ANNO XI  Novembre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 17 Ottobre 2017 18:23

Taranto - Concerto Lirico “VISSI d’ARTE” al Museo Diocesano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Mercoledì 18 ottobre 2017 ore 20:00 - M° Ercole D’Aleo – tenore - M° Giuseppe Riccio – pianoforte - “Premio alla carriera” alla prof.ssa Lidia Ronco Riccio

Dopo 20 anni di assenza dai teatri ionici, torna a cantare nella sua Taranto il tenore Ercole D’Aleo. L’illustre Maestro tarantino sarà accompagnato al pianoforte dal M° Giuseppe Riccio nel concerto "Vissi d'Arte", che si terrà domani, mercoledì 18 ottobre, al Mudi (Museo diocesano) – Vico Seminario I, città vecchia, Taranto - con ingresso alle ore 20:00.

Il tenore Ercole D’Aleo, nasce a Taranto dove studia Canto Lirico presso il Conservatorio Statale “Giovanni Paisiello” sotto la guida del Soprano Lidia Ronco Riccio. Nel 1988 vince il Concorso Internazionale bandito dal Teatro Comunale di Bologna dove tuttora lavora come Artista del Coro. Ha in repertorio circa 180 opere Liriche ed ha lavorato con i maggiori direttori D’Orchestra internazionali. Si è perfezionato con i soprani Renata Scotto e Gabriella Tucci e con il tenore A. Kraus. Ha inoltre debuttato nei ruoli del Duca di Mantova (Rigoletto), Nemorino (Elisir d’Amore), il turco in Italia di Rossini, Lucia di Lammermoor di Donizetti, Bastiano Bastiana di Mozart. Per quanto riguarda la musica sacra ha interpretato il Requiem di Mozart, la petite messe Solennelle di Rossini, lo stabat mater di Rossini, e varie messe brevis di Mozart. Ha al suo attivo numerosi concerti sia solistici che in formazione cameristica. Attualmente vive in Emilia Romagna dove alterna il lavoro di cantante a quello di insegnante di tecnica vocale.

Un ritorno nella sua terra, quello di D’Aleo, che verrà sugellato da un evento nell’evento. Nel corso della serata, infatti, sarà assegnato il “Premio alla carriera” alla 96enne prof.ssa Lidia Ronco Riccio, maestra di D’Aleo e insegnate di musica lirica al Conservatorio di Taranto dal 1952 al 1994. Una donna che ha fatto la storia della musica lirica della città di Taranto.

L’evento è organizzato dal M° Giuseppe Riccio, fondatore, insieme ai Maestri Paolo Cuccaro e Pierpaolo De Padova, dell’Associazione Musicale Domenico Savino, che promuove il concerto di domani. Numerose le attività che Riccio svolge sul territorio: dall’organizzazione e la direzione di eventi e concorsi musicali, alla partecipazione a concerti. Il suo iter musicale formativo, comincia all’età di 7 anni, quando intraprende lo studio del pianoforte. A 21 si diploma in pianoforte presso l’Ist. Musicale “Paisiello” di Taranto. Nello stesso Istituto, all’età di 25 anni, consegue la laurea di II livello in Discipline Musicali, corso Interpretativo-Compositivo, sotto la guida del M° Paolo Cuccaro. Sempre nella sua classe frequenta il biennio di tirocinio formativo. In contemporanea, nel dicembre 2012, ad appena 23 anni, consegue il diploma di Laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli studi di Bari. Prosegue la sua attività di perfezionamento pianistico seguendo Master e corsi di Alto perfezionamento tenuti da diversi pianisti di fama internazionale. Attualmente è docente di pianoforte, di Teoria, Ritmica e percezione musicale presso l’Associazione Musicale Domenico Savino. Tiene spesso corsi di Economia e Management dello spettacolo presso Associazioni e Accademie private Italiane.

Il programma della serata di domani, vedrà i due maestri dedicarsi alle Arie e Romanze da Camera di F.P. TOSTI: Non t’amo più; Malìa; La serenata; Vorrei morire; A’ Zucchella; Aprile; Ideale; Sogno; Tristezza; L’ultima canzone.

L’ingresso libero e gratuito prevedrà, per chi vorrà, la possibilità di lasciare un’offerta da devolvere ai volontari dell’Unicef di Taranto, per il sostegno dei bambini bisognosi della città.

La manifestazione è patrocinata dal Comune di Taranto e dal Mudi, nella persona dei suo direttore Don Francesco Simone, al quale va un particolare ringraziamento.

 

 

ERCOLE D’ALEO – TENORE  nasce a Taranto dove studia Canto Lirico presso il Conservatorio Statale “Giovanni Paisiello” sotto la guida del Soprano Lidia Ronco Riccio. Nel 1988 vince il Concorso Internazionale bandito dal Teatro Comunale di Bologna dove tuttora lavora come Artista del Coro. Ha in repertorio circa 180 opere Liriche ed ha lavorato con i maggiori direttori D’Orchestra tra cui: G. Sinopoli, Z. Metha, L. Maazel, G.A. Gavazzeni, G. Solti, D. Oren, R. Muti, C. Abbado, R. Abbado,G. Pretre, e Cantanti lirici come L. Pavarotti, P. domingo, J Carreras, M. Freni, M. Devia, F. Cossotto, N. Ghiaurov, N. Martinucci, R. Kabaivanska, G. Dimitrova, D. Dessì e A. Kraus. Si è perfezionato con i soprani Renata Scotto e Gabriella Tucci e con il tenore A. Kraus. Ha inoltre debuttato nei ruoli del Duca di Mantova (Rigoletto), Nemorino (Elisir d’Amore), il turco in Italia di Rossini, Lucia di Lammermoor di Donizetti, Bastiano Bastiana di Mozart. Per quanto riguarda la musica sacra ha interpretato il Requiem di Mozart, la petite messe Solennelle di Rossini, lo stabat mater di Rossini, e varie messe brevis di Mozart. Ha al suo attivo numerosi concerti sia solistici che in formazione cameristica. Attualmente vive in Emilia Romagna dove alterna il lavoro di cantante a quello di insegnante di tecnica vocale.

GIUSEPPE RICCIO – PIANISTA Nato a Taranto il 30/05/1989, intraprende all’età di 7 anni lo studio del pianoforte. Nel Giugno 2010 si Diploma brillantemente in pianoforte presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale “G.Paisiello” di Taranto. Nello stesso Istituto nel Marzo 2014 consegue la Laurea di II livello in Discipline Musicali, corso Interpretativo-Compositivo, sotto la guida del M° Paolo Cuccaro. Sempre nella sua classe frequenta nel biennio 2011-2013 il tirocinio formativo. Nel Dicembre 2012 consegue il diploma di Laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli studi di Bari. Prosegue la sua attività di perfezionamento pianistico seguendo Master e corsi di Alto perfezionamento tenuti da diversi pianisti di fama internazionale; Aldo Ciccolini, Sergio Perticaroli, Drahomira Biligova, Bruno Canino, Paolo Cuccaro, Enzo De Filpo, Roberto Corlianò, Michele Marvulli. Nel luglio 2011 segue un corso di perfezionamento in Spagna  nella città di Granada sotto la guida del M° Leonel Morales. Dal 2011 al 2013 ha frequentato un corso biennale di perfezionamento pianistico con il M° Pierluigi Camicia presso la sala teatro dell’Accademia Ludus Tonalis di Riano (Roma), conseguendo nel Novembre 2013 la certificazione, dopo aver brillantemente superato la prova finale. Dal 2013 studia direzione d’orchestra sotto la guida del M° Mariano Patti. Nel corso dei suoi studi ha partecipato a diversi concorsi, classificandosi sempre fra le prime tre posizioni: “Concorso Pianistico Onde Musicali”, Concorso Internazionale Euterpe di Corato, Concorso di Esecuzione Musicale Città di Massafra, Concorso Musicale “Archita da Taranto”, Concorso “Primavera Musicale”, Festival Artistico internazionale “ I colori dell’arte. Nel 2011 risulta idoneo come direttore d’orchestra dell’orchestra giovanile di Taranto, nell’ambito del Progetto “El Sistema” Abreu. Sempre per lo stesso progetto “El sistema” partecipa ad un corso di formazione presso la Scuola di Musica di Fiesole (Firenze). Nel 2011 fonda e dirige presso la Parrocchia Maria SS. Immacolata della città di Leporano il coro “LAUDATE DOMINUM” con il quale approfondisce la polifonia sacra. Lo stesso coro riceve il plauso e la stima, oltre che il riconoscimento dell’elevata professionalità, dall’Arcivescovo Metropolita di Taranto Mons. Filippo Santoro. Con lo stesso organizza le prime quattro edizioni del “Tradizionale concerto di Natale” ed un concerto dedicato al tema della “Ave Maria” . Nel 2013 frequenta un tirocinio formativo nell’ufficio di presidenza dell’Orchestra Ico della Magna Grecia. Dal 2013 è direttore dell’Associazione Musicale Domenico Savino. La stessa Associazione ha collaborato sotto la sua direzione con nomi di fama Internazionale quali Vinicio Capossela, Francesca Dego, Luis Bacalov, Salvatore Accardo, Joao Carlos Parreira Chueire, Benedetto Lupo, Roberto Cappello, Carmelo Andriani, Pierluigi Camicia, Michele Marvulli, Roberto Corlianò, Stefano Novelli, Lorenzo Fico, Maurizio Lomartire, Fernando Toma, Luigi Di Fino, Arcangelo Losavio, Giuseppe Scarati, Nico Morelli, Larry Franco, Roberta di Laura, Claudio Ferrarini, Orchestra ICO della Magna Grecia, Orchestra ICO Tito Schipa di Lecce. Nel 2014 fonda insieme ai Maestri Paolo Cuccaro e Pierpaolo De Padova l’Orchestra Filarmonica ONIVAS e l’Orchestra di Fiati ONIVAS, iniziando nel Giugno 2014 l’attività concertistica delle stesse. Risulta essere direttore artistico delle seguenti attività svolte dall’Associazione Domenico Savino: “Lezioni Concerto” corsi annuali di perfezionamento; “Corso di formazione orchestrale”; “Corso di avviamento alla direzione d’orchestra”; “Festival Musicale Città delle Ceramiche di Grottaglie”. Dal 2014 è fondatore e DIRETTORE ARTISTICO del Concorso di esecuzione musicale Festival Musicale Città delle Ceramiche di Grottaglie. Nel Maggio 2015 è divenuto RESPONSABILE ORGANIZZATIVO del 1° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Rito Selvaggi” di Noicattaro (BARI). Nel Luglio 2015 diviene DIRETTORE ARTISTICO della Rassegna Jazz “WINE, FOOD AND MUSIC” presso la TENUTA MONTEFUSCO di San Giorgio ionico (TA). La stessa manifestazione ha avuto il plauso di critica e stampa. Nel Gennaio 2016 diviene direttore Artistico della Rassegna “MUSICA AL MUSEO” Archeologico Nazionale di Taranto MArTA ( fra i 20 musei più importanti d’Italia).. Sempre nel 2016 dirige l’orchestra d’Archi “Domenico Savino” in un progetto per Violino elettrico solista ( il M° Francesco Greco) e Orchestra dal Titolo “Suoni Del Mediterraneo” . Nel 2017 è direttore artistico della rassegna concertistica MUSICA AL MUDI e diviene direttore artistico del FIRST INTERNATIONAL MUSIC COMPETITTION “DOMENICO SAVINO”, un concorso con oltre 250 partecipanti da tutto il mondo.  E’ docente di pianoforte, di Teoria, Ritmica e percezione musicale presso l’Associazione Musicale Domenico Savino. Tiene spesso corsi di Economia e Management dello spettacolo presso Associazioni, Accademie private Italiane.

PROGRAMMA DI SALA

Arie di F.P.TOSTI

-       Non t’amo più

-       Malìa

-       La serenata

-       Vorrei morire

-       A’ Zucchella

-       Aprile

-       Ideale

-       Sogno

-       Tristezza

-       L’ultima canzone

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 395 times Last modified on Martedì, 17 Ottobre 2017 18:39

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

I due becchini della Nazionale italiana

Utenti Online

Abbiamo 1820 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa