ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 22 Marzo 2017 00:00

Vino- Stefàno (misto), «Rilevazione dati export ripropone discrasia a danno del sud»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Le rilevazioni Istat sulle esportazioni del vino, relative all'annualità 2016, ripropongono la stessa discrasia che ho evidenziato lo scorso anno. Non viene riconosciuta ad alcuni territori la titolarità delle esportazioni e a farne le spese, come al solito, sono alcune regioni del sud che hanno fatto, in questi anni, grandi sforzi per l'internazionalizzazione, come Puglia e Sicilia".

Lo scrive in una interrogazione, rivolta al Ministro Maurizio Martina, il senatore Dario Stefàno (misto), capogruppo in Commissione Agricoltura al Senato, autore di un ddl per portare la cultura del vino nelle scuole e primo firmatario del ddl sull'Enoturismo ora in esame al Senato.

"Il problema - continua Stefàno - è sempre lo stesso e ho già provveduto a evidenziarlo lo scorso anno, attraverso una conferenza stampa e una lettera al Mipaaf: l'attuale sistema di rilevazione dei dati export del vino italiano, operato da Istat, fa riferimento al luogo di sdoganamento dei prodotti e non tiene invece conto del luogo d'origine. Questo criterio genera un meccanismo perverso: più una regione del sud esporta, più aumenta la propensione all'export delle regioni del nord con la logistica più sviluppata".

"Per intenderci, se il vino prodotto dalla Puglia viene sdoganato all'estero dal Piemonte, verrà riconosciuta a quest'ultimo la propensione all'export ma il vino è pugliese. Questa percentuale "dopata" produce ingenti danni tra cui una non corretta e ingiusta ripartizione dei fondi OCM oppure una distrazione degli interessi commerciali, anche per investimenti privati, verso le regioni più performanti".

"Avevo già lanciato - conclude Stefàno - l'idea di un tavolo tecnico presso il Mipaaf al fine di redigere, insieme a ISMEA, Agenzia delle Dogane e ISTAT, i codici di nomenclatura combinata per tutte le regioni mancanti per ottenere il dato reale, ora chiedo al Ministro di cercare una soluzione per sanare questa pericolosa discrasia che danneggia, tanto per cambiare, il Mezzogiorno".

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 772 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1217 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa