ANNO XI  Ottobre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 08 Ottobre 2017 00:00

A casa di Bebe Vio 'La vita è una figata!'

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"E' stata un'esperienza fantastica. Ho preso tutto come un gioco. Le chiacchierate con i miei ospiti sono state divertenti e sincere", non è particolarmente emozionata Bebe Vio, medaglia d'oro paralimpica di fioretto ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, nonostante si tratti della sua prima esperienza da conduttrice.

Sarà lei, infatti, nelle stanze di casa sua, ad accogliere gli ospiti di 'La vita è una figata!', il programma in onda a partire dall'8 ottobre, tutte le domeniche alle 17,45 per sei puntate, su Rai1.

Ideato da Simona Ercolani, il programma ospiterà persone comuni e personaggi dello sport e dello spettacolo che si lasceranno andare a confidenze e aneddoti sulla propria vita privata da cui emergeranno storie di persone 'cadute' che sono riuscite a rialzarsi e a raggiungere i propri obiettivi e in alcuni casi i loro sogni. "L a frase, 'La vita è una figata!', l'ho sentita la prima volta a 11 anni, quando fui dimessa dall'ospedale. A pronunciarla fu mio padre", ha raccontato la neo conduttrice.

"L'idea è nata con l'obiettivo di raccontare storie interessanti. 'La vita è una figata!' è un'esperienza che non considero un programma, ma un manifesto - ha detto marcando il termine il direttore di Rai1 Andrea Fabiano - E' un manifesto innanzitutto Bebe, che quando si accende sposta le emozioni. Il titolo è un manifesto. E' un manifesto il linguaggio con cui andremo a raccontare le storie. E' un manifesto - ha continuato Fabiano - guardare, la domenica pomeriggio su Rai1, questo tipo di programma".

Bebe è una straordinaria atleta che non sarà distratta da questa nuova avventura. Vent'anni fa sarebbe stato inimmaginabile creare un programma di questo tipo. La Rai ha compreso e interpretato i tempi che sono cambiati. Sono orgoglioso come italiano e come cittadino", ha dichiarato soddisfatto Luca Pancalli, presidente nazionale del Comitato italiano Paralimpico.

"Sono tutte storie da cui si può imparare", ha commentato Simona Ercolani. Un pensiero condiviso dalla conduttrice: "Affrontiamo storie vere per le quali o si piange o si ride, ma da cui si impara tanto". L'atleta non si lascia però trasportare dall'onda mediatica che la vede protagonista in questo periodo e fa il conto alla rovescia per i prossimi impegni sportivi, "fino a ora ci siamo divertiti con il programma, adesso iniziano le cose serie. Mancano solo 33 giorni ai campionati del mondo di scherma paralimpica", che si svolgeranno a Roma dal 6 al 12 novembre.

Mentre il direttore Fabiano ha assicurato che "senza neanche vedere se il programma avrà successo o meno, le porte della Rai saranno sempre aperte nel caso in cui Bebe volesse intraprendere un'altra avventura come conduttrice", la campionessa di scherma, sicura, ringrazia e declina l'invito: "Quella de 'La vita è una figata!' è stata una bellissima esperienza ma, e tutti gli sportivi lo sanno, non esiste un'emozione più grande di quella che ti regala lo sport".

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 550 times

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

Sciopero della fame Ius Soli…

Utenti Online

Abbiamo 1767 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa