ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 29 Giugno 2022 16:23

Draghi: "L'Italia garantirà la sicurezza a Svezia e Finlandia. Rafforzeranno l'alleanza"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il premier al vertice di Madrid: "Si tratta di una decisione sovrana, assunta democraticamente, da due Paesi che sono membri dell'Unione Europea e che condividono i principi ispiratori del Patto atlantico." Nato: "Adottato lo Strategic Concept 2022. Più truppe in Europa". Mosca: "Adesione di Svezia e Finlandia profondamente destabilizzante." 

Da questa sera, il numero totale di missili russi che hanno colpito le nostre città è già pari a 2.811. E quante altre bombe aeree, quanti proiettili di artiglieria?”: lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video serale secondo quanto riportato da Ukrainska Pravda.

Oggi, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite - ha dichiarato ancora  Zelensky - si è levato in piedi e ha onorato la memoria di tutti gli ucraini uccisi dall'esercito russo sulla nostra terra. I membri della delegazione russa hanno guardato indietro a tutti i presenti nella sala del Consiglio di sicurezza e hanno anche deciso di alzarsi in piedi, solo per non sembrare dei veri e propri assassini. Ma tutti sanno che è il terrore russo che sta uccidendo persone innocenti in questa guerra condotta contro il popolo ucraino”.

Il presidente ucraino ha poi pubblicato un video dell’attacco contro il centro commerciale a Kremenchuk.

Cina, Usa non ledano nostri interessi; no sanzioni

La Cina rivendica una "normale cooperazione" con la Russia, dopo l'inserimento nella black list di cinque aziende cinesi accusate di sostenere le aziende militaridi Mosca nell'invasione dell'Ucraina, e avverte gli Stati Uniti di non ledere gli interessi di Pechino. "Cina e Russia svolgono una normale cooperazione economica e commerciale sulla base del rispetto reciproco, dell'uguaglianza e del vantaggio reciproco e non dovrebbero subire interferenze o essere limitate da terze parti", ha scandito il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian.
"Nel gestire le relazioni con la Russia, gli Stati Uniti non devono in alcun modo ledere i legittimi interessi della Cina", ha aggiunto Zhao, esortando Washington a "correggere immediatamente i suoi errori, revocare le sanzioni pertinenti e le sanzioni unilaterali contro le società cinesi". La Cina, ha concluso Zhao, "adotterà tutte le misure necessarie per salvaguardare risolutamente i diritti e gli interessi legittimi delle imprese cinesi".

L'altra sfida alla Russia si gioca sul tavolo della Nato riunita oggi a Madrid: si avvicina l'ingresso di Svezia e Finlandia, tanto osteggiato da Putin. La Turchia ha ritirato il veto e ora la strada all'adesione sembra spianata.

Termina a Madrid il vertice Nato con l'adozione dello Strategic Concept 2022 che prevede un incremento di truppe e strutture Nato in Europa. A partire dalla Polonia con una nuova base strategica, e la Romania, con un dispiego massiccio di forze. Ma passando anche per Italia, Germania e Spagna.

Per quanto riguarda l'allargamento della Nato a Svezia e Finlandia, sciolto il veto della Turchia che chiede però l'estradizione di 33 "terroristi" curdi del Pkk. Mosca non cela il disappunto, secondo Ryabkov, l'allargamento é "destabilizzante".

L'Onu presenta un bilancio sulle violazioni dei diritti umani dove si confermano esecuzioni sommarie e stupri. In particolare,  registrate oltre 300 esecuzioni di civili, 23 stupri, e 248 casi di detenzioni arbitrarie attribuiti alle forze russe in Ucraina. Le vittime civili sono 10mila, fra cui 4.731 morti. A loro si aggiungono 17 giornalisti uccisi. "L'assassinio quotidiano di civili, le torture, le sparizioni forzate e altre violazioni devono cessare", ha detto il capo della Missione Onu di supervisione dei Diritti Umani in Ucraina (Hrmmu) Matilda Bogner.

 

La Giornata

 

15:42 Ucraina, Il presidente dell'Indonesia e del G20 Widodo visita Irpin

Il presidente della Repubblica dell'Indonesia Joko Widodo, che detiene anche la presidenza del G20 e quindi l'ultima parola sulla presenza o no di Putin, ha visitato la città di Irpin in Ucraina per vedere di persona i danni causati dalle truppe russe. "Alle mie spalle - ha scritto Widodo su Twitter postando una fotografia - c'è un complesso di case di Irpin devastate dalla guerra. Insieme al sindaco Irpin Alexander Grigorovich Markushin ho assistito in prima persona ai danni subiti dalle case e dalle infrastrutture. Speriamo che questa guerra possa essere fermata presto". Widodo è arrivato a Kiev questa mattina. Nelle prossime ore è previsto un incontro con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ricorda Ukrinform. Domani sarà a Mosca per un faccia a faccia con il presidente russo Vladimir Putin.

14:52 Nato: "La Federazione Russa è la minaccia più significativa e diretta alla sicurezza degli Alleati"

"La Federazione Russa è la minaccia più significativa e diretta alla sicurezza degli Alleati e alla pace e alla stabilità nell'area euro-atlantica. Cerca di stabilire sfere di influenza e controllo diretto attraverso la coercizione, la sovversione, l'aggressione e l'annessione. Utilizza mezzi convenzionali, informatici e ibridi contro di noi e i nostri partner". E' il passaggio principale dedicato a Mosca nello Strategic Concept 2022 appena diffuso dalla Nato al vertice di Madrid.

14:33 Johnson: "Andrò a Bali anche se Putin partecipa di persona"

Boris Johnson andrà al vertice G20 di Bali a novembre anche se Vladimir Putin decidesse, anche se è improbabile, di prendervi parte in persona. Boicottare il summit, al contrario, darebbe carta bianca a Russia e Cina, ha affermato il Premier britannico, dopo lo scambio di ieri fra Mario Draghi e il Cremlino sulla presenza fisica del Presidente russo al Vertice, che il Premier italiano ha messo in dubbio. Johnson ha detto che sarebbe "assolutamente stupito" se Putin partecipasse di persona al vertice. Si verrebbe a creare una situazione "decisamente difficile". "Si, è stato invitato formalmente. Non penso che ci andrà. La questione è: vogliamo, come Paesi occidentali, lasciare vuote le nostre poltrone al G20 e lasciare a Cina e Russia lo spazio per argomentare?", ha dichiarato Johnson.

13:56 Nato, Stoltenberg: "Adotteremo misure cruciali"

Il vertice di Madrid sarà "trasformativo" e "le misure che adotteremo saranno cruciali". Lo ha ribadito il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in occasione della prima riunione tra capi di Stato e di governo del summit, riportano i media spagnoli. "Questo è lo schema della rotta per il futuro: continueremo a rafforzare la nostra capacità di difesa assicurando che l'alleanza resti unita, dimostreremo che le porte della Nato restano aperte e inviteremo Svezia e Finlandia a unirsi alla nostra organizzazione, adotteremo un pacchetto di misure di sostegno all'Ucraina", ha sottolineato Stoltenberg, "gli alleati della Nato restano a fianco dell'Ucraina".

12:58 Nato, Draghi: "Bene l'ingresso di Svezia e Finlandia"

L'Italia accoglie con favore l'adesione all'Alleanza Atlantica di Finlandia e Svezia, ai sensi dell'articolo 10 del Trattato di Washington. Lo ha detto Mario Draghi al summit di Madrid.

12:46 Zelensky: "Obiettivi dell'Ucraina coincidono con gli obiettivi della Nato"

"Gli obiettivi dell'Ucraina sono esattamente gli stessi di quelli dell'Alleanza". E' il commento su Telegram del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ai lavori del vertice Nato in corso a Madrid. "Siamo interessati alla sicurezza e alla stabilita' nel continente europeo, nel mondo", ha proseguito Zelensky, che sta partecipando al summit in teleconferenza.

12:36 Mosca: "L'adesione alla Nato di Svezia e Finlandia è profondamente destabilizzante"

Il vertice della Nato a Madrid dimostra "l'aggressività" dell'Alleanza nei confronti della Russia. lo ha affermato oggi il viceministro degli Esteri russo, Sergei Ryabkov. descrivendo l'allargamento a Finlandia e Svezia come "profondamente destabilizzante".

12:28 Ucraina, Onu ha registra 300 esecuzioni di civili, 23 stupri, e 248 casi di detenzioni arbitrarie

Un'informativa dell'Onu ha registrato oltre 300 esecuzioni di civili, 23 stupri, e 248 casi di detenzioni arbitrarie attribuiti alle forze russe in Ucraina. Le vittime civili sono 10mila, fra cui 4.731 morti. A loro si aggiungono 17 giornalisti uccisi. "L'assassinio quotidiano di civili, le torture, le sparizioni forzate e altre violazioni devono cessare", ha detto il capo della Missione Onu di supervisione dei Diritti Umani in Ucraina (Hrmmu) Matilda Bogner, commentando i dati del rapporto, relativo al periodo fra il 24 febbraio e il 15 maggio.

12:07 La Cina avverte la Nato: "Smettere di provocare linee ideologiche e scontri politici"

La Cina avverte la Nato di "smettere di provocare linee ideologiche e scontri politici" all'apertura del summit di Madrid dell'Alleanza Atlantica, da cui è atteso un documento strategico che definisca la Cina come una "sfida sistemica" dell'Alleanza. "La Nato continua a sfondare regioni e campi e sostenere il confronto di gruppo. La comunità internazionale dovrebbe mantenere un alto grado di vigilanza e opporsi fermamente", ha scandito il portavoce del ministero degli esteri, Zhao Lijian.

12:00 Mosca: "Le armi occidentali in Ucraina sono una minaccia"

Le forniture di armi occidentali possono minacciare la sicurezza non solo in Ucraina ma anche oltre i suoi confini. Lo ha affermato la portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zakharova, citata dalla Tass.

11:37 Nuovi rinforzi Nato in Ue: incrociatori in Spagna, "quartier generale permanente" in Polonia, nuove truppe in Romania

La nuova lista di rinforzi comprende due nuovi incrociatori in Spagna, salendo così da quattro a sei; in Polonia verrà istituito "un quartier generale permanente" del quinto corpo dell'esercito Usa nonché un "irrobustimento dell'interoperabilità Nato" in tutto il fianco orientale; "una brigata di rotazione addizionale" in Romania per un totale di 5.000 uomini; "rafforzamento" delle forze di rotazione nei Baltici; "due squadroni" aggiuntivi di F-35 nel Regno Unito; infine il "dislocamento di difese aeree aggiuntive" insieme ad "altre capacità" in Germania e Italia.

11:30 Ministro della difesa britannico: "Putin è pazzo ha la sindrome dei bassi"

Il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace, ex militare di carriera, ha infatti rilanciato oggi l'accusa di machismo evocata poche ore prima dal premier Boris Johnson verso il presidente russo ed è andato anzi oltre: bollando in un'intervista a Lbc radio il leader del Cremlino come un pazzo e una persona afflitta da una qualche "sindrome" da uomo di piccola statura che avrebbe deciso di attaccare l'Ucraina anche per mostrarsi "macho".

11:13 Nato: la Turchia chiede a Svezia e Finlandia la consegna di 33 "terroristi" del Pkk

Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag ha detto che saranno nuovamente inviate a Svezia e Finlandia richieste di estradizione per 33 membri del partito curdo armato Pkk e per altri affiliati alla rete Feto, ritenuta responsabile del tentato golpe del 2016. Lo riferisce l'Anadolu, citando il memorandum tra Ankara, Helsinki e Stoccolma, firmato ieri a Madrid, con cui la Turchia ha tolto il veto dalla richiesta di adesione alla Nato dei Paesi scandinavi in cambio della cooperazione nella lotta al terrorismo. Bozdag ha menzionato 6 membri del Pkk e 6 di Feto che si trovano in Finlandia e 10 membri di Feto e 11 del Pkk in Svezia. 

10:59 Biden: "Putin voleva modello Finlandia per l'Europa. Invece ottiene il modello Nato"

Vladimir Putin voleva il "modello Finlandia" per l'Europa e invece ottiene il "modello Nato". Lo ha detto il presidente Usa Joe Biden a proposito dell'ingresso di Finlandia e Svezia nell'Alleanza Atlantica.

10:47 Vertice Nato, Biden: "Più truppe in Italia e Germania"

Gli Stati Uniti dispiegheranno "difese aree aggiuntive e altre capacità in Germania e Italia". Lo ha annunciato il presidente americano Joe Biden, parlando del rafforzamento della presenza militare statunitense in Europa in un breve incontro con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, prima dell'inizio del summit di Madrid.

10:38 Biden: "La Nato è forte e unita"

"Iviamo un messaggio inequivocabile. La Nato è forte e unita. La Nato è pronta ad affrontare qualsiasi tipo di minaccia, in qualsiasi campo. E ora è più che mai necessaria": Lo ha affermato il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, aprendo il vertice Nato a Madrid.

10:23 Zelensky: "Bucha come un film di guerra, terrificante"

In un'intervista al network Usa Nbc, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha paragonato le scene che si osservano oggi a Bucha ad un film di guerra e che infondono sensazioni terrificanti. "E' come un film, un film violento sugli effetti della guerra. - ha detto - Ma poi ci si rende conto che non è un film, che è la realtà, e che la realtà è più terrificante".

10:14Ucraina, a Kherson iniziano i preparativi per il referendum

L'amministrazione filo russa insediata a fine aprile dai militari di Mosca nella regione ucraina occupata di Kherson ha iniziato a preparare il referendum sull'adesione alla Federazione russa, ha reso noto Kirill Stremousov, numero due del nuovo governo regionale, in un video pubblicato su Instagram in cui tuttavia non precisa alcuna data. "Il referendum per l'adesione si farà. La regione di Kherson deciderà di aderire alla Federazione russa, di diventare una entità della Federazione a pieno titolo", ha affermato Stremousov.

10:00 Ucraina, 341 bambini uccisi e 627 feriti dall'inizio della guerra

Sono 341 i bambini uccisi in Ucraina dal giorno dell'invasione russa del Paese. 627 i feriti. Lo rende noto l'ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle regioni di DonetskKharkiv, Kiev e Chernihiv.I bombardamenti di città e villaggi ucraini da parte delle forze armate russe - aggiunge la nota - hanno danneggiato 2.092 istituzioni educative, 213 delle quali sono andate completamente distrutte.

09:36Intelligence Uk: "Possibilità reale" che i Russi non volessero colpire il centro commerciale

Esiste una "reale possibilità" che l'esercito russo il 27 giugno durante un attacco missilistico al centro commerciale di Kremenchug volesse colpire un'infrastruttura vicina. Lo ha affermato il ministero della Difesa britannico, citando un rapporto quotidiano della sua intelligence. "L'imprecisione degli attacchi a lungo raggio della Russia - scrive su Twitter l'intelligence britannica - ha già causato ingenti vittime tra la popolazione civile, inclusa la stazione ferroviaria di Kramatorsk il 9 aprile 2022. È probabile che i russi siano disposti ad accettare un alto livello di perdite concomitanti quando decidono di colpire un obiettivo".

09:30Vertice Nato, Stoltenberg: "Cina sfida ai nostri valori"

"Mi aspetto che gli alleati concordino sul fatto che la Cina rappresenta una sfida ai nostri valori, ai nostri interessi e alla nostra sicurezza". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, arrivando al vertice di Madrid. "La Cina non viene nominata con una sola parola" nel concetto strategico del 2010, ha rimarcato Stoltenberg. "La Cina non è un avversario, ma - ha insistito - certamente dobbiamo tenere conto delle conseguenze per la nostra sicurezza quando vediamo la Cina investire pesantemente in nuove, moderne capacità militari".

09:15 Vertice Nato, Stoltenberg: "La Russia rappresenta una minaccia diretta per l'Alleanza"

"La Russia rappresenta una minaccia diretta per la nostra sicurezza", per la sicurezza della Nato. Lo ha detto il segretario generale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, arrivando al vertice di Madrid.

08:53 Vertice Nato, Sánchez: "Mosca si espande in Africa, anticipare le minacce"

"È evidente che la Russia si sta espandendo in Africa", ad esempio attraverso "la compagnia paramilitare Wagner", motivo per cui i Paesi della Nato devono "anticipare questo tipo di minacce, attivando strategie per rispondere in modo efficace a qualsiasi tipo di sfida: lo ha detto il premier spagnolo, Pedro Sánchez, in un'intervista concessa alla radio Cadena Ser all'inizio del vertice dell'Alleanza Atlantica di Madrid.

08:45 Johnson: "Se Putin fosse stato una donna non avrebbe invaso l'Ucraina"

Se il presidente russo Vladimir Putin fosse stato donna non avrebbe attaccato l'Ucraina. Ne è convinto il primo ministro britannico Boris Johnson che, in un'intervista alla Tv tedesca Zdf, ha descritto la guerra in Ucraina come un "perfetto esempio di mascolinità tossica".

08:34 Stoltenberg: "Siamo di fronte alla più grave crisi di sicurezza dalla Seconda guerra mondiale"

La Russia "rappresenta una minaccia diretta alla sicurezza della Nato". Lo ha detto il segretario generale dell'Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg, arrivando alla fiera di Madrid dove sta per iniziare un vertice Nato che ha definito "storico", di fronte alla "più grave crisi di sicurezza" dalla Seconda guerra mondiale.

08:18 Ucraina, raid russo su Mykolaiv. Kim: "Tre morti"

Tre persone sono rimaste uccise e 5 ferite a seguito di un raid russo che stamattina ha colpito un grattacielo a Mykolaiv. Lo ha detto il presidente dell'amministrazione statale regionale di Nikolaevshchina Vitaly Kim. il sindaco di Mykolaiv Alexander Senkevich ha chiesto ai suoi concittadini di rimanere nei rifugi e di non uscire fino alla fine dell'allerta aerea, nonché di non pubblicare foto dai luoghi dei bombardamenti.

08:02 Onu, Zelensky chiede l'espulsione della Russia dal consiglio di sicurezza

In collegamento video con il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, ieri sera, il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha ribadito che la Russia dovrebbe essere espulsa dal Consiglio di Sicurezza e che un tribunale dovrebbe essere creato per giudicare le sue "azioni terroristiche quitidiane".

07:49 Mykolaiv, due morti e tre feriti in edificio colpito da missili

Due morti e tre feriti in un attacco, presumibilmente con un missile russo, contro un palazzo nella città ucraina di Mykolaiv. Lo segnalano il sindaco della città, Oleksandr Sienkevych, e il governatore dell'oblast,  Vitaliy Kim, citati dadal Kyiv Independent.  Sono in corso operazioni di soccorso, segnala Kim.

07:24 Sanzioni Usa a 5 aziende cinesi, l'ira di Pechino

L'amministrazione Usa ha aggiunto cinque aziende cinesi in una lista nera sul commercio, accusandole di sostenere la base industriale militare e della Difesa russa, in seguito all'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe di Mosca. La mossa ha provocato la dura reazione della  Cina che con una nota dell'ambasciata di Washington ha respinto le accuse e i sospetti, opponendosi "con forza alle sanzioni unilaterali imposte dagli Stati Uniti alle nostre compagnie".

06:17 Da Germania e Olanda in arrivo altra artiglieria per Kiev

Germania e Paesi Bassi consegneranno presto altre sei unità di artiglieria semovente Panzerhaubitze 2000 (Pzh 2000) all'Ucraina. Lo afferma il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht, citato dall'agenzia Ukrinform. "In Germania abbiamo deciso di dare all'Ucraina altri tre Pzh 2000. Insieme a quelli dei Paesi Bassi saranno sei", ha detto Lambrecht ammettendo che la Germania ha ora esaurito le sue risorse per fornire unità di artiglieria di questo tipo e non è più in grado di trasferirle in Ucraina senza ridurre le proprie capacità di difesa.

03:01 Johnson: Gb rafforzerà presenza militare in Estonia

 Il primo ministro britannico Boris Johnson annuncerà al vertice Nato di Madrid che la Gran Bretagna "rafforzerà la sua presenza militare in Estonia con armi più potenti e difesa aerea". Lo dichiara il suo staff in una nota

00:29 Kiev: bombardamenti su regione Sumy, 2 morti e 3 feriti

 Due persone sono morte e tre sono rimaste ferite a causa di bombardamenti russi nella regione di Sumy nell'Ucraina nord-orientale. Lo afferma Dmytro Zhyvytskyi , capo della regione di Sumy, come riporta Ukrainska Pravda.

00:17 Zelensky: "Finora 2.811 missili russi contro citta"

"Da questa sera, il numero totale di missili russi che hanno colpito le nostre città è già pari a 2.811. E quante altre bombe aeree, quanti proiettili di artiglieria?": lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video serale secondo quanto riportato da Ukrainska Pravda. "Oggi, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite - ha dichiarato ancora  Zelensky - si è levato in piedi e ha onorato la memoria di tutti gli ucraini uccisi dall'esercito russo sulla nostra terra. I membri della delegazione russa hanno guardato indietro a tutti i presenti nella sala del Consiglio di sicurezza e hanno anche deciso di alzarsi in piedi, solo per non sembrare dei veri e propri assassini. Ma tutti sanno che è il terrore russo che sta uccidendo persone innocenti in questa guerra condotta contro il popolo ucraino".

Read 538 times Last modified on Mercoledì, 29 Giugno 2022 18:15

Utenti Online

Abbiamo 977 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine