ANNO XIV Marzo 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 07 Marzo 2019 01:13

Legittima difesa, Forza Italia espone striscione 'Finalmente una cosa di Centro-Destra'

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La Camera ha approvato il disegno di legge sulla legittima difesa. Il provvedimento è passato con 373 voti favorevoli, 104 contrari e 2 astenuti. Al voto sono scoppiati gli applausi dei deputati di Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega. Dal 26 marzo il provvedimento passerà al vaglio del Senato per la terza lettura.

Legittima difesa, Forza Italia espone striscione 'Finalmente una cosa di centro-destraGelmini (FI): “Questa legge fa segnare un passo avanti sul tema della legittima difesa, perché la sicurezza, l’incolumità dei cittadini, la tutela, diciamolo, della proprietà privata, sono beni che meritano la massima garanzia da parte delle istituzioni. E francamente, pur essendo convinti che la sfida vera sia la sicurezza, pur essendo convinti che lo Stato debba fare un passo avanti per garantire l’incolumità dei cittadini, riteniamo che quando lo Stato non è in grado di garantire l’incolumità dei cittadini viene meno il principio del monopolio dell’esercizio della forza da parte dello Stato, e lo diciamo con dispiacere. Noi per queste ragioni voteremo favorevolmente, perché si tratta, come hanno detto ampiamente i colleghi, della prima proposta di centrodestra; e non è colpa nostra se ci capita di rado di poter votare provvedimenti di centrodestra di questa maggioranza, perché la maggioranza dei provvedimenti sono a trazione grillina, e quindi è chiaro che non possono avere il voto di Forza Italia”. Lo ha detto Mariastella Gelmini di Fi in dichiarazione di voto alla Camera sulla legittima difesa.

”Ma noi siamo per il diritto alla difesa, e rispondiamo alle molte critiche contraddittorie del Partito Democratico su questo provvedimento ricordando ai colleghi che nella precedente legislatura c’è stata una proposta di legge a firma Ermini, che oggi è il Vicepresidente del CSM, approvata in quest’Aula che andava a riformare la legittima difesa; e quindi capisco che si possa cambiare idea, ma non che si debba fare la morale o tacciare di calcolo e di opportunismo chi in questa battaglia crede da sempre”.

”Noi riteniamo quindi che di questo tema si debba discutere, perché le modifiche che stiamo andando ad apportare rispondono all’esigenza dei cittadini che si trovano a subire aggressioni alla propria persona, alla proprietà, ai propri affetti, e che esercitano il diritto alla difesa. E diciamo chiaramente fuori da ogni mistificazione che chi si trova costretto a dover agire per difendere l’incolumità propria o dei propri cari, e magari si trova nelle condizioni di uccidere un ladro e un malintenzionato, non solo non è felice di farlo: non è abituato a farlo, non è orgoglioso di farlo, non cerca un trofeo. Essere costretti a sparare per difendersi è spesso frutto di evenienze di cui chiunque farebbe volentieri a meno

Varchi (FdI): è un passo nella direzione giusta:

“Noi lo voteremo, perché comunque è un passo nella direzione giusta, lo voteremo perché ne condividiamo l’impianto, ne condividiamo lo spirito. Certamente avremmo gradito, da parte della maggioranza, maggiore apertura al dibattito costruttivo che abbiamo condotto nelle varie fasi che hanno portato alla definizione di questo provvedimento. Tanti nostri emendamenti che avrebbero potuto migliorarlo sono stati bocciati. Questo, l’ho detto in apertura, è l’evidente frutto di un compromesso al ribasso. Fa piacere che anche il MoVimento 5 Stelle si sia allineato alle posizioni del centrodestra, perché, vedete, non è un provvedimento di destra, lo sarebbe stato se fossero stati approvati i nostri emendamenti, ma così non è. È un provvedimento che rimane nell’alveo di un impegno assunto con gli italiani. Perché, vede, Presidente, per Fratelli d’Italia, restano saldi dei principi molto semplici, per noi l’impegno assunto con gli italiani vale comunque più di un contratto di Governo ed ecco perché noi abbiamo contribuito alla definizione di questo provvedimento, ecco perché noi lo voteremo, perché ci teniamo che gli italiani sappiano che Fratelli d’Italia è sempre dalla stessa parte”. Lo ha detto Maria Carolina Varchi di FdI in dichiarazione di voto sulla legittima difesa alla Camera.

”Allora, a fronte di un allarme sicurezza che viene percepito in maniera sempre più forte e in maniera sempre più vigorosa da parte di tanti italiani che chiedono di poter stare al sicuro, è inevitabile che la politica si interroghi per capire quale strada intraprendere. Questi non sono spot e propaganda, come erroneamente ha detto qualche collega della sinistra, questi sono dati che l’ISTAT ha snocciolato nel corso di una ricerca presentata nel 2018; è una ricerca pubblica e invito tutti a prenderne visione. C’è un chiaro problema di sicurezza o almeno così viene percepito dagli italiani l’attuale assetto in termini di tutela della proprietà privata, tutela della incolumità propria e dei propri cari. Allora, è vero che il codice penale non è immutabile nel tempo, lo dimostra il fatto che il codice penale attualmente in vigore, il codice Rocco approvato e varato molti anni fa, ha subito degli aggiustamenti per essere adeguato ai tempi che cambiano, per essere adeguato alle sensibilità mutate degli italiani. Ancora una volta, noi che adesso siamo dalla parte del legislatore, ci troviamo a misurarci con una mutata esigenza da parte degli italiani, con una mutata sensibilità da parte degli italiani e noi a quella sensibilità vogliamo rispondere, non a una logica di equilibri, di pesi e contrappesi tra forze del tutto differenti tra loro che oggi formano un Governo”.

”Ecco perché, coerentemente con il proprio percorso, coerentemente con le affermazioni fatte in campagna elettorale, al di là dei tecnicismi giuridici di chi vuole celare un problema reale, un problema sentito dagli italiani, Fratelli d’Italia, in quest’Aula, ancora una volta, sarà al fianco dei cittadini, votando “sì” convintamente a questo provvedimento. Ed ecco perché, con piacere, io annuncio il voto favorevole di Fratelli d’Italia, ma con la consapevolezza di chi sa che anche in questa circostanza il Governo e, in particolare, gli amici della Lega hanno perduto un’importante occasione per completare un percorso che insieme, in campagna elettorale, avevamo annunciato di completare. Non è un caso che proprio su temi del genere il centrodestra compattamente in Aula abbia difeso questo provvedimento da attacchi pretestuosi, da attacchi strumentali da parte della sinistra italiana. Quindi, Fratelli d’Italia voterà a favore, stando sempre dalla stessa parte che è quella degli italiani”.

Read 519 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1053 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa