ANNO XIV Marzo 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 02 Maggio 2018 00:00

Parresia per laici. Insieme al lavoro

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Insieme[1] andiamo a lavorar, come cantavano i sette nani del film della Disney.

Insieme col lavoro, labor lat., la.bur zum. = ‘oltrela bur’.

In uru.ubu.uru, dentro corrente nel ‘serpente alchemico medievale che si morde la coda’, in ubu. Ubu [ASH, -Uno d’origine nds-] area measure[2].

Obo dà oboedio, lat. obbedisco it.. u2…bu-bu, to tear out plants, da legger ubu via lcz[3].

Il fiume siberiano Ob significa ‘cielo’[4] [te.shub] nel panorama semplice terra-cielo [ubu].

Le città zumere erano insiemi umani isolati, ciascuna[5] con un re-sacerdote sovrano (col potere assoluto di vita e di morte sui sudditi) e con propri dei. Erano murub[6] [mu.uru.ub[7]] da leggere muruburu.

murub4, muru2; murub6, muru13 [UDgunu]

  central, median area; middle; waist, hips; skin, membrane; terrain with good, middle quality soil; interval; battle (mur10, ‘to dress oneself’, + ib2, ‘middle’; loins’; cf., itimurub4)[8].

Soprattutto: nessun moderno rapporta ob vel ub col serpente-drago antico e non è più educato a chiedersi: è ovvio che ob-vio, latino, significhi, anche, ‘cieloob viovado’?

Siberia[9]:

Alcune fonti dicono che "Siberia" deriva dalla parola del turco antico per "terra dormiente" o "bello" (Siber).[1]Un'altra versione è che questo nome era l'antico nome tribale dei Sabiri, un popolo nomade, in seguito assimilato ai Tartari Siberiani. Un'ulteriore variante sostiene che la regione sia stata nominata basandosi sul nome del popolo Xibe.[2] L'uso moderno del nome è apparso nella lingua russa dopo la conquista del Khanato di Sibir. La spiegazione molto plausibile che il nome derivi dalla parola russa per "nord" (север, separato) viene proposta dallo storico polacco Chycliczkowski,[3] ma questa spiegazione è respinta da Anatole Baikaloff[4] dato che è dubbio il fatto che in antico alcuni tra i vicini cinesi, arabi e mongoli (il cui nome per la regione è simile) sapessero il russo. Il suo suggerimento è che il nome sia una combinazione di due parole turche, "su" (acqua) e "birr" (terra selvaggia).

Capita caso che il zumero sibir significhi ‘pastorale’, come:

gis sibir, sibir [U.BURU14]

  n., shepard’s staff ending in a curved end, i.e., a crook; also such a staff used by a god or king as a scepter; a furrow or ditch (?) Akk. hersu (sipadshuba, ‘shepherd’ + re7 [da leggere er, ir], ‘to lead, to bear’)[10].

La lettura lcz di [U.BURU14] propone uruburu.u.

Il siberiano Ob[9], in ostiaco Ash in zumero Ash = Uno d’origine, in tataro Omar / Umar: non dà ‘cielo’? vel ush, fondazione.

 


[1] http://www.tellusfolio.it/index.php?prec=%2Findex.php&cmd=v&id=21756

[2] Halloran: 293.

[3] halloran: 283.

[4]www.agoramagazine.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=22599:il-fiume-ob-significa-cielo&Itemid=713

[5] Come Ur e Uruk.

[6] Parolamu donoru Cieloub.

[7] Parolamu cittàuru Cieloub.

[8] Halloran: 182.

[9] https://it.wikipedia.org/wiki/Siberia

[10] Halloran: 259.

Read 796 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1142 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa