ANNO XIII  Agosto 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 20 Novembre 2017 00:00

Rassegna Stampa Forin, dal suicidio di Rigopiano al riscaldamento globale

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Pubblichiamo la Rassegna Stampa scelta e curata dal nostro collaboratore di Vittorio Veneto Carlo Forin che da dieci anni pubblica con noi ricerche linguistiche sul sumero e che si diletta nell'analisi politica

Suicida il generale responsabile della tragedia di Rigopiano.

Da cristiano non posso lodare un suicida. Tuttavia, la tragedia del generale del corpo forestale che non ha retto la responsabilità di aver autorizzato la costruzione di un centro benessere dell’albergo abruzzese travolto dalla valanga di neve il 19 gennaio scorso apre ad una riflessione che comincia con un profondo rispetto di fronte alla dignità di questo dirigente. Sembra una mosca bianca nella corruzione generale degli scaricabarile. Credo che il dolore dei suoi familiari può trovar un po’ di consolazione nella forza sociale mostrata dal capo responsabile da ricordare bene.

Nella guerra il fisco vince 3 volte su 4.

La notizia viene dall CGIA di Mestre: il contenzioso fiscale registra la vittoria del fisco nel 45% dei casi e del contribuente nel 31,5% dei casi. Val la pena di riassumere, però, che, nel complesso lo Stato perde i propri crediti. Incassa molto parzialmente quanto dovuto. Non mi stanco di ripetere: ministro Padoan, quando arriverà a concludere che tutto il sistema va cambiato in radice dopo più di sessant’anni di accumulo di insoluti? Quando copieremo il sistema germanico della chiusura del contenzioso anno per anno col confronto diretto funzionario-contribuente?

La Svezia abolisce il contante.

La notizia dell’esempio svedese di eliminazione globale del contante mi coglie tranquillo: l’Italia è così indietro che io farò tempo a morire prima che si adegui. Naturalmente, dovremmo imitarla subito perché l’eliminazione del contante negli scambi commerciali dovrebbe falciare la corruzione. Però, quando avremo un’organizzazione statale così raffinata?

Popolare di Vicenza: donazioni per sfuggire col malloppo.

Gianni Zonin è uno degli amministratori della banca popolare di Vicenza in tracollo negli ultimi due anni, che ha cercato, come altri, di sfuggire all’aggressione ai propi beni da parte dei liquidatori che intendono risarcire i truffati donandoli a dei prestanome. Pare che quest’azione sia molto in ritardo per cui sembra che i truffati resteranno tali.

Video Nasa sul riscaldamento della Terra

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1059 times Last modified on Domenica, 19 Novembre 2017 17:33

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1175 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa