ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 16 Giugno 2022 01:48

Macron: "Kiev e Mosca negozino, la Ue darà garanzie". Xi a Putin: "Le parti trovino un accordo". Draghi, Macron e Scholz verso Kiev.

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Zelensky: "L'esito della battaglia in Donbass darà indicazioni sul corso della guerra". Draghi e Von der Leyen in Israele. La leader Ue: "Energia contro il ricatto di Mosca". 

Le milizie filorusse dell'autoproclamata Repubblica di Lugansk hanno accusato l'esercito ucraino di aver sparato sul corridoio umanitario aperto oggi dai russi dall'impianto Azot di Severodonetsk, di fatto ostacolando l'evacuazione dei civili. Secondo il capo della guarnigione della milizia di Lugansk, Aleksander Nikishin, solo un civile ha lasciato lo stabilimento dove sono rifugiati almeno 500 civili tra cui 40 bambini.
"Solo un uomo di 74 anni è uscito questa mattina, nessuno ha detto ai civili che oggi era prevista un'evacuazione", ha detto Nikishin.

Macron: non possiamo permetterci la minima debolezza con Mosca

Non possiamo permetterci la minima debolezza" nei confronti della Russia e "dobbiamo rafforzare la credibilità della nostra dissuasione affinché la Russia non possa immaginare che può proseguire ulteriormente la sua aggressione": lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, in una conferenza stampa a Chisinau, capitale della Moldavia. L'obiettivo, ha chiarito Macron, "è fermare il conflitto (in Ucraina, ndr) senza fare la guerra alla Russia".

Macron: Kiev e Mosca negozino, la Ue darà garanzie

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha ribadito la necessita' di negoziati tra Kiev e Mosca per porre fine al conflitto in Ucraina e ha promesso garanzie europee alla ex repubblica sovietica sotto attaccato, definendo la Russia "una potenza temibile" con cui gli europei "non vogliono la guerra".
"Il presidente ucraino (Volodymyr Zelenski) dovra' negoziare con la Russia e noi europei saremo presenti a quel tavolo per offrire garanzie di sicurezza", ha detto Macron alle truppe francesi schierate sotto l'ombrello della Nato alla base militare di Mihail Kogalniceanu, in Romania, vicino al Mar Nero.

Xi a Putin: "Cercare un accordo"

"Tutte le parti dovrebbero spingere per una soluzione adeguata della crisi ucraina in modo responsabile". Lo ha detto il presidente cinese, Xi Jinping, nel corso della telefonata con l'omologo russo, Vladimir Putin, secondo quanto riportato dalla tv cinese Cctv. 


Mosca: non c'è più spazio per il dialogo con l'Ue

"Non c'è praticamente più spazio per il dialogo tra la Russia e l'Unione Europea". Lo ha detto il rappresentante permanente della Federazione russa presso l'Unione europea, Vladimir Chizov. Lo riporta Ria Novosti.

Kiev teme pressioni dalla visita di Draghi, Scholz e Macron

Il consigliere del presidente ucraino Zelensky, Oleskjy Arestovych, ha espresso il timore che nella loro imminente visita a Kiev Mario Draghi, Olaf Scholz ed Emmanuel Macron premano perché il Paese accetti un cessate il fuoco.
"Temo che cercheranno di raggiungere una sorta di Minsk 3", ha detto il consigliere come riportano i media tedeschi, "diranno che dobbiamo porre fine alla guerra che sta causando problemi alimentari e problemi economici". "Diranno che russi e ucraini stanno morendo, che dobbiamo salvare la faccia a Putin, che i russi hanno commesso errori, che dobbiamo perdonarli e dare loro la possibilita' di tornare nella comunita' internazionale", ha dichiarato Arestovych.


Nuovo appello di Zelensky agli europei: "siate con noi"

"Siate con noi": è l'appello che il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, rivolge a "tutte le nazioni d'Europa e del mondo democratico". "Noi siamo con voi, voi siate con noi", ha affermato Zelensky rivolgendosi in collegamento video ai deputati della Repubblica Ceca e precisando che "con queste parole ci rivolgiamo a tutte le nazione d'Europa e e del mondo democratico". "L'Ucraina deve ottenere tutto ciò che è necessario per vincere" contro i russi, ha aggiunto Zelensky.

Si tratta su un corridoio per l'uscita dei civili dalla fabbrica bunker di Severodonetsk. Washington: "Non diremo a Kiev come o cosa negoziare". Zelensky: "In settimana colloqui importanti". Medvedev: "L'Ucraina potrebbe non esserci fra 2 anni".

La Casa Bianca sui due volontari americani catturati vicino a Kharkiv: "Non siamo in grado di confermarlo"

Sottolineare il sostegno all'Ucraina ma anche tentare di esplorare possibili vie d'uscita dal conflitto. È l'obiettivo di Mario Draghi, Emmanuel Macron Olaf Scholz in arrivo in mattinata a Kiev. "Verrà portato un messaggio di forte solidarietà", fanno sapere fonti di Palazzo Chigi. Il capo dell'Eliseo è netto: "Il presidente ucraino e i suoi funzionari dovranno negoziare con la Russia", ha detto Macron. Zelensky intanto ringrazia gli Stati Uniti: "Grato a Biden per il sostegno senza precedenti". Sul campo, c'è il caso di due volontari americani catturati vicino a Kharkiv. La Casa Bianca dice di non essere in grado di confermare la notizia, ma aggiunge: "Se fosse vero, faremo di tutto per il loro ritorno a casa".

La Giornata

 

00:15 Draghi, Macron e Scholz in viaggio verso Kiev

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz è partito per Kiev dove, in giornata, incontrerà il presidente ucraino Volodymir Zelensky. A riportarlo è l'emittente pubblica tedesca ZDF che cita 'fonti affidabili'. Il cancelliere arriverà a Kiev in compagnia del Presidente francese Emmanuel Macron - che si trova in Polonia - e del premier italiano, Mario Draghi. E alcune foto immortalano i tre leader durante il viaggio.

00.05 I russi attaccano nel Lugansk da 9 direzioni

 "La lotta feroce per il Lugansk continua e gli invasori russi stanno cercando di attaccare contemporaneamente da 9 direzioni". Lo ha annunciato su Facebook il comandante in Capo delle Forze Armate dell'Ucraina Valeriy Zaluzhny.

00.00 Peskov: "Le sanzioni non funzionano"

I tentativi americani di "strangolare" la Russia con le sanzioni "non funzionano". Lo ha detto in un'intervista a Ria Novosti il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. "Ci sono esperti internazionali, anche in America, che dicono che qualcosa non sta funzionando".

Read 307 times

Utenti Online

Abbiamo 1285 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine