ANNO XV Febbraio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 25 Maggio 2018 06:23

L'intreccio fra vite e uomo in Valle d'Itria

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I Cicloamici aderiscono alla edizione di Cantine Aperte 2018 con una escursione alla scoperta dei vini e vitigni  della valle D’Itria

Ostuni, 27 Maggio, ore 9:00 Piazza della Libertà

https://www.cardonevini.it/

http://www.cicloamici.it/intreccio_uomo_vite.htmhttp://www.cicloamici.it/acquedotto_pugliese.htm



Cantine Aperte, un appuntamento primaverile ineludibile per gli amanti del vino e della bicicletta promosso dal Movimento Turismo del Vino cui i Cicloamici aderiscono da 15 anni. In un clima allegro e caloroso, le cantine aprono le porte per mostrare l’azienda e i vigneti e far degustare i prodotti. 
I Cicloamici per questa edizione, propongono una imperdibile escursione con il tema "intreccio tra vite e uomo in Valle D'Itria" nella bellissima cornice dei paesaggi della Valle D'Itria. Dolce e inebriante meta la Cantina Cardone di Locorotondo, azienda vitivinicola familiare alla terza generazione. 
Nella Murgia dei Trulli la coltivazione della vite avveniva per aridocoltura. I vini tradizionali sono i bianchi ricavati dai vitigni di Bianco D'Alessano, Verdeca, Fiano. Il titolo del percorso si ispira ai pergolati di vite che i contadini della Valle d'Itria intrecciavano davanti alle porte delle loro abitazioni. L'itinerario con la descrizione del paesaggio agrario, delle tecniche di coltivazione della vite intende evidenziare quanto sia stretto e antico il vincolo che unisce la vite all'uomo, in special modo nella Valle d'Itria.
Parte dell'itinerario si svolgerà lungo il Canale/Ciclovia dell'acquedotto. Quello agronomico della coltivazione della vite è uno degli itinerari tematici che i Cicloamici hanno progettato ai fini della fruizione integrata della "Via Verde dell'acquedotto".
Lungo l'itinerario è prevista la visita ai vigneti di Cantine Cardone, in contrada Figazzano (Locorotondo), il laboratorio di cucina sulla farinella di Putignano con dimostrazione e degustazione. Primo calice in omaggio, dal secondo in poi 2 euro. Sacchetto merenda (panino gourmet, focaccina della nonna, pane in cassetta farcito, cornetto) euro5.
Conviene portare il calice dalla altre edizioni di Cantine Aperte altrimenti il costo di acquisto è 5 euro.


Appuntamento: alle ore 9:00, Ostuni, Piazza della Libertà 
Da Brindisi si parte con il treno delle 8:18 (costo biglietto per tratta 2,80 euro) informazioni ulteriori per i brindisini Corrado Sardelli cell. 340 2287990.
Percorso di circa 65 Km A/R su strade asfaltate collinari con qualche tratto di sterrato in corrispondenza della Ciclovia dell'Acquedotto. 
Colazione a sacco e degustazione di vini e tarallini in contrada Figazzano a cura della Cantina Cardone.
Rientro intorno a Ostuni circa ore 17.
Info e capigita: Antonio Licciulli 3333744725 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">'+addy_text81673+'<\/a>'; //--> Corrado Sardelli cell. 340 2287990 gruppo che parte da Brindisi in treno.

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 727 times

Utenti Online

Abbiamo 982 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine