ANNO XII  Luglio 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 30 Marzo 2018 16:34

Due revolverate alla testa, italiano ucciso in Messico

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Due colpi di pistola sparati alla testa, il cadavere in un sacco di plastica con un biglietto accanto: 'Questo mi è successo per essere un ladro'.

E’ morto così, si legge sull'edizione online de 'La Provincia Pavese', Alberto Villani, un intermediario finanziario di 37 anni che abitava a Pavia. Il suo corpo è stato trovato a Tlaltizaplan, cittadina messicana di 45mila abitanti dello stato di Morelos a circa 100 km da Città del Messico.

Per ora la polizia messicana non avanza ipotesi per spiegare la fine del 37enne, nato a Valencia in Spagna, che andava spesso all’estero per lavoro. E soprattutto nei paesi di lingua spagnola.

Villani aveva una compagna e due figli, uno di 4 anni e l'altro di soli 4 mesi.

L’ultimo contatto telefonico con la convivente era avvenuto la sera del 20 marzo scorso dall’aeroporto di Città del Messico. Il suo corpo è stato rinvenuto qualche giorno dopo, il 26.

"Appresa la notizia della scomparsa del Signor Alberto Villani, l’Ambasciata italiana a Città del Messico, in stretto raccordo con la Farnesina, ha seguito subito il caso con la massima attenzione, in stretto contatto con i familiari del connazionale e con le competenti Autorità messicane" riferiscono fonti della Farnesina, aggiungendo che "a seguito del ritrovamento del corpo senza vita del Signor Villani, le Autorità messicane hanno avviato le indagini volte a chiarire i contorni della triste vicenda".(adnkronos)

Read 409 times Last modified on Venerdì, 30 Marzo 2018 16:37

Le Vignette di Paolo Piccione

Perchè??? “Ma che davero davero…”

 

Utenti Online

Abbiamo 1546 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa