ANNO XIV Novembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 30 Giugno 2018 07:02

«Nel nome di Antea» di Massimo Martella per amore dell'arte contro l'orrore

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Cogliamo un suggerimento dal social forum per pubblicizzare un evento culturale che avrà luogo a Taranto presso il Cinema Bellarmino.

Stasera, al Bellarmino, il bel documentario «Nel nome di Antea» , del regista tarantino Massimo Martella. Antea, una deliziosa giovane donna dipinta dal Parmigianino, dialogando con il ritratto di Alessandro Manzoni , a cui dà voce Massimo Wertmuller, ci narra le traversie delle opere d'arte durante la seconda guerra mondiale in un racconto in cui la potenza evocativa dei filmati in bianco e nero dell' istituto Luce, che documentano il clima dell'epoca e l'attività delle devastazioni rende quasi necessario e urgente aggrapparsi alla bellezza come antidoto all'orrore. Antea è venuta a Taranto e ci ha rapiti ed emozionati con la sua bellezza. Cosa vorrebbe comunicare, attraverso la voce poetica del suo regista? Che la bellezza è nel DNA della nostra terra; che c'era prima di noi e proseguirà oltre noi; che ci sono tante meraviglie per cui stupirsi e da cui farsi ispirare 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 885 times

Utenti Online

Abbiamo 1155 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine