ANNO XIII  Aprile 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 12 Gennaio 2019 17:27

A Nadia Toffa la cittadinanza onoraria di Taranto; martedì il suo libro nella Chiesa Gesù Divin Lavoratore

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Doppio appuntamento per la conduttrice delle iene molto amata dai tarantini e anche da noi. Anche per la sua spontaneità e per la franchezza che ha avuto nel parlare della sua malattia che tanto ha fatto discutere.

L’Amministrazione Comunale di Taranto consegnerà a Nadia Toffa una pergamena che simbolicamente concretizza la volontà espressa all’unanimità dal Consiglio Comunale di Taranto con la Delibera n. 98/2018 di conferirle la Cittadinanza onoraria. 

La cerimonia è prevista per lunedì 14 gennaio, con inizio alle ore 9.30, presso il Salone degli Specchi di Palazzo di Città. 

La motivazione, come si legge nel provvedimento approvato dal Consiglio Comunale, è data dal grande impegno solidaristico ed altruistico e per la fondamentale attività svolta dalla inviata e co-conduttrice del programma televisivo “Le Iene” a sostegno del reparto di pediatria oncologica dell’Ospedale SS. Annunziata. 

Come si ricorderà, infatti, Nadia Toffa ha contribuito a pubblicizzare a livello nazionale l’acquisto di una maglietta con la scritta “Ie Jesche Pacce Pe Te" che ha riscosso un grandissimo successo ed il cui ricavato è stato devoluto per la realizzazione del reparto di Oncoematologia pediatrica presso l’Ospedale SS. Annunziata di Taranto, inaugurato lo scorso anno.

Il 15 gennaio alle 15 Toffa incontrerà il pubblico a Taranto, in occasione dell'uscita del suo libro Fiorire d'inverno (Mondadori), nella sala teatro della parrocchia Gesù Divin Lavoratore.

Dal 20 gennaio tornerà poi alla guida delle Iene (sempre affiancata, a rotazione, da Giulio Golia, Filippo Roma e Matteo Viviani) in prime time su Italia 1.

Read 349 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1158 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa