ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 24 Maggio 2018 15:22

Berlusconi: "No alla fiducia, staremo all'opposizione" Centro Destra e Centro Sinistra all'opposizione

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Forza Italia voterà no alla fiducia al governo M5S-Lega. Lo annuncia ufficialmente Silvio Berlusconi con una nota diffusa da Fi prima del suo arrivo a Roma per le consultazioni con il premier incaricato Giuseppe Conte.

"Questi primi segnali non sono affatto incoraggianti, e quindi non possiamo che confermare la nostra scelta di votare no alla fiducia e di stare all'opposizione" scrive il Cavaliere.

"Al di là dei nomi", sottolinea Berlusconi, il governo M5S-Lega "porta chiarissimo il segno dell'ideologia pauperista e giustizialista dei grillini". Un governo che "non potrà vedere il sostegno di Forza Italia, sia per la partecipazione di una forza politica con noi del tutto incompatibile come il Movimento Cinque Stelle, sia per i programmi già annunciati, gravemente insufficienti a dare una risposta ai bisogni degli italiani".

"Ne siamo tanto più convinti - avverte il Cav - dopo avere sentito il Prof. Conte che, nell'accettare l'incarico conferitogli dal Presidente della Repubblica, ha già annunciato la formula politica e i confini programmatici del suo governo, limitandolo a quel 'contratto' fra Movimento Cinque Stelle e Lega che - oltre a non avere alcun valore giuridico - è per metà un ingenuo libro dei sogni e per metà contiene scelte preoccupanti per l'Italia e gli italiani, dalle infrastrutture alla giustizia", conclude il Cav.

Il no di Silvio Berlusconi al Governo Conte - M5s e Lega, precede i no dei partiti del Centro Sinistra: +Europa, Civica Popolare, Partito Democratico e del Centro Destra: Fratelli d'Italia e Noi per l'Italia.

Oltre all'ovvio sì di M5s e Lega il Governo Conte acquista la fiducia del Maie - Movimento Associativo Italiani all'Estero dell'argentino senatore Ricardo Merlo.

Le dichiarazioni dei leader dopo incontro con il Presidente del Consiglio incaricato Prof. Giuseppe Conte:

Renzi,ora diventano establishment,basta scuse "Opposizione dura e rigorosa, macivile. E rispettosa delle istituzioni, sempre. Adesso loro diventano il potere, loro diventano l'establishment, loro diventano la casta. Non hanno più alibi, non hanno più scuse,non hanno più nessuno cui dare la colpa. È finito il tempo delle urla: tocca governare. Ne saranno capaci? Auguri e in bocca al lupo a tutti noi". Lo scrive l'ex segretario del Pd Matteo Renzinella sua newsletter Enews.
 
Bonino, faremo un'opposizione molto rigorosa "Abbiamo preannunciato al presidente Conte una opposizione molto rigorosa. Gli interessi dell'Italia si difendono in Ue e non contro la Ue". Lo ha detto Emma Bonino. "Abbiamo espresso preoccupazione per il diritto d'asilo, le questioni sull'immigrazione, nonché sulle coperture finanziarie relative alle proposte che sono contenute nel contratto di governo".
 
Lorenzin (Civica popolare), faremo un' opposizione costruttiva "Abbiamo espresso all'avvocato Conte la nostra posizione. faremo una opposizione in Parlamento che sarà costruttiva". Lo dice Beatrice Lorenzin al termine del suo colloquio con il presidente del Consiglio incaricato. "In questo momento - spiega - è necessario che ognuno rappresenti la propria esperienza". "Vigileremo con attenzione rispetto alle misure di un contratto davanti al quale abbiamo molte perplessità sia sulla sostenibilità delle misure rispetto alla economia reale del Paese sia sulla una visione dell'Italia nel contesto internazionale, delle Nazioni Unite, della Nato e della Ue che si accinge alla fase del 2019 in cui si decideranno nuovi obiettivi", conclude.
 
Lupi: premier espressione del M5S, non lo sosteniamo "Abbiamo fatto gli auguri al professor Conte, ma abbiamo fatto presente le distanze che esistono tra il nostro gruppo ed il contratto di governo sottoscritto da M5s e Lega. A detta dello stesso M5s, il premier è un'espressione politica del Movimento per cui un governo a guida M5S non lo condividiamo ed è distante dalla nostra visione politica. Non sosterremo questo governo". Lo afferma Maurizio Lupi, capogruppo di Noi per L'Italia al termine delle consultazioni .
 
Ex M5s-Maie,soddisfatti, voteremo sì a fiducia "Abbiamo incontrato il professor Conte al quale abbiamo espresso piena soddisfazione nel trovarci di fronte ad un governo formato dalle forze politiche che hanno vinto le elezioni. Del gruppo fanno parte anche gli eletti M5s che non si sono potuti iscrivere al gruppo, ma come abbiamo detto non è il banco in cui uno si siede che determina le decisioni. Tenendo fede alla fiducia che ci hanno dato i cittadini voteremo la fiducia al governo". Lo afferma Salvatore Caiata, ex M5S al termine delle consultazioni con il premier incaricato Giuseppe Conte a cui ha preso parte anche Ricardo Antonio Merlo a nome del Maie: "E' la prima volta che un programma di governo parla degli italiani all'estero quindidaremo la fiducia".

 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 880 times Last modified on Giovedì, 24 Maggio 2018 15:45

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1308 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa

Calendario

« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31