ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 08 Aprile 2017 09:24

Taranto – Il tema della Pace nel mediterraneo, nell’iniziativa del Rotary Day

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Riceviamo e pubblichiamo integralmente comunicato stampa pervenuto da Piero Bitetti presidente del Consiglio Comunale di Taranto

Il Rotary Italia organizzerà a Taranto una grande manifestazione per promuovere il tema della Pace nel bacino del Mediterraneo. Nel capoluogo ionico i rotariani vogliono infatti portare il Rotary National Day, previsto per il 27 e 28 aprile del 2018 e che si concretizzerà in un forum internazionale patrocinato dalle più importanti istituzioni non solo italiane ma anche europee e, appunto, internazionali.

Attraverso i contatti avuti con il Governatore rotariano Giovanni Lanzillotti, mi è stato comunicato che “la prima giornata sarà dedicata al fenomeno immigratorio con un particolare attenzione al casi dei minori non accompagnati, mentre la seconda giornata sarà interamente dedicata alla salute materna ed infantile: per l’occasione sarà ospitata nella città bimare la Conferenza Presidenziale del Rotary International sulla Salute Materna e Infantile che di fatto rappresenta uno dei sei eventi rotariani più importanti a livello mondiale.

Se tutto andrà per il verso giusto, come credo e auspico, a Taranto l’anno prossimo arriveranno oltre mille persone, molte delle quali hanno già espresso il desiderio, attraverso i loro referenti rotariani, di voler soggiornare per diversi giorni nella nostra città per conoscerne a fondo la storia e la cultura. Sono particolarmente soddisfatto della realizzazione di questo evento al quale ho fornito, in termini personali e istituzionali, il massimo supporto possibile.

Certo, manca ancora un anno ma credo che i dodici mesi che ci separano da questa prestigiosa iniziativa dovranno essere utilizzati al meglio. In particolare, ritengo opportuno coinvolgere le associazioni di rappresentanza degli albergatori e dei ristoratori. Auspico inoltre il coinvolgimento delle scuole e quindi degli studenti che potrebbero aiutarci nella fase di accoglienza degli stranieri che giungeranno in massa a Taranto. È dunque mio intendimento collaborare con tutti gli enti, pubblici e privati, che in qualche modo sono chiamati ad assumere responsabilità per dare il benvenuto ai rotariani di tutto il mondo. Taranto dovrà farsi trovare pronta all’appuntamento presentandosi come una comunità coesa, pienamente attrezzata sotto tutti i punti di vista.

Per intenderci, dobbiamo presentare ai nostri ospiti una città pulita, capace di rispettare e riconoscersi nelle regole di civile convivenza, una città ordinata e ben attenta al rispetto e alla tutela del decoro urbano. I nostri ospiti saranno infatti degli “ambasciatori” che potranno veicolare un’immagine positiva o negativa di Taranto, con riflessi che, a seconda dei casi, saranno positivi o negativi in termini turistici. Ovviamente dipende da noi. Dalle istituzioni locali, Comune in testa, ma anche da ogni singolo cittadino. 

Sono convinto che tutti gli altri candidati sindaci e i consiglieri comunali che usciranno eletti da questa tornata elettorale condivideranno il mio approccio e, ne sono sicuro, non faranno mancare il loro apporto per la buona riuscita dell’evento. Perché di fronte agli interessi della città, non contano gli schieramenti ma la coesione sociale e la condivisione degli obiettivi. 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1357 times

Utenti Online

Abbiamo 1153 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine