ANNO XVI Novembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 07 Dicembre 2016 19:03

Matteo Renzi alla direzione PD: “So che alcuni di voi ha festeggiato: lo stile è come il coraggio di Don Abbondio".

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il giorno più lungo dell'esperienza di Matteo Renzi al governo è iniziato Con la richiesta del governo di votare la fiducia in Senato sulla manovra di Bilancio, Il premier interviene su Facebook: "La legge di Bilancio 2017 è stata approvata anche dal Senato. Credo sia un'ottima legge e vi invito a vedere le slide che abbiamo preparato un mese fa all'atto dell'approvazione in Consiglio dei ministri".

Poi alle 18,02 entra nella sede Nazionale del PD a via del Nazzareno e sale all’ultimo piano per dar inizio alla Direzione Nazionale del dopo Referendum che ha visto la Vittoria del No.

Alle ore Ore 18.10,  inizia l’intervento di Matteo Renzi: “Se il popolo vota No mi assumo tutta la responsabilità. Ma noi dobbiamo riflettere su cosa significa essere un partito a vocazione maggioritaria in questo contesto sistemico”.  -  e continua - “Propongo una linea politica a questo partito: noi non abbiamo paura di niente e di nessuno. Se le altre forze politiche voglio andare a votare dopo la decisione della Consulta lo dicano chiaramente. Il Pd non ha paura della democrazia. Se invece vogliono un nuovo governo che affronti la legge elettorale e gli impegni internazionali, il Pd è consapevole degli impegni ma non può essere il solo a caricarsi il peso”.

“Propongo che ci sia una delegazione al Quirinale composta da uno dei due vicesegretari, Guerini, dal presidente e dai due capigruppo”.”Propongo che la direzione sia convocata in modo permanente per consentire alla delegazione di venire a riferire quando vi saranno elementi di novità”. “Il Pd non fugge dalla democrazia e dalla trasparenza e nemmeno dallo streaming. Questa discussione sarà pacata e trasparente, agli occhi del mondo e del nostro popolo, mentre in queste ore c’è boom di iscrizioni al Pd”.

Poi si rivolge alla minoranza Dem: “So che alcuni di voi ha festeggiato: lo stile è come il coraggio di Don Abbondio. Anche io alzo il calice, perché quando hai la fortuna di governare il paese più bello del mondo non hai ma il diritto di mettere il broncio”.

E conclude tornando a parlare a tutto il partito: “Vorrei che il Pd fosse orgoglioso del fatto che ci sia qualche diritto in più e delle tasse in meno”.  “L’impronta che abbiamo dato ha un’impronta organica: meno tasse, più diritti”. “Rivolgo alle imprese un invito perché investano, i soldi ci sono, nessuna crisi politica deve bloccare la straordinaria finestra di opportunità creata”.

E alle 19 sale al colle più alto di Roma a rassegnare le dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1162 times Last modified on Mercoledì, 07 Dicembre 2016 21:03

Utenti Online

Abbiamo 1062 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

Calendario

« November 2022 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30