ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 24 Giugno 2017 08:09

Taranto - Differenti e uguali al Villaggio delle Differenze

Written by 
Rate this item
(0 votes)

 

Il Coordinamento Puglia Pride fa tappa sull’isola pedonale, in occasione della tappa tarantina della Pride Week - Attraverso un percorso condiviso con numerose associazioni LGBTQI pugliesi, i circoli ARCI e tante altre associazioni non LGBTQI, nel 2014 nasce il Coordinamento Regionale Puglia Pride, che promuove ogni anno una serie di eventi legati all’Onda Pride.
Dopo aver organizzato Pride a Lecce, Foggia e Taranto, il Coordinamento ha individuato in Bari la città che ospiterà, sabato 1° luglio, la parata finale della quarta edizione del pride regionale, con partenza da Piazza Prefettura alle ore 17.00.
Bari, Città Metropolita e capoluogo di Regione, è ponte sul Mediterraneo fra culture diverse; accoglie, include, riconosce, sente, vede le esigenze di tutte/i/*, i loro bisogni e la presenza del mare, che salva e porta a nuova vita. Il Pride a Bari nasce dal bisogno della comunità gay, lesbica, bisessuale, transessuale, intersessuale, transgender, queer del riconoscimento e dell’affermazione dei propri diritti.
Quest’anno il tema del nostro Pride segue il dibattito nazionale e sceglie di affrontare e dare visibilità ad una questione di grande attualità: le famiglie. Il percorso per il riconoscimento dei diritti e la piena uguaglianza non è giunto al termine ed il Pride ha un compito storico, quello di regalare visibilità ad una comunità che lotta ancora affinché si riconoscano eguali diritti; con i nostri corpi, con i nostri colori, con le nostre tradizioni.
Dal 25 al 30 giugno, nei capoluoghi di provincia, sono previste attività di sensibilizzazione, nell’ambito della Pride Week. La carovana del Coordinamento fa tappa a Taranto, la Città dei Due Mari, teatro della parata 2016, martedì 27 giugno.
In continuità con la campagna socio-sanitaria (patrocinata moralmente da Ufficio Provinciale della Consigliera di Parità, Comune di Taranto, Comune di Carosino, Comune di Faggiano, Comune di Ginosa, Comune di Grottaglie, Comune di Leporano) di prevenzione e contrasto a fenomeni di omo-bi-transfobia, violenza di genere, xenofobia, cyber bullismo, IST (infezioni sessualmente trasmesse), stigma persone HIV+ (sieropositive) e, più in generale, stigma persone IST+, martedì 27 giugno volontari/ie/* della Hermes Academy Onlus e attivisti/e/* di Strambopoli, braccio operativo di Arcigay a Taranto e provincia, tornano sull’isola pedonale con “Il Villaggio delle Differenze”, giunto al 97esimo appuntamento, dalle ore 10.30 alle ore 13.30 e dalle ore 18.00 alle 22.00 e, in occasione della tappa tarantina della Pride Week, organizzano una serie di attività creative e formative, al fine di diffondere la cultura delle differenze, raccontare ed ascoltare il sé e l’altro da sé, condividere occasioni di confronto sulle tematiche di genere e LGBTIQ+, sulle IST e sullo stigma HIV+, con amici di ogni età.
In Piazza Maria Immacolata (già Piazza Giordano Bruno), a partire dalle ore 10.30 è prevista l’attività interattiva Oltre l’Arcobaleno, una peculiare caccia al tesoro: chi vincerà, conquisterà i gadgets del Puglia Pride 2017. Per la partecipazione, è previsto un contributo libero ed è preferibile prenotarsi al +39 388 874 6670.
Segue, alle ore 12.00, il workshop gratuito di scrittura, lettura creativa, narrazione teatrale e arte graficaVoce del verbo Essereviaggiare insieme con gli altri per conoscere se stessi, attraverso lo studio della parola e della propria corporeità, inteso come lavoro introspettivo, ma anche attraverso la semplice scelta di condividere, mediante un disegno, una poesia, una riflessione su carta, una traccia del proprio “esserci”.Due gli obiettivi fondamentali dei laboratori promossi dalla Hermes Academy dal 2005, nel cui piano formativo il workshop rientra: la ricerca di nuove forme di espressività e lo sviluppo della creatività, della comunicazione e della persona. La partecipazione è libera e gratuita, occorre, però, iscriversi al +39 388 874 6670.
 
 
Alle ore 18.00 una nuova tappa della Human Library, nata a Copenhagen nel 2000, riconosciuta nel 2003 dal Consiglio d’Europa come buona prassi e introdotta a Taranto e nella sua provincia il 29 marzo 2016 dal Gruppo Giovani della cellula provinciale Arcigay e dalla Hermes Academy, che la ripropongono periodicamente, allo scopo di porre le persone di fronte ai propri pregiudizi, promuovere il dialogo, rompere gli stereotipi e favorire la comprensione tra persone di diversa età, sesso, stili di vita e background culturale. Si presenta come una vera biblioteca, con i bibliotecari e un catalogo di titoli tra cui scegliere; la differenza sta nel fatto che per leggere i libri non bisogna sfogliare le pagine ma parlarci, poiché i libri sono persone in carne ed ossa. Questi libri viventi vengono presi in prestito per la conversazione: ogni lettore sceglie il suo libro. I libri viventi sono persone consapevoli di appartenere a minoranze soggette a stereotipi e pregiudizi; desiderosi di scardinarli, essi si rendono disponibili a discutere le proprie esperienze e i propri valori con altri. L’incontro rende concreta ed unica la persona che si ha davanti, che smette quindi di essere percepita come rappresentante di una categoria sulla base di una generalizzazione, ma viene riconosciuta nella sua unicità, una persona che non rappresenta nessuno se non la propria esperienza e storia. Intervistati, sia i libri che i lettori la descrivono come un’esperienza di grande impatto, che ha arricchito in modo significativo la loro umanità. Per proporsi come libri viventi, contattare il +39 388 874 6670.
 
Alle ore 19.00, alcuni ospiti del Centro di Prima Accoglienza allestito negli spazi dell’Hotel Gill di Grottaglie (TA) offriranno canti popolari delle nazioni da cui provengono. A seguire, verrà riproposto“Quanto sai dell’amore, del sesso e del rispetto?”, una rivisitazione del gioco del fazzoletto (con domande sulla comunità LGBT e sull’educazione all’affettività), che tanto successo ha riscosso tra i più giovani sabato 17 giugno.
Alle ore 20.00, per il ciclo FaVoliamo, l’attore Luigi Pignatelli è impegnato nella lettura teatralizzata di storie per grandi e piccini, ispirate alla cultura delle differenze. Seguiranno gli interventi di Rosa Perrucci, portavoce del Puglia Pride 2017; della psicologa Maria Tavenaux e di altri operatori del Centro Interculturale Nelson Mandela, che porteranno testimonianza delle storie di migranti LGBT; del collettivo LibriErranti di Martina Franca, che, dalle ore 19.00 alle ore 22.00, sarà presente con il proprio banchetto di bookcrossing; di Amnesty International, che, come ogni anno, supporta il Puglia Pride; di attivisti/e/* di Nuances, associazione LGBTIQ di Porto Alegre, in Brasile; Monica Altamura, consigliera al Comune di San Giorgio (TA).
Alle ore 21.00 gli allievi di Mimesi, ciclo di seminari di scrittura e narrazione teatrale, proporranno la performance di teatro sociale “Coming Out”. Tra monologhi, letture, scambi di ruolo e flussi di coscienza, gli interpreti portano in scena l’orgoglio delle proprie peculiarità e la messa in discussione di pregiudizi, archetipi e stereotipi. Il teatro incontra il sociale, tra monologhi tratti da opere classiche e da testi autobiografici, che sviluppano il tema della diversabilità, della violenza di genere, dell’insanità mentale, delle discriminazioni razziali e dei pregiudizi legati alla sfera dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale.
La giornata si conclude con la proiezione di una serie di cortometraggi e video a tematica LGBTIQ e con un dibattito.
La partecipazione a tutte le attività è libera e gratuita; per ulteriori dettagli, contattare il +39 388 874 6670. L’organizzazione ringrazia volontari/ie/*, Polizia Municipale di Taranto, Digos e il CSV Taranto per la collaborazione.
 
La Bandiera Arcobaleno sventola dai Municipi di Carosino, Faggiano, Grottaglie e Leporano
In occasione della tappa tarantina della Pride Week, su richiesta delle associazioni Hermes Academy Onlus e Strambopoli, braccio operativo Arcigay nella provincia di Taranto, sulla facciata centrale deiMunicipi di Carosino (TA), Faggiano (TA), Grottaglie (TA) e Leporano (TA), martedì 27 giugnotornerà a sventolare la bandiera arcobaleno, a testimonianza dell’impegno profuso dalle amministrazioni locali nella lotta contro ogni forma di discriminazione.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 929 times

Utenti Online

Abbiamo 1045 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine