ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 06 Aprile 2022 09:29

Lavrov: "Con Bucha vogliono sabotare i colloqui". L'intelligence britannica: "Si aggrava la situazione a Mariupol"

Written by 
Rate this item
(0 votes)
 A Bucha una donna piange la morte del marito A Bucha una donna piange la morte del marito

Pechino: "Ogni accusa deve essere basata sui fatti". Zelensky: "processo su modello Norimberga". Blinken annuncia 100 milioni di dollari in aiuti militari. 

Nuove dure sanzioni e azioni politiche internazionali come la "cacciata" del personale diplomatico russo da molte capitali, in risposta agli orrori di Bucha. La questione ha tenuto banco al Consiglio di sicurezza Onu, dove è intervenuto anche il presidente Zelensky e dove la Russia ha continuato a respingere le accuse. Il ministro degli Esteri di Mosca, Lavrov ha dichiarato che "lo scopo delle notizie false sulle atrocità commesse dai russi è far deragliare i negoziati tra Mosca e Kiev".

 Ma è allarme anche a Mariupol, dove la situazione umanitaria è sempre peggiore anche dopo le pause concesse nei giorni scorsi per l'evacuazione di migliaia di civili; in citta' restano 120 mila persone. 

Il presidente ucraino ha chiesto alle Nazioni Unite un processo alla Russia sul modello Norimberga"."Il potere di veto - ha continuato non è diritto a uccidere". 

Per il premier italiano Mario Draghi è necessario "punire i crimini di guerra. Putin ne risponderà"

Intanto tutta l'attenzione sul terreno dell'azione militare resta concentrata sull'Est del Paese: la linea del fronte del Donbass resta stabile ma gli osservatori internazionali e la difesa ucraina continuano ad essere in attesa di un'imminente offensiva russa, suggerita dai preparativi in corso e dallo spostamento delle forze dal Nord del Paese, cominciata da diversi giorni. Gli osservatori militari internazionali concordano sul fatto che la battaglia a Est sara' decisiva per l'esito della guerra

La Giornata


09.08 La Turchia chiede inchiesta su Bucha e Irpin: “Condividiamo il dolore del popolo ucraino"

"La nostra aspettativa essenziale è che venga aperta un'inchiesta indipendente sugli eventi per determinare i responsabili". Lo fa sapere il ministero degli Esteri turco in un comunicato riguardo ai massacri di Bucha e Irpin in Ucraina. "Prendere di mira civili innocenti è inaccettabile" si legge nel comunicato dove si afferma che "la Turchia condivide il dolore del popolo ucraino".

08.55 Ucraina, Kiev: colpito deposito di petrolio a Dnipropetrovsk

"Nella notte, l'esercito russo ha lanciato diversi attacchi aerei sulla regione di Dnipropetrovsk e ha colpito un deposito di petrolio". Lo scrive su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Dnipropetrovsk, Valentyn Reznichenko, ripreso da Ukrinform. Non è chiaro se ci siano vittime.

08.33 Ucraina, 167 bambini uccisi da inizio invasione

Dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina, 167 bambini sono stati uccisi e 279 feriti, secondo il servizio stampa della Procura generale. Le giovanissime vite sono state stroncate nella provincia di Kiev (78), a Donetsk (81), Kharkiv (64), Chernihiv (49), Mykolaiv (39), Lugansk (31), Zaporizhia (22), Kherson (29), Kiev città (16), Sumy (16), area di Zhytomyr (15).

08.20 Kiev: dal sobborgo di Hostomel mancano 400 persone

Circa 400 residenti del sobborgo di Hostomel, a Kiev, risultano dispersi dopo 35 giorni di occupazione russa. La denuncia parte dal capo dell'amministrazione militare locale, Taras Dumenko, intervenuto in una trasmissione di una stazione radio citata da Ukrayinska Pravda. Le autorità stanno attualmente ispezionando gli scantinati della zona, ha aggiunto, citando ad esempio di persone che mancano all'appello il caso del marito e del figlio di un medico locale portati via 12 giorni fa. Dumenko ha poi parlato dell'impossibilità di trovare i corpi di alcune persone che risultano essere state uccise.

08.14 Auto contro ambasciata russa a Bucarest, non escluso "atto intenzionale"

Un'auto si è schiantata a grande velocità contro il cancello d'ingresso dell'ambasciata della Federazione russa a Bucarest. L'auto è andata in fiamme e il conducente è morto. Le autorità di Bucarest non escludono che l'accaduto possa essere "un atto intenzionale": lo riporta il canale televisivo Digi24, citando fonti delle forze dell'ordine.

07.48 Mosca concentrata su controllo Donetsk e Luhansk 

Le forze russe sono concentrate principalmente sull'operazione per "il controllo completo sulle regioni di Donetsk e Luhansk": lo rileva lo stato maggiore delle forze armate ucraine nel suo aggiornamento quotidiano. Kiev osserva che ci sono stati continui attacchi anche nelle aree orientali del Paese, ma senza successo e conferma che le forze russe continuano l'assalto a Mariupol, una delle città più pesantemente bombardate e danneggiate dai combattimenti, difesa con successo dalle truppe ucraine da ormai oltre quaranta giorni.

07.30 Mosca, ci sarà risposta a ogni azione contro Russia

"Mosca darà una risposta adeguata a ogni azione contro la Russia". Lo ha affermato Maria Zakharova, portavoce del ministero degli esteri russo, in una intervista alla radio Sputnik, citata dall'agenzia di stampa Tass.

06.40 Intelligence britannica: "Mariupol sotto attacco"

Secondo i servizi di intelligence militari del Regno Unito, a Mariupol sono in corso pesanti combattimenti e attacchi aerei. Il report sostiene che la gran parte dei circa 16mila abitanti rimasti in città sono senza elettricità, senz'acqua e medicine.

06.30 Donati 660 milioni alla Moldavia per aiutare i profughi

Donatori europei e internazionali hanno concordato di inviare 659,5 milioni di euro in aiuti alla Moldavia, il Paese più povero d'Europa, che ospita oltre 100.000
rifugiati ucraini. La ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock, ha assicurato che la Germania lavorerà per aiutare la Moldavia a liberarsi dalla sua dipendenza dalla Russia per le forniture energetiche.

06.13 Twitter metterà dei limiti alla propaganda del Cremlino

Restrizioni ai profili del governo russo per limitare l'impatto della propaganda sui social network. Le ha annunciate Twitter, spiegando che gli account ufficiali non saranno più 'consigliatì agli utenti di Twitter in tutte le categorie dell'app, comprese le ricerche. Lo riporta il Guardian.

05.43 Procuratrice Kiev: "Almeno 5 mila crimini di guerra in inchiesta"

Almeno 5.000 crimini di guerra commessi da russi sono al momento oggetto d'indagine in Ucraina: lo ha detto la procuratrice generale Ucraina, Irina Venediktova, in un briefing a Bucha, ripreso da alcuni media, fra cui il Kyiv Independent. "Anche in questa situazione così crudele, i crimini di guerra sono i primi ad apparire nell'ordine, seguiti dai crimini contro l'umanità e dal genocidio", ha detto Venediktova.

05.32 Sindaco di Bucha: "Ho visto alcune esecuzioni dei 320 uccisi in città"

Il sindaco di Bucha ha dichiarato alla Bbc che le truppe russe hanno ucciso almeno 320 suoi concittadini durante l'occupazione della città, e ha aggiunto di aver visto di persona alcune di queste esecuzioni. "Ho assistito a diversi episodi", racconta Anatoly Fedoruk. "C'erano tre auto di civili che cercavano di evacuare in direzione di Kiev e che sono stati brutalmente uccisi a colpi d'arma da fuoco. C'era anche una donna incinta il cui marito urlava di non spararle. Ma loro hanno sparato e l'hanno uccisa brutalmente".
Fedoruk ha anche detto alla Bbc che i russi in particolare cercavano politici.

04.21 Pentagono: fondi servono a finanziare bisogno urgente di sistemi Javelin

Il portavoce del Pentagono, John Kirby,  ha spiegato che il finanziamento extra di 100 milioni di dollari deciso dall'amministrazione Biden sarà utilizzato "per soddisfare un urgente bisogno ucraino di ulteriori sistemi anti-corazza Javelin". Gli ucraini hanno usato i missili lanciati a spalla "in modo molto efficace per difendere il loro paese", ha osservato Kirby. I 100 milioni stanziati oggi portano gli aiuti militari statunitensi all'Ucraina a "più di 1,7 miliardi di dollari dall'inizio dell'invasione" e a più di 2,4 miliardi di dollari dall'inizio del mandato di Biden.

03.20 Gli Usa invieranno missili Javelin all'Ucraina

Washington ha annunciato che fornirà ulteriori aiuti per 100 milioni di dollari per sostenere la sicurezza dell'Ucraina. L'intervento è mirato alla fornitura di missili anticarro Javelin all'esercito ucraino che ne aveva fatto richiesta, e attinge dal pacchetto di finanziamenti approvato dal Congresso per l'Ucraina. "Ho autorizzato, a seguito di una delega del presidente, 100 milioni di dollari per venire incontro all'urgente bisogno dell'Ucraina di sistemi anti-corazzati", ha detto il segretario di Stato Blinken, che si trova a Bruxelles.

02.45 Intel Group sospende ogni attività in Russia

Il colosso dei chip Intel ha annunciato di aver sospeso con effetto immediato ogni attività in Russia. Esprimendo la propria vicinanza ai 1.200 suoi dipendenti russi, Intel ha detto che sono state prese misure per limitare l'impatto negativo che il blocco in Russia avrà sul complesso del business.

02.14 Oms fornirà farmaci antiretrovirali ai pazienti ucraini con Hiv

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha annunciato che fornirà migliaia di dosi di farmaci antiretrovirali all'Ucraina per far fronte ai bisogni dei pazienti affetti da Hiv nel Paese per i prossimi 12 mesi. In Ucraina circa 260.000 persone sono affette da Hiv, il secondo Paese più colpito in Europa dopo la Russia, e prima dell'invasione da parte di Mosca circa la metà di loro era in trattamento antiretrovirale.

01.57 Zelensky: "Sanzioni commisurate ai crimini russi"

"Ora è un momento cruciale, soprattutto per i leader occidentali", ha detto il presidente ucraino Zelebsky in un discorso sui sociale, chiedendo che il prossimo round di sanzioni contro la Russia sia "commisurato alla gravità dei crimini di guerra degli occupanti". "Ora Kiev è la capitale della democrazia globale, la capitale della lotta per la libertà per tutti nel continente europeo", afferma Zelensky.

01.55 Zelensky: "Finché c'è dentro la Russia, l'Onu non funziona"

"Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite esiste, la sicurezza nel mondo no" e poi la Russia "scredita l'Onu e tutte le altre istituzioni internazionali dove tuttora partecipa". Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un discorso diffuso su Facebook. L'Onu, dice il presidente ucraino, "al momento non è in grado di svolgere le funzioni per le quali è stata creata". Zelensky ha chiesto la rimozione della Russia dall'organismo, dove esercita il potere di veto, affermando che il ruolo di Mosca all'Onu sia "bloccare tutto ciò che è costruttivo e utilizzare l'architettura globale per diffondere bugie e giustificare il male che fa".

01.07 Cipro non invierà armi all'Ucraina, ma è solidale

Cipro non invierà armi in Ucraina su richiesta degli Stati Uniti, per non ridurre la sua capacità di difesa, ha affermato il capo del ministero della Difesa cipriota, Charalambos Petridis. Lo scrive Ria Novosti, citando fonti dei media. Parlando alla commissione parlamentare, Petridis ha specificato che non esiste tale possibilità, perché il Paese è sotto occupazione. Tuttavia, Cipro è solidale con l'Ucraina e le fornisce assistenza umanitaria.

01.05 Leopoli, allarmi aerei continuano a suonare

A Leopoli e Dinpropetrovshchyna testimoni oculari hanno riferito di esplosioni e gli allarmi aerei continuano a suonare. Lo ha riferito Ukrainska Pravda, citando anche il capo dell'amministrazione militare regionale di Leopoli Maxim Kozitsky: "Le forze di difesa aerea stanno lavorando, stanno proteggendo i nostri cieli pacifici. L'allarme aereo continua. Restate nascosti".

00.55 Procuratrice: molte denunce di violenze sessuali

La procuratrice generale ucraina, Iryna Venediktova, ha dichiarato che le forze dell'ordine del Paese stanno registrando un numero crescente di segnalazioni di aggressioni sessuali nei confronti di donne, uomini, minori e persone anziane. Il governo ucraino sta lavorando per aiutare le vittime, ha aggiunto, secondo il giornale Kyiv Indipendent.

Read 298 times

Utenti Online

Abbiamo 959 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine