ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 25 Aprile 2018 14:18

Molise, scossa di terremoto di 4.2. Non si segnalano danni

Written by 
Rate this item
(0 votes)

È stata avvertita anche in Abruzzo, Campania, Puglia e su gran parte del Centro/Sud. Tanta gente si è riversata in strada. Alle 12.05 e alle 12.21 sono state registrate due nuove scosse, rispettivamente di magnitudo 2.4 e 1.7, entrambe con epicentro a Montecilfone. Il sindato di Palata, Berchicci a Rainews24: "Stiamo verificando con i tecnici"

Una forte scossa di terremoto ha colpito il Molise alle 11.48. Panico su tutta la Regione, da Termoli a Campobasso. Secondo i dati dell’Ingv, la scossa è di magnitudo 4.2, ad una profondità di 31 chilometri. Si tratta di un "evento nuovo" rispetto alla sequenza iniziata il 24 agosto 2016 nell'Italia centrale, ha detto il presidente dell'Ingv, Carlo Doglioni. Anche la faglia segue un comportamento diverso rispetto ai terremoti della sequenza di Amatrice perché è molto più profonda e segue un movimento orizzontale. Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni è in contatto con la Protezione Civile. L’epicentro è localizzato ad Acquaviva Collecroce nella zona di Guardialfiera nel cuore del Molise. La scossa è stata avvertita anche in Abruzzo, Campania, Puglia e su gran parte del Centro/Sud. Tanta gente si è riversata in strada. Il tremolio è stato avvertito in maniera molto forte e prolungata soprattutto agli ultimi piani dei palazzi. Per fortuna non si registrano crolli, né tantomeno feriti, come confermato dai vigili del fuoco. Il sisma è stato avvertito distintamente dalle persone che si trovavano in spazi chiusi, sia al piano terra che ai piani alti ma anche chi era all’aperto ha avvertito che qualcosa stava accadendo. Un’altra scossa, con epicentro Guardialfiera, era stata registrata stanotte alle 3,35 dall’Ingv. In quel caso di magnitudo inferiore, appena 2.5. Normale quindi che si possa ipotizzare uno sciame sismico in corso e questo non può certo far star tranquilli. Gli esperti ipotizzano uno sciame collegato a quello dell’Appennino marchigiano. Anche i dati dell’Ingv confermano: altre due scosse molto lievi sono state registrate subito dopo la scossa 4.2, entrambe con epicentro Montecilfone. La prima alle 12,05 di magnitudo 2.4, la seconda di 1.7 alle ore 12,21. Sindaco di Palata: stiamo verificando con i tecnici, siamo al centro storico del paese Michele Berchicci, sindaco di Palata, paese limitrofo ad Acquaviva, ai microfoni di RaiNews24 ha detto: "Stiamo verificando con i tecnici, siamo al centro storico del paese dove ci sono le abitazioni più vecchie. Verificheremo gli edifici pubblici. Eravamo al centro del paese e si è sentita una scossa forte, la gente è scappata e sono state fuori per una mezz’ora. Più tardi andremo a vedere la contrada che potrebbe essere epicentro". Sindaco di Guardialfiera: al momento non sono stati segnalati danni "Stiamo effettuando una ricognizione per il paese, soprattutto la parte vecchia. Tra poco arrivano i Vigili del fuoco per controlli più approfonditi. Molte famiglie sono uscite in strada in preda al panico. Da un primo sopralluogo non ci sono danni". Lo ha detto all'Ansa il sindaco di Guardialfiera, Vincenzo Tozzi, poco dopo la scossa che ha colpito la zona con epicentro Acquaviva Collecroce (Campobasso). "Stiamo girando per il paese vecchio - ha proseguito il sindaco Tozzi - al momento del sisma mi trovavo sul lago di Guardialfiera per un giornata all'aria aperta. L'ho avvertita nitidamente. Poi sono corso in paese". - rainews.it

 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 848 times

Utenti Online

Abbiamo 956 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine