ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 12 Giugno 2018 08:25

Il sale della terra

Written by 
Rate this item
(0 votes)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: " Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato?

Essere il sale della Terra permette di muoversi nella logorrea del mondo senza diventare terra arida o polvere insignificante.

La parola italiana sale in latino è sal salis abl. sale. Il riferimento al nominativo induce a sillabare sal-e.

E è il cuore del logo, in zumero gu-ul grafi da leggere via lcz (lettura circolare del zumero):

gu-ul

  to enlarge; to mature; to increase; to make numerous; to be great, exalted; sometimes = gul , ‘to destroy’ [l’opposto!] (cf., gal [‘luce alta’]; gu-la).

e

n., speaking; prayer (cf., eg2).

v., to speak, say (suppletion class verb: e = sing. maru; plural hamtu form, dug4, also di); to do (as auxiliary verb preceded by a noun) (cf., eg2).

  Inter., a vocal expression: Hey! O!; Alas!; Eh, Ah.

-e

  Ergative postposition, marks the agent or transitive subject as the opposed to the patient of a sentence, used with both animate and inanimate beings.

-e

  ‘locative/terminative’ case postposition, in; toward; near to; form an adverb suffixed to an abstract noun; occurs with inanimate beings only and often marks the inanimate beings only and often marks the inanimate object of a sentence – sometimes called dative case postposition for inanimate; used only with certain verbs, mostly compounds, and not generally to denote direction, for which the terminative postposition.

In zumero, sal è utero:

sal, shal

n., uterus; vulva (narrow + numerous) [SAL archaic frequency].

v., to be narrow, thin, slender; to be wide, spacious; to spread out, flatten (clay); to open wide; to persist; to belittle.

adj., thin; fine; delicate; tender.

Sal = utero è ampiamente comprovato dal dialetto delle donne: eme sal.

Il significato verbale di sal = to spread out, spargere, diffondere, comprova ampiamente sia le parole specifiche di Gesù (-Voi siate il sale della Terra-) sia il vangelo complessivamente (la diffusione della parola di Gesù).

In zumero: Il semplificato sal-mo  è ‘sal-mu’, utero sal del nome che nomina mu.

Il plurale sal-mi è utero sal dello Spirito mi.

Sale col mio gruppo d’ascolto e di preghiera.

169. Il discernimento è necessario non solo in momenti straordinari, o quando bisogna risolvere problemi gravi, oppure quando si deve prendere una decisione cruciale. È lo strumento di lotta per seguire sempre il Signore. Ci serve sempre: per essere capaci di riconoscere i tempi di Dio e la sua grazia, per non sprecare le ispirazioni del Signore, per non lasciar cadere il suo invito a crescere. Molte volte questo si gioca nelle piccole cose, in ciò che sembra irrilevante, perché la magnanimità si manifesta nelle cose semplici e quotidiane. Si tratta di non avere limiti per la grandezza, per il meglio e il più bello, ma nello stesso tempo di concentrarsi sul piccolo, sull’impegno di oggi. Pertanto chiedo a tutti i cristiani di fare ogni giorno, in dialogo col Signore che ci ama, un sincero esame di coscienza. Al tempo stesso, il discernimento ci conduce a riconoscere i mezzi concreti che il Signore predispone nel suo misterioso piano di amore, perché non ci fermiamo solo alle buone intenzioni.

Mercoledì 4 giugno, ci siamo incontrati a casa di Marilena, Raffaella, Monja ed io.

Mi sono rallegrato del fatto che Monja, la catechista che mantiene la sua famiglia (il padre e Jenny, tredicenne, persa la figlia Gessica nel giorno di Pasqua 2017, cadendo in moto col moroso [che ora si è ripreso]) lavorando ad ore per le case, abbia adottato la pubblicazione di papa Francesco Gaudete et exsultate ancora poco nota, che rischia di perdersi tra i tanti libri del mondo.

Io l’ho adottato come strumento ordinario per seguire sempre il Signore. Non lo leggo ogni giorno. Ma l’ho trascritto ampiamente.

La magnanimità del Signore si manifesta nelle cose semplici e quotidiane. È giusto che sia così, perché a tutti sia data in abbondanza l’occasione di salare la Terra.

Si tratta di non avere limiti per la grandezza, per il meglio e il più bello, ma nello stesso tempo di concentrarsi sul piccolo, sull’impegno di oggi.

È straordinario questo insegnamento: mettere Gesù al principio e non avere limiti, sia nel piccolo ordinario, da privilegiare, sia nella grandezza, con umiltà (Humilitas è il motto dei Borromeo del Lago Maggiore e del Vescovo Albino Luciani che mi ha cresimato prima di essere papa Giovanni Paolo I nel 1978, quarant’anni fa).

Sto facendo quanto devo? Ho incominciato Logorrea:

ore 12,36 di venerdì 8 giugno 2018.

Oggi, 12 giugno, ho colto il sale.

Sviluppo l’etimologia perché la pace regni nel globo, < gul.ubu.

gul

  v., to destroy, demolish (as preparation for rebuilding); to pound, break to pieces (e.g., bitumen); to be destroyed; to obstruct; to hold back, restrain; to extinguish; to cease; to disappear, runa way; to fall upon (with –shi-); to wreck, to destroy utterly (with –ta-) (reduplication class) (can be writing for gu-ul, ‘to increase, make numerous’) (gu7, ‘to consume’ + ul ‘ancient, enduring’) [GUL archaic frequency: 24].

  adj., evil; enourous; (redup.) broken, chipped, as in teeth.

 

ubu [ASH]

  area measure, = ½ of an iku (= 50 sar).

Da scrivano ed amministratore:

ubisag

(cf., umbisag) [scribe; administrator (umbin, ‘nail impression [on a tablet]’, + sag, ‘counted head’).

Mi sento obbligato a ripetere l’allargamento dell’iniziale grafo

gu-ul

  to enlarge; to mature; to increase; to make numerous; to be great, exalted; sometimes = gul , ‘to destroy’ [l’opposto!] (cf., gal [‘luce alta’]; gu-la).

da leggere lug in lugal:

lug , lu

  to swarm or dwell (said of birds [musen nds] and fish) (cf., lu-gu2 [che LCZ si legge: lug!] (lu, ‘to be numerous’+ gu3, ‘noise, sound’).

lugal

  n., king; owner, master (lu2, ‘man’, + ‘gal’, ‘big’ [ig, luce, -al, alta]; glossed nu-gal at Ebla) [LUGAL archaic frequency].

È chiarissimo: lug (al vel u –tutto-) si completa sia con lug-u, vel retrocedendo, sia con lug-uz vel lug-us ‘uomo-luce---morte’.

Read 254 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1458 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa