ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 29 Settembre 2017 00:00

Dai trionfi Milan al flop Bayern, Ancelotti story

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Real Madrid, PSG, Chelsea, Milan e Juventus. Carlo Ancelotti, esonerato oggi dal Bayern Monaco dopo la pesante sconfitta di Champions League contro il Paris Saint-Germain, è stato ed è un big del calcio mondiale. Centrocampista di rara intelligenza calcistica prima, e allenatore di altissimo livello poi.

Nato a Reggiolo, in provincia di Reggio Emilia, il 10 giugno 1959, da giocatore esordisce nel Parma per passare prima alla Roma, con la quale vince lo scudetto nel 1982, e poi al Milan di Arrigo Sacchi, dove vince due scudetti (1988 e 1992) e due Coppe dei Campioni consecutive.

 

Nel 1992 Ancelotti si ritira come giocatore e inizia la carriera da allenatore come vice di Arrigo Sacchi nella Nazionale Italiana. Nel 1995 è nella Reggiana, passa poi al Parma, alla Juventus e al Milan. Negli anni con la squadra rossonera vince uno scudetto, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana, due Champions League, due Supercoppe europee e un Mondiale per club.

Dal 2009 è sulla panchina del Chelsea dove nel 2010 firma le vittorie in Premier League e FA Cup. Nel 2011 subentra sulla panchina del Paris Saint-Germain, vincendo la Ligue 1 nel 2013. Nello stesso anno viene ingaggiato dal Real Madrid con il quale nel 2014 conquista la Coppa del Re e la Champions League. Dal 2016 è al Bayern Monaco con il quale quest'anno vince la Bundesliga.

Nella sua carriera ha vinto la Champions League tre volte da allenatore (due volte con il Milan e una con il Real Madrid), raggiungendo un record unitamente a Bob Paisley, allenatore del Liverpool, e due volte da calciatore.

Considerato uno dei migliori allenatori al mondo e soprannominato Carlo Magno dalla stampa spagnola, nel 2014 entra a far parte della Hall of Fame del calcio italiano.

Ancelotti è anche autore di due libri: 'Il leader calmo', che spiega il suo metodo di lavoro e in cui l’allenatore romagnolo ha voluto mettere in evidenza anche le occasioni e decisioni più importanti da lui prese per raggiungere il successo, e 'Il mio albero di Natale', un viaggio alla scoperta degli aspetti tecnici e razionali che riguardano la vita di un allenatore: programmi di allenamento, gestione prima delle partite, rapporto con i calciatori, i tifosi e la direzione della società, così come i mass media. (adnkronos)

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1519 times

Utenti Online

Abbiamo 827 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine