ANNO XIII  Febbraio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 16 Novembre 2018 07:19

Crispiano (Taranto) - Oggi proiezione del film "Sulla mia pelle"

Written by  Anna Sgobbio
Rate this item
(0 votes)

Dopo 9 anni si è aperto uno squarcio di luce sulla vicenda di Stefano Cucchi e sul processo a carico degli appartenenti alle forze dell’ordine colpevoli, secondo l’accusa, del pestaggio che avrebbe condotto a morte il trentunenne geometra romano.

Questo grazie alla testimonianza del carabiniere Francesco Tedesco che ha ammesso di aver assistito al pestaggio.

Il caso, amplificato dalla visione del film in moltissime sale cinematografiche in Italia, ha aperto un dibattito che ha diviso e divide ancora i difensori dei carabinieri e i solidali con Ilaria Cucchi che mai ha smesso di operare perché la verità venisse a galla e si rompesse il muro di omertà degli autori del reato e la copertura per autodifesa dei vertici dell’Arma.

“Il Futuro Di Tutti”, movimento politico-culturale di Crispiano, segue le vicende cittadine e nazionali promuovendo la cultura di una consapevole partecipazione democratica, e anche in questo caso non vuole tenersi fuori da un dibattito per molti versi spinoso ma necessario perché la verità, per quanto dolorosa, sia perseguita.

Occorre sempre vigilare perché i fingimento e le menzogne rompono il patto fiduciario tra cittadini e Stato. La fragilità del sistema democratico impone il quotidiano impegno di tutti.

Le forze dell’ordine sono cittadini di questa comunità ed hanno il compito di esercitare l’uso della forza, in nome e per conto dello Stato, in difesa dei cittadini onesti, ma non sono giustizieri. Essi devono operare in difesa dello Stato nell'ambito di regole condivise, perché così funziona la democrazia. Chi sbaglia paga e l’azione penale è sempre individuale, mai estensiva all’intero corpo o categoria cui si appartiene.

Nei tempi che viviamo osserviamo una grande difficoltà ad un ragionamento pacato sugli eventi, facilmente si creano spalti e tifoserie con l’uso di linguaggi offensivi e turpiloquio gratuito. I social network amplificano e semplificano fatti ed eventi, triturando persone, storie, sensibilità, riducendo a zero i livelli di comprensione e di solidarietà, disumanizzando le relazioni. Occorre tornare al confronto, anche aspro, ma in presenza, di fronte, occhi negli occhi, perché dietro gli occhi ci sono le persone e le loro vite da rispettare.

In questo spirito “Il Futuro è Di Tutti” promuove il dibattito sul caso Cucchi, a seguito della proiezione del film “Sulla mia pelle”, venerdì 16 novembre p.v., alle ore 18.30, presso l’auditorium del Centro Pastorale “Santi Francesco e Chiara” in via Verdi 19 a Crispiano.

Read 450 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1341 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa