ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 15 Febbraio 2019 19:34

Usa sanzionano 5 fedelissimi di Maduro. L'ha fatto sapere il dipartimento del Tesoro americano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'amministrazione Trump ha varato alcune sanzioni nei confronti di cinque alti responsabili del governo venezuelano vicini a Nicolas Maduro. Lo rende noto il dipartimento del Tesoro americano.

Gli Stati Uniti hanno emesso sanzioni contro il Venezuela venerdì, aumentando la pressione contro il regime di Nicolás Maduro.

Secondo il Tesoro degli Stati Uniti sanzioni a cinque persone: Rafael Bastardo Enrique Mendoza, Manuel Ricardo Cristopher Figuera, Ivan Rafael Hernández Dala, Manuel Salvador Quevedo Fernández e José Rodríguez Mucura Hildemaro. Quevedo Fernández è il ministro del petrolio del Venezuela.

È stato determinato che le seguenti cinque persone, oggi sanzionate, sono ancora in forza o ex funzionari di Maduro: Ivan Rafael Hernández Dala (Hernandez) è il comandante della guardia presidenziale illegittimo dell'ex presidente Maduro, o presidenziale Guardia d'onore, in tale posizione è stato nominato nel gennaio 2014. Inoltre, Hernandez, è il Comandante della Direzione Generale di Counter-Intelligence Militari del Venezuela o direttore generale del controspionaggio militare, più comunemente noto come DGCIM.

La DGCIM, oltre alla SEBIN, è responsabile di gravi abusi contro i diritti umani e la repressione della società civile e dell'opposizione democratica. DGCIM ha arrestato e torturato i militari venezuelani sospetti di cospirare contro il governo, e ha arrestato parenti di alcuni di quei sospettati cercando informazioni con torture. Secondo quanto riferito gli abusim da parte del DGCIM e  della Sebin, comprendono gravi percosse, soffocamento, tagli delle piante dei piedi con lame di rasoio, scosse elettriche e minacce di morte. Sotto il suo comando, i membri della DGCIM, hanno spesso usato una forza eccessiva contro i detenuti. Hernandez è stato promosso al grado di maggiore generale il 5 luglio 2018.

Manuel Ricardo Cristopher Figuera (Cristopher) è il direttore generale del Servizio di Intelligence Nazionale del Venezuela, o bolivariana Intelligence Service, meglio conosciuto come SEBIN. Cristopher ha sostituito Gustavo Gonzalez Lopez che è stato designato dall'OFAC della EO 13692, il 9 marzo, 2015,  e ha tenuto quella posizione dal 9 marzo 2015 fino al 30 ottobre 2018. Prima del suo ruolo nella Sebin, Cristopher è stato presidente, con il grado di direttore Generale, del Centro per la sicurezza strategica e di protezione Patria o Centro per la sicurezza strategica e la tutela della Patria, l'organizzazione governo venezuelano responsabile per l'unificazione di informazioni relative alla difesa, intelligenza, ordine interno e relazioni esterne. Secondo un funzionario di partito di opposizione venezuelana "Giustizia Prima o Primero Justicia", Cristopher monitora le torture di massa, violazioni di massa dei diritti umani e la persecuzione di massa di coloro che vogliono un cambiamento democratico in Venezuela.

Hildemaro Jose Rodriguez Mucura (Mucura) è il primo commissario di SEBIN. In data 11 gennaio 2019, Mucura, insieme ad altri tre ufficiali SEBIN, ha fermato il presidente ad interim del Venezuela e il Presidente dell'Assemblea Nazionale del Venezuela, Juan Guaidó. Mucura ha diretto la detenzione di Guaidó ed è stato uno dei 12 funzionari di SEBIN che sono stati successivamente arrestati per la loro associazione con la detenzione temporanea di Guaidó.

Rafael Enrique Mendoza Bastardo (Bastard) è il comandante di un'unità della Polizia Nazionale del Venezuela, comunemente chiamato Forza d'azione speciale o Forze di Azione speciali (FAES). Inoltre, Bastardo è stato promosso alla posizione di tenente colonnello il 5 luglio 2018, come membro della Guardia nazionale del Venezuela. FAES è stata descritta come la "squadra di sterminio" di Maduro, nota per i suoi metodi brutali e le apparenze mascherate, effettuano incursioni notturne in tutta Caracas. Poiché Guaidó ha assunto la sua posizione di presidente ad interim, FAES è stato accusato di dozzine di esecuzioni extragiudiziali dirette verso l'opposizione. Il 31 gennaio 2019, nel mezzo della conferenza stampa di Guaidó sui suoi piani economici, Guaidó ha detto che FAES era in casa sua a minacciare la sua famiglia.

Manuel Salvador Fernández Quevedo (Quevedo) è l'attuale presidente della compagnia petrolifera di Stato del Venezuela PDVSA, che ha continuato a giocare anche dopo l'OFAC a PdVSA designati ai sensi dei EO 13850 del 28 gennaio 2019. PdVSA è la principale fonte reddito e di valuta estera del Venezuela, ed è stato a lungo utilizzato come veicolo per significativo la corruzione del governo. Funzionari governativi e uomini d'affari escogitarono i piani per riciclare miliardi di dollari rubati e sottratti per il loro beneficio personale. Quevedo è anche l'illegittimo Ministro del Petrolio e delle Miniere allineato con l'ex presidente Maduro, una carica che ha ricoperto dal 26 novembre 2017. In precedenza, Quevedo ha occupato numerosi posti di governo, tra cui il ministro della Casa e Habitat, generale di brigata e capo del comando regionale numero 5, situato nella Grande Caracas.

Read 619 times Last modified on Sabato, 16 Febbraio 2019 08:05

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1161 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa