ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 16 Novembre 2017 00:00

Rassegna stampa Forin - Migranti, Libia, Onu

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Pubblichiamo la Rassegna Stampa scelta e curata dal nostro collaboratore di Vittorio Veneto Carlo Forin che da dieci anni pubblica con noi ricerche linguistiche sul sumero e che si diletta nell'analisi politica

Una denuncia Onu clamorosa:

Migranti, Onu: "disumana" collaborazione Ue-Libia. Cnn: in video la "tratta" degli schiavi.

Papa Francesco denuncia da molto tempo il trattamento disumano dei migranti. Siamo arrivati all’oppressione massima con tratta degli schiavi.

Solo ieri la notizia che sette migranti, usciti vivi dal Ghetto di Sabha, la più spaventosa delle prigioni dei trafficanti di uomini in Libia, stanno collaborando con la polizia e la magistratura italiana per identificare i carcerieri e aiutare gli inquirenti nella caccia al "generale Alì", il capo dei miliziani che gestiscono la fortezza al confine del deserto. Dove centinaia di migranti subiscono torture e violenze per indurli a chiedere alle famiglie soldi per la loro liberazione. Un inferno riassunto in un'unica foto, entrata negli atti dell'inchiesta.

Credo che il lettore ormai abituato ad incasellare la notizia nel settore –emigrazione, io non posso farci nulla- per scorrere il giornale ad altro debba reagire.

L'Alto commissario ha inoltre denunciato l'assistenza fornita dall'Ue e dall'Italia alla guardia costiera libica per arrestare i migranti in mare "nonostante le preoccupazioni espresse dai gruppi per i diritti umani" sul loro destino. "Gli interventi crescenti dell'Ue e dei suoi stati membri non sono stati finora indirizzati a ridurre il numero di abusi subiti dai migranti", ha spiegato Zeid. "Il nostro sistema di sorveglianza mostra infatti un rapido deterioramento della loro situazione in Libia", ha insistito, aggiungendo che "osservatori dei diritti umani" si sono recati a Tripoli dall'1 al 6 novembre per visitare i centri di detenzione e intervistare i migranti detenuti. "Gli osservatori sono rimasti sconvolti da ciò che hanno visto: migliaia di uomini, donne e bambini emaciati e traumatizzati, ammassati l'uno sull'altro, bloccati in capannoni (...) E spogliati della loro dignità".

Io faccio appello al senso di dignità del lettore, laico o religioso, perché si allarmi. Non possiamo preoccuparci dell’Italia esclusa dal mondiale di calcio e fingere di non vedere il massacro dei migranti. Staremmo già all’inferno a giocar a boccette in attesa di andar nel mucchio in loro compagnia.

Non riesco a legger oltre.

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1196 times Last modified on Mercoledì, 15 Novembre 2017 18:37

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1515 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa