ANNO XIV Dicembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 24 Agosto 2018 10:29

XXIX Busker Festival Carpineto Romano: l'arte di strada invade il borgo il 25 e 26 agosto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Busker Festival di Carpineto Romano (RM), il secondo più antico d’Italia, è ormai entrato nell’immaginario collettivo come uno degli appuntamenti più originali e coinvolgenti dell’estate.

Ogni anno, il 25 e 26 agosto artisti di strada, musici, attori, funamboli, giocolieri, ma anche artisti e talenti di ogni età, invadono le strade di uno dei paesi più caratteristici del Lazio e del Centro Italia, dando vita a un festival unico nel suo genere.

29 anni per un festival di arte di strada sono tanti ed è difficile soddisfare ogni anno le aspettative che il pubblico ripone in esso ma nonostante l’età il Carpineto Romano Busker rimane uno dei festival più seguiti e “sinceri” del centro Italia con due giorni unici di teatro, musica, performance e installazioni artistiche all’insegna della libertà.

Un festival non dettato dalle mode del momento, ma un appuntamento che nacque come manifestazione di libertà d’espressione e che ha voluto da sempre mantenere questo spirito, senza tradire la sua missione.

Una libertà da sempre supportata dal Comune di Carpineto e che, nell’alternarsi delle rappresentanze, ogni anno decide di non rinunciare all’evento e di non privarne il territorio, attento e ricettivo.

Diventato ormai parte integrante del patrimonio culturale della cittadina, il Buskers Festival di Carpineto Romano, finanziato dalla Regione Lazio, si distingue nel panorama nazionale grazie alla commistione dei tradizionali spettacoli di strada con spettacoli che solitamente trovano spazio solo nei teatri o nei live club come la commedia dell’arte e il teatro d’innovazione, spettacoli di circo contemporaneo con strutture aeree, performer di pittura dal vivo che trasformano piazze e vie in musei.

Dal 1990 a oggi, infatti, in occasione del festival, le strade di Carpineto Romano si animano di quell’arte in grado di abitare ogni angolo urbano, con un percorso che tocca tutti i luoghi storici della parte vecchia del paese in piena tradizione “baschera”, dando vita a una festa unica di musica e colori.

Per il 2018 la direzione artistica è affidata alle ScuderieMArteLive di Peppe Casa, con il coordinamento artistico di Linda Fiocco.

“Ormai la cultura busker ha invaso tutta la penisola” ha dichiarato il sindaco di Carpineto Romano Matteo Battisti, “una battaglia vinta per chi come il Comune di Carpineto Romano ha da sempre supportato l’arte di strada rendendola protagonista di uno degli eventi più amati e seguiti del centro Italia, dove si svolge il più antico Busker Festival: un’invasione artistica e culturale libera e felice di cui da 29 anni siamo testimoni e sostenitori diventando punto di riferimento per l’arte di strada di tutta Italia. Una grande soddisfazione per tutto il territorio, fiero di ospitare ogni anno con sempre maggiore partecipazione, un evento nato e pensato proprio per il nostro antico borgo come luogo ideale per le performance”.

Su martefunding.org dal 10 agosto è attiva una campagna di crowdfunding a sostegno del Carpineto Romano Buskers Festival: basta un piccolo contributo per supportare la crescita di un festival diventato un pezzo di storia e un punto di riferimento per la cittadina d’arte di Carpineto.

Per maggiori informazioni: www.carpinetoromano.it

Read 818 times

Utenti Online

Abbiamo 908 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine