ANNO XVIII Febbraio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 02 Ottobre 2023 08:18

Attacco kamikaze ad Ankara, ma la polizia riesce a sventarlo

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Uno dei terroristi si è fatto esplodere davanti al ministero dell'Interno turco e l'altro terrorista è stato ucciso. Due agenti sono rimasti leggermente feriti. Erdogan: "I terroristi non raggiungeranno mai i loro scopi". 

Neutralizzato dalle forse di polizia turche unattacco terroristico agli uffici del ministero dell'Internodi Ankara. Lo fa sapere il ministro dell'Interno turco Ali Yerlikaya. "Intorno alle 09,30, due terroristi che si presentavano con un veicolo commerciale leggero davanti al cancello d'ingresso della Direzione Generale della Sicurezza del nostro Ministero degli Affari Interni, hanno compiuto un attentato. Uno dei terroristi si è fatto esplodere e l'altro terrorista è stato neutralizzato. Nell'incendio, due dei nostri agenti di polizia sono rimasti leggermente feriti. Auguro una pronta guarigione ai nostri eroi", scrive Yerlikaya sui social.

L'area presa di mira dal tentativo di attentato, oltre al dipartimento del ministero dell'Interno, ospita diversi altri ministerie il Parlamento turco che avrebbe dovuto riaprire oggi con un discorso del presidente Recep Tayyip Erdogan.

Il presidente turco doveva intervenire in apertura della sessione parlamentare che dovrà sancire l'ingresso della Svezia nella Nato. Il canale televisivo Ntv ha riferito di spari nella zona transennata dopo l'esplosione, dove sono stati visti molti veicoli della polizia e ambulanze.

La questura di Ankara ha dichiarato sui social che sta effettuando "esplosioni controllate" di "pacchi sospetti". La procura di Ankara ha annunciato l'apertura di un'indagine e ha vietato l'accesso all'area. Ai media locali è stato chiesto di interrompere la trasmissione delle immagini della scena dell'attacco.

I precedenti del 2015 e del 2016

Al momento nessuno ha immediatamente rivendicato la responsabilità dell'esplosione. La capitale della Turchia è stata teatro di numerosi attacchi, in particolare nel corso degli anni 2015 e 2016, molti dei quali rivendicati dal gruppo separatista Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK), o dall'Isis.

Il PKK e' inserito nella lista nera come gruppo terroristico da Ankara e dai suoi alleati occidentali. Nell'ottobre 2015 un attacco rivendicato dallo Stato islamico davanti alla stazione centrale di Ankara ha ucciso 109 persone. L'attentato piu' recente in Turchia e' avvenuto in una strada commerciale a Istanbul nel novembre 2022, in cui erano morte sei persone e 81 erano rimaste ferite.

L'avvertimento dell'ambasciata italiana

"Alla luce di quanto accaduto questa mattina ad Ankara, si invitano i connazionali alla massima attenzione", scrive l'ambasciata italiana ad Ankara sui suoi profili social aggiungendo "il numero di emergenza dell'Ambasciata, per ogni necessità", e augurando "pronta guarigione ai feriti".

"Seguo con grande attenzione le notizie da Ankara. Il Governo italiano condanna con forza ogni forma di terrorismo ed esprime piena solidarieta' alla Turchia" scrive da parte sua sui social il ministro degli Esteri, Antonio Tajani.

La reazione di Erdogan

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che i "terroristi" non otterranno mai i loro scopi, commentando l'attentato al Ministero dell'Interno di stamattina.

"Gli infami che minacciano la pace e la sicurezza dei cittadini non hanno raggiunto i loro obiettivi e non li raggiungeranno mai", ha detto il presidente parlando alla sessione inaugurale del parlamento turco. AGI

Read 308 times

Utenti Online

Abbiamo 1176 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine