ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 23 Marzo 2024 13:58

I morti della strage di Mosca sono 143, ma il bilancio è ancora provvisorio

Written by 
Rate this item
(0 votes)
 Il luogo dell’attentato a Mosca Il luogo dell’attentato a Mosca

I servizi russi: "Gli attentatori in contatto con Kiev". L'Ucraina risponde: "L'attentato è una provocazione di Putin". Anche tre bambini tra le vittime, oltre cento i feriti. Finora identificati 37 cadaveri. Le forze di sicurezza: "Arrestate 11 persone, tra loro 4 terroristi."

L'orrore arriva nel cuore della Russia. Sono morte almeno 115 persone e almeno 107 rimaste ferite (una sessantina in condizioni gravissime) nell'attentato terroristico in una sala concerti, la Crocus City Hall, alla periferia di Mosca. Tra le vittime anche 3 bambini. L'attacco è stato seguito da un vasto incendio e i morti potrebbero aumentare. È il peggior attacco terroristico in Russia degli ultimi 20 anni. Le forze dell'ordine ancora cercano i terroristi e intanto analizzano prove materiali, le armi e le munizioni abbandonate sul posto, ma anche le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza, messe sono sotto sequestro. Almeno quattro uomini, indosso tute mimetiche e armati fino ai denti, hanno fatto irruzione nella sala dove si sarebbe dovuta esibire una band chiamata Picnic. L'attacco è iniziato contemporaneamente nell'auditorium e nel foyer, dove le persone erano ancora in coda per entrare nella sala. I video hanno registrato immagini agghiaccianti, uomini che sparano a distanza ravvicinata, anche i corpi che giacciono a terra. Il concerto aveva registrato il tutto esaurito e si calcola che ci fossero oltre 6mila persone all'interno del locale quando sono scoppiate le fiamme che hanno poi fatto crollare il tetto dell'edificio. I vigili del fuoco hanno impiegato ore a domare l'incendio nel locale dove si trova anche un centro commerciale ed è situato appena fuori Mosca, nella città di Krasnogorsk. La struttura è molto nota ed è la stessa in cui nel 2013 si svolse il concorso di miss Universo voluto da Donald Trump. Oltre 600 donatori hanno già donato il sangue nelle prima ora di funzionamento dei centri trasfusionali nella regione di Mosca.

 

I primi arresti

Il direttore dell'Fsb, l'intelligence russa, ha informato il presidente Vladimir Putin del fermo 11 persone, tra cui 4 terroristi, che hanno partecipato all'attacco. Lo ha reso noto il servizio stampa del Cremlino. Lo riferisce l'agenzia Tass. Secondo il direttore del Servizio federale per la sicurezza della Federazione russa, Alexandr Bo'rtnikov, tra gli arrestati quattro persone hanno partecipato personalmente nell'attacco

Dmitry Medvedev, l'ex presidente russo che ora è vice capo del Consiglio di sicurezza nazionale, ha lasciato intendere che dietro l'attacco ci sia l'Ucraina - il Paese che la Russia ha invaso due anni fa- e ha giurato vendetta. Kiev ha negato ogni responsabilità ma intanto l'attentato è stato rivendicato dall'Isis, rivendicazione giudicata credibile dagli Usa. Proprio l'amministrazione Biden fa sapere che aveva avvertito i russi del rischio imminente di un attentato: ha ricordato il "dovere di avvertire" e fornire le informazioni di intelligence quando drammatiche. Tra l'altro nei giorni scorsi il Dipartimento di Stato aveva anche diramato un allerta ai suoi concittadini in Russia invitandoli a evitare i luoghi pubblici, "comprese le sale concerto". Tra i 62 feriti, una sessantina sono in condizioni critiche e tra essi anche alcuni bambini. E sui canali russi di Telegram, circola un numero di morti, non verificato, decisamente superiore a quello ammesso dalle autorità. 

 

Kiev: "Una provocazione di Putin"

La direzione principale dell'intelligence del Ministero della Difesa ucraino afferma che l'attacco terroristico nella regione di Mosca è una deliberata provocazione del regime di Putin. Lo afferma il rappresentante della direzione principale dell'intelligence, Andrey Yusov, in un commento alla Pravda ucraina. "Si tratta di una provocazione deliberata dei servizi speciali di Putin, da cui la comunita' internazionale ha messo in guardia. Il tiranno del Cremlino ha iniziato la sua carriera con questo e vuole finirla con gli stessi crimini contro i suoi stessi cittadini" afferma Yusov.

Sergey Sobyanin, sindaco di Mosca, ha cancellato gli eventi che avrebbero dovuto svolgersi questo fine settimana nella capitale russa, che nelle strade e' costellata di cartelloni sui cui c'e' scritto 'Siamo in lutto'. Il Paese è sotto shock e ricorda gli attentati degli islamisti ceceni: quello in un teatro a Mosca, nel 2002, che causo' oltre 170 morti; e dopo la repressione delle insurrezioni islamiste da parte di Mosca in Cecenia e nel Daghestan, l'attentato kamikaze del 2017 nella metropolitana di San Pietroburgo in cui morirono 15 persone. Vladimir Putin finora non parlato ma è stato tenuto aggiornato sugli eventi minuto per minuto. 

 

Fonti Usa confermano la pista del terrorismo islamico in merito all'attentato al teatro di Mosca. La Cbs e l'inglese Bbc citano fonti di intelligence che confermano la presenza di un "flusso costante di informazioni, risalenti a novembre, sull'intenzione dell'Isis di colpire in Russia. Alcune informazioni molto specifiche sono state poi trasmesse anche al governo russo, nonostante i gelidi rapporti tra Washington e Mosca. Agli inizia di marzo, gli stati Uniti avevano avvertito gli americani a Mosca di evitare grandi assembramenti e specificatamente i concerti.

 

I commenti di Meloni e Mattarella

"L'orrore del massacro di civili innocenti a Mosca è inaccettabile. Ferma e totale condanna del Governo italiano a questo efferato atto di terrorismo. Esprimo la piena solidarietà alle persone colpite e ai familiari delle vittime". Lo ha dichiarato il Presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, commentando l'attentato di Mosca. "Il crudele attentato terroristico consumato a Mosca invoca la più ferma condanna. Orrore ed esecrazione debbono accompagnare la violenza contro tutte le innocenti vittime civili. Combattere ogni forma di terrorismo deve essere un impegno comune a tutta la comunità internazionale". Lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo l'attentato dell'Isis nella capitale russa. AGI

Read 329 times

Utenti Online

Abbiamo 634 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine