ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 20 Luglio 2018 00:00

Giogo Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero».

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Giogo it., iugo lat., (i)ugu zum.. giogo o iugo [lat. iugu(m) di orig. indeur.] 1. Attrezzo di legno sagomato, costituito da uno o più pezzi, applicato al collo dei bovini per sottoporli in coppia al lavoro 2. Rapporto, condizione di dipendenza, soggezione, servitù 3.

Anticamente, specie di forca costituita da un’asta orizzontale sostenuta da altre due piantate nel terreno 4. Ciascuna delle due travi maestre, poste l’una a prua l’altra a poppa di una galea, che formavano i due lati minori del telaio rettangolare per sostegno di tutto il posticcio 5. Asta da cui pendono i piatti della bilancia 6. Pezzo di legno che congiunge i due bracci di strumenti a corde come lira e cetra e in cui sono confitti i bischeri per le corde 7.  Sommità lunga e tondeggiante di un monte.

Lo scrivente, superbo, studioso del potere, ha sempre visto immediatamente il giogo come assoggettamento. Gli abitanti di Benevento sanno che il nome antico della città fu stato Maleventum, che vennero vinti dai Romani, assoggettati al giogo, ed il nome della città divenne Beneventum. Questa memoria è utile per capire storicamente l’ordine, che fu ordo, zum. urdu.

arad (2), urdu (2), ir 3, 11

   (male) slave; servant; subordinate (cf., ir3) (Akk., loanword from wardum, ‘male slave, man servant’) [IR11 archaic frequency; 10].

Io mi dichiaro tranquillamente ‘schiavo maschio’ di Gesù. Attesto che il suo giogo è leggerissimo, io che ho vissuto ogni regola con irritazione ed in rigetto. Naturalmente, mantengo intatto il rigetto di qualsiasi imposizione umana. Ma ora il mondo è diventato armonia, pace, col giogo del più mite di tutti.

Le sette denotazioni di giogo del dizionario (indoeuropeo) sono utilissime. La 4 marinara sottolinea che il giogo sostiene tutta la struttura dell’imbarcazione. La 5 spiega la bilancia, che vale anche come segno zodiacale osservato da tanti autori latini a partire da Virgilio, che lodava l’imperatore, nelle Georgiche, prefigurando il suo posto in cielo nella costellazione della Bilancia (Libra) che precede lo Scorpione.

O tu ti aggiunga nuovo astro ai tardi mesi,

dove tra Erigone e le Chele che la seguono si apre

uno spazio –già l’ardente Scorpione per te ritrae uno spazio  30-33

Ernout e Meillet associano iugo a iungo in base ad una radice indeur..

G. Semerano evidenzia la voce iungo, congiungo, metto insieme, unisco in matrimonio, lego, attacco; iugum lo sviluppa dentro, ‘unito’, ‘congiunto’, ‘soggiogato’, ‘continuo’, ‘ininterrotto’. ‘Iugum’ è in itt. Iugan, sanscr. yugam, got. Juk, lit. jungiu, ant. sl. Igo (iigo) etc.; ‘iungo’ congiungo, in particolare in matrimonio (cfr. coniunx, uxor), richiama l’antichissima base che significa ‘anello’, che per i Romani è simbolo di obbligo, legame sociale […] La base remota corrisponda ad accad. unqu, uqqu (anello)[…].

Il zum. ugu

ugun3, ugu; ugu4

n., progenitor (u3, ‘pronominal prefix’, + gan, ‘to bring forth, give birth’).

v., to beget, bear, procreate, produce (typically in expressions: ama + ugun3 or a-a-ugun3, ‘the mother (father) who beget me’).

adj., natural, genetic.

Ugu unito con l’ambiguo anteposto gi è il giogo che unisce ai progenitori attraverso i riti della morte.

Read 810 times

Utenti Online

Abbiamo 924 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine