ANNO XIII Settembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 12 Novembre 2016 16:17

Bisceglie (Bat) - Movimento per l’Infanzia per “Rompere il silenzio” il 3 Dicembre al Museo Diocesano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Sazi e appagati dalle nostre infanzie di gesti e momenti amorevoli, dell’esemplare  rigore delle nostre corrette guide genitoriali, siamo stati talvolta satelliti inconsapevoli o omertosi di infanzie violate.

Il nostro silenzio era d'obbligo dinanzi a tanta fierezza, nobile abnegazione, mentre l’occultamento era costante nella altrui vita che continuava tra studi, canti, giochi e confidenze talvolta amare. Eravamo loro vicini ma ignoravamo quanto i nostri ritmi per lo più sereni potessero forse diradare gran parte delle ombre oscure nelle vite di tali compagni, figli di famiglie o ambienti sociali non sempre palesemente 'sbagliati'.

L’avvocato Andrea Coffari ritiene che si sia ancora “lontani dall'aver sanato il debito storico nei confronti dei bambini” la cui infanzia sia stata in vari modi violata. Ma “Non è facile spiegarlo ad un bambino” conferma il poeta dottor Rino Negrogno.

Movimento per l'infanzia, con la presenza del suo presidente a Bisceglie, l'avvocato Andrea Coffari, nella serata del prossimo 3 dicembre, ci consentirà, nell'accogliente cornice del Museo Diocesano, di divenire consapevoli di finalità e di attività miranti a "rompere il silenzio” omertoso, che ancora oggi circonda le innumerevoli forme di violazione dell'infanzia. Il Movimento ha vari associati in Italia e tra questi una fondazione di Bisceglie che segue giovani e bambini in una casa famiglia.

Il poeta dottor Rino Negrogno darà magicamente vita e voce, dalla sua "Controra" e dal suo "Interludio", alle ombre fugaci che, talvolta funeste, si allungano su infanzie vicine e lontane nello spazio e nel tempo. Le sue poesie, interpretate anche dalla voce dell’insegnante Vittoria Magarelli, presidente dell’Azione Cattolica di Bisceglie, avranno come eco l'accompagnamento al pianoforte dello stesso avvocato Andrea Coffari.

L'assaggio di un avvolgente calice di autentico vino salentino, come le origini delle promotrici ed organizzatrici Maria Angela Amato e Valentina Ingrosso, ringrazierà il direttore del Museo diocesano Avv. Giacinto La Notte, e le altre figure femminili: la professoressa Marcella di Gregorio referente didattica del Museo Diocesano Bisceglie, e la professoressa e psicoterapeuta dell’Infanzia Anna Caiati dell'Università di Bari, così come tutti i presenti che hanno reso e renderanno possibile la realizzazione dell'evento.

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1183 times Last modified on Mercoledì, 16 Novembre 2016 20:16

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 913 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa