ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 19 Aprile 2018 04:52

Rassegna Stampa Forin - Professore col bullo, il mistero di Daphne e Liridi di primavera, Macron e l'Europa

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Pubblichiamo la rassegna stampa predisposta da Carlo Forin nostro collaboratore di Vittorio Veneto che si diletta nella ricerca linguistica da zumero e anche nella raccolta di giornali che sceglie per noi e li propone alla lettura nella tradizione della rassegna stampa

La cittadinanza europea comprata a Malta è il mistero di Daphne Caruana, la giornalista ammazzata.

Mi permetto di alzare una lode alla memoria di una giornalista ammazzata perché voleva rivelare la responsabilità della classe politica dirigente maltese che si faceva pagare dagli oligarchi russi desiderosi di aver la cittadinanza europea. Il bullo Macron, che ha alzato a rovescio il tema della sovranità europea minacciata dall’autoritarismo dei cinque Paesi che andrebbero espulsi dal cuore dell’Europa, si ravveda: il tema chiave della sovranità va affrontato globalmente con la cittadinanza europea da elevare a diritto dei 500 milioni di europei che ancora ne sono privi.

Domando a Macron: e la cittadinanza europea?

Stiamo vivendo l’assurdo ribaltamento fatto da Macron del giusto rilievo della necessità di rifondare la sovranità europea.

È così preziosa per gli oligarchi russi da pagare Malta per diventar maltesi, come sa l’anima della giornalista Daphne Caruana ammazzata l’anno scorso proprio perché voleva smascherare le autorità maltesi che vendono la sovranità maltese.

È preziosa nonostante l’Europa sia mal fondata da 61 anni sulla comunità degli Stati.

L’Europa va rifondata sul diritto di cittadinanza europea universale tuttora assente.

Il machiavellismo di Macron è roba da stenterelli: prima ridicolizza l’Europa con la grandeur francese, bombardando la Siria, per alzare la fronte della Francia nel mondo alla faccia della sovranità europea. Poi va a raccontar al Parlamento europeo che la sovranità europea va rifondata. Lui l’affonda e lui la rifonda male come prima!

Macron è un comico dell’orrore non una persona seria.

E noi, che continuiamo a vivere la barzelletta della comunità degli Stati separati, che stanno insieme parte democratici e parte autoritari, di ventisette nazionalità diverse, che cosa siamo?

Finiamola col ridicolo!

Pretendiamo la cittadinanza europea universale, cosa che Roma fece un duemila anni fa con la cittadinanza romana per tutti i viventi nella sovranità di Roma.

Siamo così ridicoli da esser grotteschi.

Voglio la cittadinanza europea per tutti gli europei. E gli Stati che s’oppongono vadano via!

Lucca: prof. fatto inginocchiare dallo studente bullo

È la settimana delle Liridi, le stelle cadenti di primavera

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 732 times Last modified on Giovedì, 19 Aprile 2018 05:27

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 981 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa