ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 30 Giugno 2022 09:01

La replica di Putin alla Nato: "Se ci saranno nuove basi in Svezia e Finlandia risponderemo". Gli 007 Usa: "Pericolo atomica"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il presidente russo ha ribadito che il fine dell'intervento in Ucraina è "liberare il Donbass e dare garanzie di sicurezza al nostro Paese". E sull'attacco al centro commerciale di Kremenchuck nega ogni responsabilità: "Non colpiamo obiettivi civili." 

La Russia risponderà in caso di schieramento di basi Nato in Svezia e Finlandia. Questo l'avvertimento di Vladimir Putin, secondo l'agenzia Ria Novosti. "Non abbiamo problemi con Svezia e Finlandia, come ne abbiamo con l'Ucraina. Ma in caso di posizionamento di infrastrutture militari Nato in Finlandia e Svezia, saremo costretti a rispondere in maniera speculare".

Il presidente russo ha risposto alle battute dei leader del G7 che, al castello di Elmau, in Germania, nel corso dell'ultimo vertice avevano azzardato di essere pronti a mettersi a petto nudo per essere "più fichi" del capo del Cremlino. "Non so come volessero spogliarsi, ma penso che sarebbe uno spettacolo disgustoso".

Putin ha anche detto che "non è cambiato nulla nell'operazione speciale in Ucraina", ma che "le tattiche possono essere diverse". Poi ha assicurato che "le truppe russe raggiungono i loro obiettivi" e ha ripetuto che "l'obiettivo finale dell'operazione speciale è proteggere il Donbass e creare le condizioni per garantire la sicurezza della Russia". 

Il presidente ha negato la responsabilità della Russia nell'attentato che lunedì ha provocato almeno 18 morti in un centro commerciale nella città ucraina di Kremenchuk, secondo quanto riferito da Kiev. "Il nostro esercito non bombarda le infrastrutture civili. Abbiamo tutta la capacità di sapere cosa c'è in ogni luogo".

La Nato è più necessaria che mai": lo ha detto su Twitter il presidente Usa, Joe Biden, al termine della seconda giornata di lavori al vertice dell'Alleanza a Madrid.  Biden ha poi aggiunto che "in un momento in cui Putin ha infranto la pace in Europa e attaccato i principi stessi dell'ordine basato sulle regole, gli Stati Uniti e gli alleati si stanno facendo avanti per sostenere l'Ucraina e rafforzare le difese" comuni.

L'intelligence americana: possibile che la Russia usi armi nucleari

"Durante questo periodo prevediamo che faranno più affidamento sugli strumenti asimmetrici di cui dispongono, come gli attacchi informatici, gli sforzi per controllare l'energia, persino le armi nucleari per cercare di gestire e proiettare potere e influenza a livello globale". Lo ha detto Haines, riferisce Reuters, Avril Haines, la direttrice dell'intelligence degli Stati Uniti, parlando dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. 

Sono 10mila le vittime civili dell'attacco russo all'Ucraina. A tenere il tragico conto è l'Onu che ha presentato un rapporto sulle violazioni dei diritti umani. La Nato si rafforza e Mosca non cela il suo disappunto.

"La Russia risponderà allo stesso modo se la Nato dispiegherà truppe e infrastrutture in Finlandia e Svezia". All'indomani dell'accordo sull'allargamento dell'alleanza atlantica il presidente Vladimir Putin è tornato a minacciare l'Europa. Intanto gli 007 Usa lanciano l'allarme: "Col prolungarsi della guerra in Ucraina è possibile che la Russia usi le armi nucleari". Lo ha detto la numero uno dell'intelligence Usa, Avril Haines, intervenendo ad una conferenza del dipartimento del Commercio.

La Giornata

07:56 Mosca: "Presa raffineria a Lysychansk". Kiev smentisce

Le forze di Mosca e i separatisti filorussi rivendicano la cattura della raffineria nella città di Lysychansk, nel Donbass. La notizia è però smentita dai militari dell'esercito ucraino secondo i quali vi sarebbe ancora della resistenza attiva nei pressi di questo obiettivo, mentre le forze russe stanno cercando di bloccare l'accesso alla città, quasi interamente circondata. Lysychansk è l'ultima grande città che rimane da conquistare ai russi nella regione di Lugansk.

07:45 Aiea: perso contatto con centrale nucleare Zaporizhzhya

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha annunciato con un tweet di aver "di nuovo perso la connessione remota con i suoi sistemi di sorveglianza dei dispositivi di sicurezza installati nella centrale nucleare di Zaporizhzhya, in Ucraina". Nel messaggio, il direttore generale dell'Agenzia, Rafael Grossi, sottolinea la necessità "che l'Aiea visiti la struttura nel prossimo futuro".

01:13 Usa, nuova tranche aiuti economici da 1,3 miliardi di dollari

Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato il trasferimento di 1,3 miliardi di dollari in aiuti economici all'Ucraina. La somma fa parte di un sostegno da 7,5 miliardi di dollari promesso a maggio a Kiev dal governo di Jeo Biden. "Con questa assistenza economica, riaffermiamo il nostro forte impegno nei confronti del popolo ucraino mentre si difende dall'aggressione di Putin e lavora per sostenere la propria economia", afferma il segretario al Tesoro Janet Yellen. Lo stanziamento di 1,3 miliardi verrà trasferito al governo ucraino tramite la Banca Mondiale e fa parte di un volume di aiuti economici di 7,5 miliardi di dollari provenienti dagli Stati Uniti nell'ambito di un vasto credito di emergenza firmato dal presidente Joe Biden.

00:14 Putin: "Risponderemo se la Nato scheria truppe in Svezia e Finlandia"

La Russia risponderà allo stesso modo se la Nato dispiegherà truppe e infrastrutture in Finlandia e Svezia dopo che si saranno unite all'alleanza militare guidata dagli Stati Uniti, ha affermato il presidente Vladimir Putin. "Svezia e Finlandia vogliono unirsi alla Nato? Che lo facciano", ha ribadito Putin - citato dal Guardian - alla tv di Stato russa sottolineando però come "devono capire che prima non c'era alcuna minaccia, mentre ora se i contingenti militari e le infrastrutture saranno dispiegati lì dovremo rispondere in modo simile e creare eguali minacce per i territori da cui vengono minacce nei nostri confronti". Putin ha detto poi che sarà inevitabile che le relazioni di Mosca con Helsinki e Stoccolma si inaspriranno a causa della loro adesione alla Nato. "Tra noi è andato tutto bene, ma ora potrebbero esserci delle tensioni. Di certo ci saranno: è inevitabile se c'è una minaccia per noi", ha affermato il presidente russo.

00:09 007 Usa: possibile che Putin usi armi nucleari

Col prolungarsi della guerra in Ucraina è possibile che la Russia usi le armi nucleari. Lo ha detto la numero uno dell'intelligence Usa, Avril Haines, intervenendo ad una conferenza del dipartimento del Commercio. Per l'intelligence americana dopo quattro mesi di conflitto, Mosca ci metterà anni a ricostruire le sue forze. E "in questo lasso di tempo è possibile che le forze di Vladimir Putin facciano affidamento su altri mezzi come i cyberattacchi, i ricatti energetici o le armi nucleari per cercare di gestire e proiettare potere e influenza a livello globale", ha spiegato la numero uno dell'intelligence.

Read 700 times

Utenti Online

Abbiamo 1098 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine