ANNO XIII Settembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 08 Febbraio 2019 05:09

Bari, 22 febbraio 2019, convegno sulla Mediazione familiare

Written by 
Rate this item
(0 votes)

BARI - Alto è il numero di contatti e di richieste di informazioni che moltissimi lettori hanno fatto pervenire al Corriere Nazionale ed al Corriere di Puglia e Lucania, che stanno organizzando in collaborazione con l’A.N.G.P.L – Associazione Nazionale dei Giornalisti e Pubblicisti Liberi, il CISEM – Centro di Alta Formazione e l’IKOS-Ageform – Istituto di Comunicazione Olistica Sociale un incontro – dibattito in data 22 febbraio 2019, alle ore 17:30, presso la sede del CISEM in Via Lattanzio, 21/25 in Bari sul tema: “Il ruolo della stampa e dei media nel promuovere la Cultura della Mediazione Familiare quale preziosa relazione d’aiuto a sostegno della coppia in conflitto

 

E’ la prova provata del grande interesse che sta suscitando l’iniziativa di attivare sui predetti quotidiani una rubrica dedicata alla Mediazione familiare nella quale i mediatori familiari, gli studiosi, i ricercatori, i cultori della materia e quanti vorranno saperne di più potranno scrivere, inviare le loro riflessioni, formulare delle proposte, porre dei quesiti, raccontare le proprie storie personali, chiedere consigli e suggerimenti ai nostri consulenti ed informazioni sul come reperire sul territorio i Centri di Mediazione familiare pubblici e privati, nomi e riferimenti telefonici di Mediatori familiari. L’obiettivo è quello di realizzare una “agorà on line”, per stimolare incontri e confronti finalizzati ovviamente alla promozione della cultura della Mediazione familiare, quale utile ed efficace relazione d’aiuto, soprattutto nella coppia confliggente, per cercare di elaborare le forti emozioni che scaturiscono dal conflitto e recuperare il dialogo e la comunicazione necessari per diventare plenipotenziari delle scelte afferenti la separazione.

Nel prendere atto di tanto interesse e dei tanti consensi pervenuti le Redazioni del Corriere Nazionale e del Corriere di Puglia e Lucania unitamente al Direttore della stesse Antonio Peragine hanno deciso di attivare con anticipo, a partire da oggi, la predetta rubrica e di completare l’attuazione progettuale dell’iniziativa invitando i Mediatori familiari in possesso della predetta qualifica a far pervenire i loro curricula ai seguenti indirizzi di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Nei predetti curricula, oltre ai necessari elementi identificativi, il Mediatore familiare dovrà specificare il tipo di Mediazione che ha conseguito (globale, sistemica, umanistica, ecc.) in quale anno e presso quale Ente o Istituto di Formazione lo stesso ha frequentato il Master o il Corso di Alta Formazione, se il Master è stato organizzato nel rispetto delle prescrizioni previste dal Forum Europeo sulla formazione dei Mediatori familiare. Va, inoltre, indicato il numero delle ore in cui si è sviluppato il Master sulla Mediazione che non dovranno essere inferiori a 280 tra formazione, tirocini, e supervisione alla pratica guidata.

Tanto interesse fin qui riscontrato coincide con la constatazione che la Mediazione familiare è oggi al centro di un grande dibattito che si è sviluppato nel nostro Paese soprattutto dopo la presentazione al Senato, nel settembre dello scorso anno, del ddl del Senatore Simone Pillon sulla bigenitorialità perfetta e la riforma della legge sull’affido condiviso, la n. 54 del 2006, che si era appalesata ormai obsoleta e di difficile applicazione. Il ddl oltre ad introdurre e chiarire il ruolo e la funzione della Mediazione familiare specifica quali sono le competenze professionali necessarie per diventare e poter esercitare la professione di Mediatore familiare, propone la eliminazione dell’assegno coniugale ed una maggiore equità contributiva tra i coniugi in base al loro reddito, introduce la figura del coordinamento genitoriale e numerose altre novità legislative sulle quali si è aperto nel nostro Paese un confronto serrato che ci auguriamo porti a risultati concreti nell’interesse della coppia che sta per separarsi e soprattutto degli interessi psicofisici ed affettivi dei figli.

Prestigioso il parterre dei relatori che parteciperanno all’evento, professionisti di grande spessore e competenza in materia: Dott. Antonio PERAGINE, Giornalista, Direttore del Quotidiano Internazionale on line “Il Corriere Nazionale”, del “Corriere di Puglia e Lucania” e del Network “Radici”; Avv. Silvia ADDANTE, Mediatrice Familiare A.I.Me.F – Associazione Italiana Mediatori Familiari e Responsabile della Formazione del CISEM-Centro Studi di Alta Formazione; Prof. Enrico PIERANGELI, Neurologo e Neurochirurgo, Membro della Società Italiana di Neurochirurgia (Le emozioni ed il loro rapporto con le nostre decisioni, il nostro comportamento e con l’empatia); Prof. Daniela POGGIOLINI, Presidente IKOS –Ageform, Formatrice, Psicologa, Trainer in PNLt, Direttore della Scuola Europea di Mediazione familiare (Confliggere senza sconfiggere); Avv. Loredana LISO, Avvocato, Mediatrice Familiare A.I.Me.F. e Presidente Associazione “Help”; Prof. Canio TRIONE, Economista, Scrittore, Giornalista e Presidente del Comitato Tutela Utenti Bancari; Dott. Giacomo MARCARIO, Formatore, Scrittore, Esperto in Psicologia della Comunicazione, Direttore Generale dell’A.N.G.P.L., Comitato di Redazione de “Il Corriere Nazionale”; Avv. Enzo VARRICCHIO, Scrittore, Giornalista, Avvocato esperto in diritto di famiglia, Presidente del Centro studi di Diritto delle Arti, del Turismo e del Paesaggio; Ing. Francesco CARIELLO, Esperto in Ingegneria Gestionale, già Parlamentare del Movimento 5 Stelle, vice- presidente A.N.G.P.L.

Nel corso della serata sarà presentato il saggio: “La Mediazione familiare. La cultura del rispetto anche se l’amore non c’è più” di Giacomo MARCARIO, pubblicato dalla Casa Editrice ADDA.

Read 324 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1057 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa