ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 24 Ottobre 2018 13:28

Venezuela. Il presidente colombiano Duque in Italia. Mentre ABC rivela il piano per rovesciare Maduro

Written by 
Rate this item
(0 votes)

“Voglio sottolineare l’attitudine dell’Italia a denunciare la situazione che si sta verificando in Venezuela di oppressione da parte della dittatura”. Lo afferma il neo presidente della Colombia, Ivan Duque Marquez (nella foto con Conte). Il Presidente Colombiano della destra filo Usa, ha incontrato il premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. E subito dopo il presidente colombiano ha parlato di “sostegno da parte dell’Italia alla nostra politica nei confronti della crisi migratoria venezuelana” e alla volontà di “accogliere i nostri fratelli venezuelani dando loro una opportunità di speranza nel nostro Paese”.

Intanto il quotidiano spagnolo ABC ha rivelato l’esistenza di un piano di “imminente” cambio di potere in Venezuela che includerà un “intervento” contro il governo di Nicolás Maduro.

Secondo ABC, l’amministrazione Trump sta valutando “un piano di transizione in Venezuela” e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel piano di “intervento”, ha il sostegno bipartisan dei due partiti politici. Il quotidiano spagnolo va anzi oltre e descrive come entrambi i partiti stiano lavorando al piano di transizione. “Undici senatori, democratici e repubblicani, hanno elaborato una legge apposita volta alla preparazione degli Stati Uniti per un imminente cambio di regime”, ha proseguito il giornale.
Il quotidiano spagnolo spiega che “l’opzione” di una missione armata unilaterale non viene presa in considerazione, nonostante Trump abbia indicato la possibilità in diverse occasioni. Lo stesso ha fatto anche il Segretario generale dell’Organizzazione degli Stati americani (OAS), Luis Almagro, il quale recentemente non ha escluso “un intervento militare” per “rovesciare” il governo del presidente Maduro.

Read 889 times

Utenti Online

Abbiamo 952 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine