ANNO XVIII Febbraio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 12 Settembre 2023 09:06

Kim Jong-un in Russia, vertice con Putin per le armi nordcoreane

Written by  Giuseppe Marinaro
Rate this item
(0 votes)
Kim Jong Un con Vladimir Putin Kim Jong Un con Vladimir Putin

Il leader del Paese asiatico in treno verso Vladivostok nel suo primo viaggio all'estero in 4 anni. Il summit si dovrebbe tenere nei prossimi giorni, in agenda ci sarebbe una fornitura di armamenti a Mosca per la guerra in Ucraina. Il Dipartimento di Stato americano: "Monitoreremo attentamente". 

Il treno del leader nordcoreano Kim Jong Un è entrato in Russia in vista di un vertice con Vladimir Putin nei prossimi giorni, ha detto oggi l'agenzia di stampa statale Ria Novosti. Secondo questa fonte il treno viaggia nella regione del litorale russo, al confine con la Corea del Nord.

Il treno si sta già avvicinando alla città di Vladivostok, dove dovrebbe incontrare il presidente della Russia, Vladimir Putin, secondo quanto riportato oggi dai media russi. Un video pubblicato dall'agenzia Ria Novosti mostra il convoglio che passa vicino alla stazione di Baranovski, alla periferia della città di Ussuriysk, che si trova a circa A 70 chilometri da Vladivostok.

Sebbene un treno normale percorra questo percorso in poco meno di 1 ora e 50 minuti, va tenuto conto che il treno di Kim, oltre a essere composto da almeno venti carrozze, è più pesante del normale a causa della sua spessa corazzatura, quindi si ritiene che ci vorrà più tempo per coprire quella distanza

Le immagini di Ria Novosti mostrano un treno con carrozze verde scuro trainate da una locomotiva delle Ferrovie Russe che viaggia su un binario. 

Il vertice con Putin dovrebbe svolgersi nei prossimi giorni in qualche parte dell'Estremo Oriente russo, ma Mosca non ha specificato né la data né il luogo dell'incontro, probabilmente alla fine di questa settimana. È possibile che i due si incontreranno a margine del Forum economico orientale a Vladivostok, la città più vicina al confine tra Corea del Nord e Russia. Il forum durerà fino a mercoledì.

Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha detto ai media russi che i due leader avrebbero discusso soprattutto di argomenti "sensibili" senza prestare attenzione agli "avvertimenti" americani. Washington temeva che Mosca facesse scorta di armi per il suo assalto in Ucraina.

Anche la Corea del Nord è sotto sanzioni perché dei suoi programmi nucleari e missilistici. "Naturalmente i nostri paesi collaborano anche in aree sensibili che non dovrebbero essere oggetto di rivelazioni e annunci pubblici. Questo è perfettamente normale per i paesi vicini", ha affermato. Peskov ha parlato anche di possibili discussioni sui "processi del Consiglio di sicurezza dell'Onu", con evidente riferimento alle sanzioni contro Pyongyang adottate in passato e votate soprattutto dalla Russia.

Il Cremlino e la Corea del Nord hanno confermato il vertice lunedì dopo una settimana di speculazioni. Putin si trova attualmente a Vladivostok, nella regione del Litorale, per un forum economico annuale. L'ultimo incontro pubblico tra i due risale al 2019.

La reazione di Washington

L'amministrazione statunitense seguirà gli esiti del vertice tra il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong Un, ed è pronta a imporre sanzioni contro coloro che sostengono la Russia nella sua operazione speciale in Ucraina, ha detto il Dipartimento di Stato, secondo quanto riporta Interfax.

"Pertanto monitoreremo molto da vicino l'esito di questo incontro", ha detto il portavoce del dipartimento Matthew Miller quando gli è stato chiesto del prossimo vertice. "Penso di voler aspettare e vedere quale sarà l'esito dell'incontro, prima di fare speculazioni. Ma abbiamo sempre cercato di imporre sanzioni e ritenere responsabili i paesi o le entità che finanziano gli sforzi bellici della Russia", ha proseguito.

"Nel costruire le nostre relazioni con i nostri vicini, compresa la Corea del Nord per noi la cosa più importante sono gli interessi dei nostri due Paesi, non gli avvertimenti di Washington", è la risposta di Peskov. Il portavoce del Cremlino ha spiegato ai media russi che i due leader avrebbero discusso di argomenti "delicati".

"Ovviamente, in quanto vicini, i nostri paesi collaborano anche in settori sensibili che non dovrebbero essere oggetto di divulgazione e annunci pubblici. Questo è perfettamente normale per i paesi vicini", ha affermato. I leader ignorerebbero gli "avvertimenti" degli Stati Uniti sui colloqui, ha ribadito Peskov ai giornalisti.

La delegazione di Pyonyang

Il leader nordcoreano porta con sé, nella sua missione in Russia, i suoi migliori consiglieri militari. Le immagini diffuse dai media nordcoreani mostrano alti funzionari militari nell'entourage: tra loro il comandante dell'esercito popolare coreano Ri Pyong Chol, il suo numero due, Pak Jong Chon, e Jo Chun Ryong, direttore del dipartimento dell'industria delle munizioni della Corea del Nord.

Continuano le voci sui temi che verranno discussi al vertice tra i due leader. La scorsa settimana il New York Times ha riferito che Putin vorrebbe che la Corea del Nord vendesse alla Russia artiglieria e missili anticarro che Mosca potrebbe utilizzare in Ucraina, mentre Pyongyang punta in cambio a tecnologia satellitare o di propulsione nucleare per sottomarini, nonché. ovvviamente ad aiuti alimentari. AGI

Read 342 times Last modified on Martedì, 12 Settembre 2023 10:12

Utenti Online

Abbiamo 1073 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine