici del risultato fino a qui ottenuto che conferma il trend della piattaforma in continua crescita, a riprova che sta entrando sempre di più nelle abitudini di consumo di un pubblico numeroso e a target trasversale".
Tratto liberamente dal fenomeno social più dirompente, comico e amato degli ultimi anni, creato da Federico Palmaroli e seguito da oltre un milione di follower, Il Santone narra la vicenda di Enzo Baroni (Neri Marcorè), un antennista romano di Centocelle che scompare improvvisamente. Quando torna, diversi mesi dopo, indossa un mundu indiano, ha la barba lunga e l'aria serafica di un santone che dispenserà vecchie frasi di saggezza popolare. Agli occhi dei suoi seguaci queste appariranno come massime di acuta profondità. Una fortuita serie di coincidenze trasformerà l'antennista in un guru di quartiere e poi di tutta Roma. (ANSA).

Read 480 times Last modified on Giovedì, 10 Marzo 2022 22:50

Utenti Online

Abbiamo 1134 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine