ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 28 Agosto 2019 05:04

CiboPerBacco e Helen Mirren: successo di gusto e popolarità

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ciboperbacco: un successo di gusto e popolarità Helen Mirren contribuisce alla conoscenza e all’internazionalizzazione. Cena e laboratori sotto le stelle con prodotti PAT e DOP che raccontano il territorio Pro Loco, Comune di Melissano e Condotta Slow Food Sud Salento

 Giunta alla II edizione, la manifestazione “CiboPerBacco” ideata e organizzata quest'anno dalla Pro Loco di Melissano, in collaborazione col Comune di Melissano e col patrocinio della Condotta Slow Food Sud Salento ha raggiunto l’obiettivo di gettare luce sull’importanza della tutela e della valorizzazione dei prodotti locali, in un periodo di grande bisogno di riprendere lo sviluppo economico nei nostri borghi. I promotori hanno creduto fortemente nell'idea di coniugare la riscoperta del cibo e delle tradizioni con una cucina consapevole nel rispetto della terra e del mare, unica strada per riappropriarsi del senso di genuinità e di ricchezza gastronomica di cui i nostri territori sono pregni.

A contribuire notevolmente alla conoscenza e all’internazionalizzazione della manifestazione è stata la madrina d'eccezione, il premio Oscar Helen Mirren, che ha da subito accettato l'invito della Pro Loco a sostenere l'idea di fondo del Festival Ciboperbacco. Tra gli stand delle piccole aziende del territorio, rigorosamente produttrici dell'artigianato locale, dello Street Food, e dei microbirrifici allestiti nel centro storico, Helen Mirren ha sorpreso quanti si trovavano nel centro storico di Melissano trasformandosi in una massaia pugliese e provando a fare a mano le tipiche orecchiette di pasta fresca in uno degli stand e si è seduta ad assaporare le deliziose pietanze dell'Osteria allestita nella suggestiva Piazza Vecchia. L’attrice britannica, seguendo le indicazioni della titolare di un pastificio artigianale di Aradeo si è cimentata con successo a realizzare una ‘orecchietta’ suscitando gli applausi dei numerosi presenti. La notizia ha fatto il giro del mondo, contribuendo così a far conoscere la manifestazione e le tipicità salentine oltreconfine, ne hanno parlato fino a qualche giorno fa, infatti, grandi testate e media nazionali e internazionali.

L’idea di fondo di Ciboperbacco è quella di proporre ogni anno un tema principale intorno al quale far ruotare i contenuti e le attività del Festival. L’argomento principe di quest’anno è stata la piccola pesca costiera e la sua sostenibilità, perché la cura dei nostri mari passa dalla difesa e dalla promozione delle antiche tradizioni dei pescatori rispettose dell’ambiente e della biodiversità. Così, tra degustazioni e percorsi tra le varie piazze (da quella del Vino fino a quella dell’Osteria all’aperto), i partecipanti hanno potuto toccare con mano l’importanza delle attività del Presidio Slow Food della pesca tradizionale delle secche di Ugento che Ciboperbacco si è proposto di raccontare e, nel suo piccolo, sostenere.

I social, anche attraverso un video che ha raggiunto quasi le 20.000 visualizzazioni, hanno permesso di raccontare, attraverso le parole e il contributo nelle due serate del blog Stasera mi porto a cena fuori, il percorso che il preziosissimo pescato fa dal mare fino ai nostri piatti. L’idea forte era quella di portare a Melissano non una sagra ma una nuova idea di comunità, che sappia coinvolgersi nel recupero e tutela della propria tradizione. Per questo motivo, oltre ai produttori, agli espositori e al Presidio Slow Food, i grandi protagonisti di questo Festival sono stati i locali.

Con il concorso “Sfida all'ultimo pesce” i 4 finalisti Gianluigi De Marco, Lucia Caputo, Lucialba Potenza e Marta Pop - che avevano proposto nei mesi precedenti le loro ricette di mare, insieme ad altri concorrenti - si sono sfidati sul palco in una gara all'ultimo pesce diretta dal grande attore e cuoco Andy Luotto, sotto gli occhi di una giuria professionale composta da Donato Episcopo (chef Stella Michelin), Giuseppe Colì (pluricampione mondiale dei tornanti di ceramica), Marco Dadamo (Fiduciario Slow Food Sud Salento).

Il gustosofo Michele di Carlo, dal canto suo, ha guidato l'iniziativa "Spirits&Music" all'interno della magnifica cornice di Palazzo De Donatis preparando  quattro cocktails in abbinamento a quattro finger food differenti svelando i segreti del mondo della miscelazione in un contesto davvero unico come quello dello storico Palazzo De Donatis; la seconda serata è stata dedicata invece  ad un percorso sensoriale che ha visto protagonisti i distillati Bonaventura Maschio e i Sigari di "Amici del Toscano" del brand Ambassador Enzo Scivetti.

A dimostrazione che raccontare una storia, un paese, una cultura può passare anche attraverso un'idea diversa delle manifestazioni cui siamo abituati (pur validissime e utili per il tessuto locale), preoccupandosi non solo del numero dei partecipanti - che nella due giorni è stato più che buono - ma soprattutto di mettere in moto gli ingranaggi della filiera e dello sviluppo locale.

Ma se proprio di numeri vogliamo parlare, confortiamo anche chi ci ha aiutato a rendere Ciboperbacco un evento unico per il territorio:

  • 30+  aziende partecipanti
  • 25+ testate nazionali e internazionali che hanno parlato dell'evento, tra cui Vanity Fair, SkyTg24, Ansa.it, Radio Capital
  • 100+ i volontari che hanno contribuito al successo di Ciboperbacco e che non smetteremo mai di ringraziare, insieme agli sponsor, ai patrocinanti e alle istituzioni, Comune di melissano in primis

Ciboperbacco e la Pro Loco sono un patrimonio di tutti e tali devono rimanere, soprattutto un luogo di confronto dove tutti possono partecipare e contribuire a rendere il Festival un evento capace di migliorarsi sempre di più, sottolineando i punti di forza e i punti di debolezza che emergono da ogni edizione per farli diventare sempre più proposta di valore per le future edizioni. Il risultato di tutto questo racconto ha prodotto immagini e sensazioni forti, tanto da rafforzare l'idea di continuare nella strada tracciata.

I promotori: «Un ringraziamento anche a tutti quelli che abbiamo potuto colpevolmente dimenticare, che hanno lavorato nell'ombra e che ci hanno messo la faccia e che non hanno avuto paura di proporre qualcosa di innovativo, positivo e propositivo per il territorio. Infine, un grazie enorme alla Comunità di Melissano, a quella parte che crede ancora che un futuro diverso per la nostra cittadina sia possibile.»

Collegamenti utili:

CiboperBacco su Facebook: www.facebook.com/ciboperbacco

Read 190 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1349 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa