ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 04 Settembre 2016 07:24

Milano - Val Bregaglia e Valchiavenna, Cappellini: territori di cultura e identità

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"In queste valli con il passare del tempo ho scoperto comunità animate da una grande volontà di salvaguardare le proprie specificità non solo dal punto di vista istituzionale, ma anche e soprattutto in campo culturale".

È questo uno dei principali commenti fattidall'assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie, Cristina Cappellini, a conclusione della due giorni che l'ha vista in Val Bregaglia e Valchiavenna.

BOSCHI PRENDA ATTO DELLE PECULIARITÀ DEL TERRITORIO - Il tour dell'assessore è iniziato a Piuro dove ha anche incontrato alcuni amministratori locali. L'occasione è servita anche per fare il punto sulle attività e sulle istanze del territorio, nonché per ribadire la ferma contrarietà alla riforma costituzionale del Governo, per le conseguenze "disastrose" che un'eventuale approvazione avrebbe per i territori stessi e la salvaguardia delle loro identità.

"Oggi il Ministro Boschi - ha detto l'assessore - sarà a Morbegno. Mi auguro che, oltre alla passerella istituzionale, si faccia un giro fra le comunità locali, così che possa comprendere le specificità della Valtellina e dei territori limitrofi, realtà tutte da scoprire e da valorizzare".

RIFORMA CENTRALISTA DANNEGGIA TERRITORI - "Una riforma centralista - ha continuato - come quella portata avanti dal Governo Renzi e dal Ministro Boschi non può che danneggiare, se non addirittura affossare, territori che, al contrario, in nome delle loro specificità, meritano più autonomia".

MOSTRA 'SIC TRANSIT PLURS' - La seconda tappa del tour ha portato l'assessore al Nuovo Museo di Piuro, dove ha visitato la mostra 'Sic Transit Plurs', a cura dell'artista Paolo De Stefani. "Una sorta di rappresentazione metafisica - ha spiegato Cappellini - che esprime un fortissimo legame con il territorio e che mette al centro la forza della vita e della ricostruzione, dopo catastrofi ambientali, tema che si ricollega al dramma subito dalla comunità di Piuro quando la città venne rasa al suolo da una frana, nonché alle tante vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia nei giorni scorsi, a cui è stata dedicata l'inaugurazione della mostra".

AIUTO CONCRETO A PROGETTI CULTURALI LEGATI AL TERRITORIO - La visita è servita anche a fare il punto sui diversi progetti culturali cofinanziati dalla Regione, come ha ricordato l'assessore intervenendo alla serata di ieri prima di assistere allo spettacolo 'L'uomo che voleva scomparire', della compagnia teatrale 'I Guitti', ispirato ad Alberto Giacometti, artista sempre vivo nel cuore e nella mente del territorio. "Regione Lombardia - ha detto Cappellini - ha contribuito negli ultimi tre anni allo sviluppo di significativi progetti culturali, nell'area archeologica di Belfort e non solo, scoprendo un territorio straordinario che ha molto da insegnare e da trasmettere".

In chiusura l'assessore si è complimentata con la compagnia teatrale 'I Guitti' e con il regista-attore Luca Micheletti in particolare, "che ormai Piuro e Belfort - ha detto - hanno adottato con piacere".

NOSTRI GIOVANI NON SMETTANO DI STUDIARE LA STORIA, LE TRADIZIONI DEI LORO TERRITORI - La due giorni si è conclusa con una prima visita alla Chiesa della Beata Vergine Assunta di Prosto, per poi proseguire a Chiavenna, con la visita alla Collegiata di San Lorenzo, con il suo importante fonte battesimale, nonché al Museo del Tesoro che custodisce la preziosissima 'Pace' di Chiavenna', esempio straordinario di arte orafa, la cui storia è ancora avvolta da tanti interrogativi e misteri.

"Questi luoghi - ha concluso l'assessore - sono autentici custodi delle radici delle loro comunità, a maggior ragione devono essere tutelati, valorizzati e fatti conoscere il più possibile soprattutto ai giovani, perché la storia, le identità e le tradizioni delle comunità locali non possono rischiare di cadere nell'oblio".

Read 950 times Last modified on Giovedì, 08 Settembre 2016 16:17

Utenti Online

Abbiamo 809 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine