ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 27 Giugno 2015 14:21

Asl Roma E, smacco dal comune al centro di salute mentale

Written by 
Rate this item
(0 votes)

SFRATTO IN VISTA PER GLI UTENTI DI PIAZZA BAINSIZZA. “PALAZZINARI” PRONTI: ENNESIMA SPECULAZIONE

“Pazienti fragili sfrattati per far posto all’ennesima speculazione, nell’assoluto silenzio della direzione della Asl Roma E e della Regione Lazio. Così, il centro di salute mentale di piazza Bainsizza, ospitato in una rimessa Atac in dismissione, farà la fine di tante strutture sanitarie del Lazio: alienato per meri interessi economici”. 

Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “Un tempo la chiamavano speculazione, poi sono passati alla riqualificazione, ora usano il termine valorizzazione ma, al di là delle fantasie lessicali, il risultato non cambia. Se la sanità regionale fa acqua da tutte le parti, l’arroganza capitolina non è da meno. Le vecchie rimesse dell’Atac, spesso ospitate in pregiati edifici storici, piuttosto che essere riconvertite ad uso sociale sono cedute ai soliti pescecani che, altro non faranno che ricavarne profitto senza nessun beneficio per la collettività. Nel caso della struttura del quartiere Prati, la delibera 39 del 25 giugno 2011 dell’assemblea capitolina ne autorizza la vendita. Progetto: nuova edificazione di 10.031 metri quadrati a residenziale, 2.758 con destinazione commerciale e i restanti 2.643 per servizi privati, un 60 per cento di residenze e 40 a commerciale con poco verde ‘ipocrita’ e molti parcheggi. Un mix che cittadini e utenti Asl certamente non gradiscono. AssoTutela si batterà contro tale scempio”, conclude Maritato.

Read 505 times Last modified on Sabato, 27 Giugno 2015 14:35

Utenti Online

Abbiamo 883 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine