ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 11 Novembre 2016 00:00

De Niro: "Non posso prendere a pugni Trump, magari emigro in Italia..."

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Sono un cittadino italiano, probabilmente dovrò trasferirmi lì...". Robert De Niro non ha mai nascosto la sua avversione per Donald Trump.

Un mese fa, la star ha attaccato a testa bassa il neopresidente degli Stati Uniti con un video diventato un 'cult': "E' così stupido. E' un cane, un maiale. Un artista della stronzata. Non paga le tasse, è un disastro nazionale. Mi fa arrabbiare il fatto che questo paese sia arrivato al punto di consentire a quest'idiota di arrivare sin qui", diceva De Niro. Ad un mese di distanza, l''idiota' è diventato presidente dopo il trionfo su Hillary Clinton.

"Prenderlo a pugni? Non posso, è il presidente", dice De Niro ospite dello show di Jimmy Kimmel. "Devo rispettare il suo ruolo, vediamo cosa farà e se davvero darà seguito a certe affermazioni. Come vediamo in molte città, tante persone sono arrabbiate e stanno protestando", aggiunge l'attore, informa Adnkronos.

La chiacchierata vira sull'Italia: anche Jimmy Kimmel ha origini italiane, visto che i suoi nonni sono arrivati negli Stati Uniti da Ischia. "Sono più italiano di te!", dice Kimmel. "La mia famiglia è di Ferrazzano, dalle parti di Campobasso. Ho la cittadinanza italiana? Sì, probabilmente dovrò trasferirmi lì...", replica De Niro.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 864 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1210 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa