ANNO XII  Novembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 20 Agosto 2018 12:32

Venezuela, paura per i biglietti di nuovo conio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Caracas (Venezuela) - Frenesia di acquisti e non siamo certo a Natale. È quello che accade in Venezuela prima dell'arrivo, martedì 21, delle banconote di nuovo conio. La gente non sa che cosa accadrà con i vecchi biglietti. Ai nuovi sono stati tolti 5 zeri e verranno immessi sul mercato come annunciato da Nicolas Maduro questo 21 agosto.

Questo a pochi giorni dall'aumento di 35 volte del salario minimo che di per sé sarebbe un fatto positivo dappertutto. Dappertutto meno che in Venezuela perché stampare maggiore quantitâ di una moneta che non vale più niente non risolve i problemi, ma anzi distrugge quel poco di economia di mercato che restava visto che le aziende non possono star dietro all'inflazione che divora quel poco di profitto che possono fare.

Un pacco di pasta e quanto serve per comprarlo

Anche il lancio della criptomoneta Petro che avrebbe dovuto permettere all'economia venezuelana di aggirare le sanzioni, che sono però rivolte ad alti esponenti del governo non al comune cittadino. Il Petro sembra però avvantaggiare solo chi ha la capacità di minare, ovvero chi può permettersi di usare le nuove tecnologie e di acquisire le macchine necessarie. Un fatto abbastanza lontano dal cittadino medio troppo occupato a mettere assieme il pranzo con la cena. (Alberto De Filippis - Euronews)

Annche le carote sono un lusso
Read 500 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Sputare in faccia qualcuno non è più reato

 

Utenti Online

Abbiamo 1257 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa