ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 06 Luglio 2017 00:00

Migranti: Francia e Spagna: porti chiusi

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L’assenza del tema della cittadinanza europea dal calendario delle forze politiche sta rimpicciolendo il problema dell’assenza del partito legale in Italia: qui facciamo politica filibustiera senza leggi politiche, là gli altri fanno direttamente i pirati con la chiusura dei porti.

Nessun limite al grado pessimo!

Emmanuel Macron fa il furbo e ci molla gli immigrati. Alla faccia del suo europeismo!

Volete che T. May non faccia la furbina dando incarico ai suoi rappresentanti di assaggiare il nazionalismo di ciascun Paese europeo con possibilità di accordi separati deliziosi per gli irlandesi, i danesi, i belgi, gli svedesi e via via fino ai maltesi?

Non è un aquila, ma neppure un’allòcca. Dunque, la decisione tragicomica dei britannici col Brexit potrebbe far emergere lo sconquasso solo tragico del resto d’Europa che ritarda a darsi uno stile unitario di cittadinanza.

Marco Bertotto di Medici senza frontiere definisce sepolcri imbiancati coloro che hanno stabilito delle regole restrittive sulle bandiere delle navi Ong piuttosto che adottare una politica sui flussi migratori [ad Alessandra Ziniti su la Repubblica: 3]. Chiede: -Perché si pensa di chiudere i porti italiani solo sulle navi Ong? Perché non si portano i migranti nei porti francesi e spagnoli?- Fino all’altro giorno ci ringraziavano ed oggi ci fanno fessi.

L’Europa lascia l’Italia sola. Perfino i politici austriaci vaneggiano di militari alle frontiere per isolarci. Boeri, Inps, dichiara un danno di 38 miliardi col blocco agli stranieri.

Il governo italiano è pronto a richiedere la fiducia per facilitare il passaggio della legge sullo Ius soli er vincere le resistenze degli imbecilli senza speranza [Lega e Stelle].

Con l’approvazione di questa legge di civiltà io tornerò a votare, anche orfano della legge sui partiti.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 832 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1133 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa