ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 26 Giugno 2018 06:00

Multe a chi acquista in spiaggia

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Multe salate per chi acquista in spiaggia dai venditori ambulanti o paga per un tatuaggio o un massaggio. E' quanto prevede la direttiva del ministero dell'Interno 'Spiagge sicure' destinata alle varie prefetture e che "sarà pronta a fine mese". Secondo quanto riportato ieri dal quotidiano 'La Stampa', "lo staff del Viminale sta definendo le linee guida volute dal ministro dell'Interno e vicepremier" Matteo Salvini.

"Al centro del progetto - scrive il quotidiano torinese - c'è il rafforzamento della collaborazione tra forze dell'ordine e la polizia municipale delle zone balneari. E proprio per andare incontro alle esigenze dei sindaci, che avrebbero difficoltà ad attingere dalle casse comunali per potenziare gli organici dei vigili urbani, Salvini pensa di ricorrere ai fondi europei della legalità. Una possibilità per la verità tutta da verificare visto che nessun paese Ue attinge a quei fondi per pagare gli straordinari delle forze dell'ordine. Nell'attesa sono previsti turni a rotazione ed eventuali spostamenti temporanei del personale nelle zone più critiche".

A lanciare l'allarme sulla contraffazione è stata la Confesercenti che ha denunciato un giro di affari di 22 miliardi di euro nell'abusivismo dei settori del commercio e del turismo. La stretta prevista dal Viminale punta anche "a monitorare chi affitta alloggi e magazzini per la merce" agli ambulanti e prevede multe non solo a chi acquista capi e accessori 'tarocchi' ma anche chi paga per massaggio tatuaggi praticati sulla spiaggia. (Adnkrnos)

 

Sei arrivato fin qui Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Agoramagazine.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di agoramagazine.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino al giorno. Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 504 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1283 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa