ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 28 Giugno 2022 08:15

Medvedev: "Se la Nato invade la Crimea sarà la terza guerra mondiale". Biden vuole rafforzare le truppe in Polonia

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Dmitry Medvedev Dmitry Medvedev

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo: "Non ci inchineremo all'Occidente". Il presidente americano: "Continueremo a colpire Putin. Dalla Russia atrocita'". Almeno 16 morti e 56 feriti nell'attacco missilistico a Kremenchuk. Oggi si riunisce il Consiglio di Sicurezza dell'Onu. 

La possibile adesione dell'Ucraina alla Nato rappresenta un pericolo maggiore per la Russia rispetto all'adesione di Svezia e Finlandia, ha affermato il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev in un'intervista ad Argumenty i Fakty riportata dalla Tass. Medvedev ha poi aggiunto: "Per noi la Crimea fa parte della Russia, e questo e' per sempre. Qualsiasi tentativo di invadere la Crimea equivarrebbe a una dichiarazione di guerra contro il nostro Paese. Se uno Stato membro della Nato fa una tale mossa, portera' a un conflitto contro l'intera Alleanza del Nord Atlantico, la terza guerra mondiale, un disastro totale".

"Gli oppositori della Russia si aspettano che o si inchinera' a loro o la sua economia crollera', ma cio' non accadra'", ha aggiunto il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo. "E' chiaro che tutti questi blocchi e divieti sono a lungo termine. I nostri oppositori stanno aspettando che ci inchiniamo a loro, o la nostra economia crollera'. Assicurano ai loro cittadini che le 'sanzioni infernali' contro la Russia stanno per portarla alla rovina. Devo deluderli: questo non accadra'", ha detto. Medvedev ha affermato che l'Occidente "sottostima la Russia, come al solito, o, piu' precisamente, prova un pio desiderio".

Intanto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, potrebbe annunciare un rafforzamento della presenza militare Usa in Polonia e una serie di modifiche al dispiegamento di truppe nei Paesi baltici, nel quadro del vertice dei leader della Nato in programma a Madrid fino al 30 giugno. Lo riferisce l'emittente "Nbc News", citando fonti informate dei fatti.

Ieri L'Ucraina ha chiesto una riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu dopo il raid russo sul centro commerciale di Kremenchuk, che secondo Kiev ha causato almeno 13 e 50 feriti. L'attacco "sarà l'argomento principale" della riunione, durante la quale si parlerà anche del bombardamento di domenica su un complesso residenziale a Kiev, ha spiegato una fonte della presidenza.

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha denunciato l'attacco russo definendolo uno "spudorato atto terroristico". Secondo il governo di Kiev nel centro commerciale colpito si trovavano "mille persone".

Sale a 18 morti il bilancio delle vittime del centro commerciale

Sale a 18 morti il bilancio delle vittime del bombardamento che ha colpito un centro commerciale a Kremenchuk, ieri in Ucraina. Lo hanno annunciato le autorita' ucraine, mentre le operazioni di ricerca e salvataggio continuano ancora e i soccorritori cercano una quarantina di dispersi scavando nelle macerie. Delle 59 persone ferite, circa 25 sono ricoverate nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale della cittadina sul fiume Dnipro, nella regione della Poltava al centro del Paese

Macron denuncia l'"orrore" dell'attacco a Krementchouk

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha denunciato "l'orrore assoluto" dopo l'attacco missilistico contro un centro commerciale a Kremenchuk. "Condividiamo il dolore delle famiglie delle vittime. E la rabbia per tale ignominia".

Biden: "Attacco al mall è crudele. Atrocità dalla Russia"

"L'attacco della Russia contro i civili in un centro commerciale è crudele. Siamo solidali con il popolo ucraino". Lo ha affermato il presidente Usa Joe Biden.
"Come dimostrato al vertice del G7, gli Stati Uniti, insieme ai nostri alleati e partner, continueranno a ritenere la Russia responsabile di tali atrocita' e a sostenere la difesa dell'Ucraina", ha aggiunto Biden.

Per fermare questa escalation contro i civili L'Ucraina ha chiesto una riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu, in programma oggi alle 21, ora italiana.

Dopo l'attacco a Kiev i missili russi hanno colpito a Kremenchuk un centro commerciale causando 16 di vittime. Un attacco condannato dai leader G7 come 'attacco abominevole della Russia'. Per fermare questa escalation contro i civili L'Ucraina ha chiesto una riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu, in programma oggi alle 21, ora italiana.

Lo stesso G7 riunito in Germania promette nuove armi a Kiev. Zelensky appare in video conferenza con i leader. "Il Cremlino va sconfitto in Ucraina. Incrollabile coesione del G7 in solidarietà con il popolo ucraino. Soldi, armi e sostegno politico. Tutti mobilitati per Zelensky e l'Ucraina", dice anticipando le conclusioni, il presidente del Consiglio Ue Charles Michel.

La Giornata

03:53 Medvedev, Nato in Crimea sarebbe 3a guerra mondiale

 "Qualsiasi tentativo di invadere la Crimea equivarrebbe a una dichiarazione di guerra contro la Russia. Se uno Stato membro della Nato facesse una tale mossa, porterebbe a un conflitto contro l'intera Alleanza dell'Atlantico del Nord: alla Terza guerra mondiale, a un disastro totale": così il vicecapo del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev, intervistato dai media di Mosca. La possibile adesione dell'Ucraina alla Nato rappresenta un pericolo maggiore per la Russia rispetto a quella di Svezia e Finlandia, ha detto ancora l'ex presidente ed ex premier russo. Kiev sarebbe "molto più pericolosa per il nostro Paese in quanto membro" dell'Alleanza dell'Atlantico del Nord, ha sottolineato Medvedev.

01:31 Raid sul centro commerciale: 16 morti e 59 feriti

E' di 16 morti e 59 feriti il bilancio dell'attacco missilistico russo al centro commerciale ucraino a Kremenchuk. Lo ha riferito il capo dei servizi di emergenza dell'Ucraina. "Al momento sono 16 i morti e 59 i feriti, 25 dei quali ricoverati in ospedale", ha spiegato Sergiy Kruk su Telegram.

00:17 Biden: "Attacco al centro commerciale è atto crudele"

"L'attacco della Russia sui civili nel centro commerciale" in Ucraina "è crudele. Siamo a fianco del popolo ucraino". Lo afferma il presidente Usa Joe Biden, sottolineando che gli Stati Uniti insieme ai partner e agli alleati "continueranno a ritenere responsabile la Russia di queste atrocità"

Read 475 times

Utenti Online

Abbiamo 992 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine